Liveplay al NL20

  • NL BSS
  • NL BSS
  • $20 - $30
  • Shorthanded
(88 Voti) 4171

Descrizione

In questo video in tributo ai frequentatori dell'affollatissima sezione 'analisi mani nl20-50' il coach BSS Zaonce va a giocare una sessione dal vivo al nl20, il limite più giocato dagli utenti.

Tag

Forum live session NL20

Commenti (18)

mostra i nuovi
  • elforic

    #1

    Mi aspetto una pioggia di commenti!
  • karitao

    #2

    grande coach! nice video! :)
  • GionniISCJ

    #3

    Questo video mi ha aperto gli occhi. Mi sono visto allo specchio con le orecchie lunghe...
  • barobluff

    #4

    tav 4 min:22:00 al turn cercheresti di prenderti il piatto con bottompair/underpair e atc che non hanno hittato il board in 3way?

    tav4 min:25:00 vs reg che size di raise adotti su board dry e drawy? Qualcosa come 2,5x per i dry e 3x per i drawy è ok?

    tav 3: min 36:00 lo squeeze non è un po' marginale vs 2 short? Non è preferibile callare e stackarli nel caso hittiamo bene?

    tav 2: min 36:00 il call OOP vs il raise di reg che apre molto in steal, lo ritieni comunque profittevole? Io per esempio con PP basse tendo a 3b in bluff perchè non sono di certo di fare call20 in modo profittevole; inoltre una bassa PP è ottimale per una 5b bluff.

    tav 4: min 43:00 Non capisco il motivo per cui non hai nemmeno pensato di giocare donk/call al flop, avevi pot odds decenti per il nut.
  • Zaonce

    #5

    *4

    In teoria è fattibile anche atc in questo spot imo, in realtà preferisco e consiglio di farlo con almeno un minimo di equity

    come standard il tuo piano è ok, in realtà io preferisco di solito fare 3x anche per i board dry per arrivare comfortevolmente all'allin al river

    hai ragione in questo caso sarebbe leggermente preferibile, anche perchè poi dovrei chiamare un eventuale allin dell'original raiser senza neanche un A

    Hai limiti più alti hai pienamente ragione, ai limiti più bassi invece mi piace il call20 vista l'impossibilità per i reg tipici microstakes di foldare qualsiasi cosa migliore di middle pair, quindi ci daranno buone implied

    Come standard non mi piace mai giocare donk/call e preferisco appunto giocare donk/fold o donk/3bet; a meno appunto di avere odds dirette, che in questo caso effettivamente abbiamo ma non mi ero accorto sinceramente in game
  • Zaonce

    #6

    *Ai limiti più alti
  • barobluff

    #7

    Ok. Grazie x il video e per le risposte.
  • manni10

    #8

    ciao coach, grazie per il video! 2 domande, min 24:00 se btn fosse reg con 3bet 7%(da btn), che linea preferiresti?
    min 43:00 se decidessi di giocare ch/raise folderesti al suo shove?
  • robertorob

    #9

    ciao zaonce bel video! 3 domande:

    min 27 tav.1 Aqo: situazione imo molto interessante che si ripete abbastanza spesso e che mi mette non poco in difficoltà! 3bettiamo una buona mano come AK/AQ oop, veniamo chiamati e il flop è composto da carte basse, connesse e magari anche suited! In questo spot di sei messo in check/call vs oppo sconosciuto, probabilmente fish. Dopo che hai check/callato al flop ci sarebbe stata qualche altra carta al turn (oltre ad un A o Q ovviamente) che ti avrebbe spinto a fare ancora check/call in bluff catching? o avresti sempre foldato se non hittavi turn? Una cbet in questi casi vs oppo semisconosciuto su questo board tenderesti ad evitarla quasi sempre? Una linea check/fold al flop, vs oppo sconosciuto, sarebbe troppo weak?

    min 12 tav3: dici di essere tentato di flattare T8o da BB vs open x2 da D. Qui ok non lo fai perchè oppo è sconosciuto e non è fullstack. Ma in generale come ti adatti vs oppo che ha un buon steal da D e fa size x2? In particolar modo volevo chiederti se aumenti il tuo range di flat call includendo mani più marginali oppure no e vs lo stesso oppo flatteresti le stesse mani sia se apre x2 sia se apre x3?

    min36 tav3: se avessi avuto AK o AQ, andrebbe bene un check/call al flop per indurlo a bluffare shovando mani peggiori visto che è short?
  • Zaonce

    #10

    *9

    Mi sono messo in c/c perchè oppo appare molto aggressivo e credo che ne avrei c/c almeno un'altra praticamente any turn. Contro il tipico fish passivo avrei foldato alla prima di solito.
    Una cbet è fattibile ma raramente profittevole di per se, evito perchè non voglio andare a barrellare quasi a caso le street successive appunto. Fattibile più volentieri se si hanno reads sul gioco di oppo nelle streets successive.

    Aumento di molto il mio range di flat visto che ricevo odds migliori e sono abbastanza comfortevole a giocare postflop contro regs che conosco bene/reg che ritengo più deboli.

    Si se pensi che sia aggressivo contro missed cbet ovviamente
  • Oiad

    #11

    fossi stato "herolorrr", come ti saresti adattato alle tue 3bet selvagge?
  • ferlineddu

    #12

    #11 direi che l'unica soluzione sarebbe chiudere leggermente il range di openraise e aprire quello di 4bet bluff... non vedo molte altre alternative
  • Zaonce

    #13

    *11
    ferlineddu sul commento *12 ti ha risposto alla perfezione :P
  • Marmittoni

    #14

    Complimenti per il video Coach!!!
  • fedylenneth

    #15

    volevo solo sapere verso la fine xche' 2 fold con flushdraw di cui uno nut...solo x le scarse pot odds???grazie
  • Zaonce

    #16

    *15
    Credo che intendi la mano con ATs al tavolo 4? comunque sono daccordo è una decisione molto tight, l'ho presa perchè assumevo che con un fd oppo avrebbe molto più spesso chiamato visto che il range che rappresento è depolarizzato ed abbastanza forte, ergo ho assunto di non avere abbastanza foldequity ed isolarmi contro mani peggiori con una 3bet.
    Le pot odds in realtà erano buone ma in game non me ne ero accorto :) leggi anche il commento *4 e risposta
  • kfattoriale

    #17

    Ciao coach, bellissimo video complimenti!
    Su alcune cose pero' vorrei avere un confronto con te.
    Non mi piace moltissimo la tua strategia di donk bet, nel senso che in generale la tua donkbet
    rappresenta sempre (almeno nelle mani giocate in video) relativa debolezza
    ed è quindi facilmente exploitabile da parte di un giocatore medio.
    A mio parere, premesso che è una move che non adotto molto e che personalmente non mi fa impazzire, andrebbe effettuata con un mix di mani deboli medie e in certi casi anche forti.
    In particolare nei piatti multyway (spece in quelli che drawhavvy) mi
    piace donkbettare con mani forti sia per ricevere subito azione sia
    per scoraggiare eventuali progetti.
    Caso tipico sarebbe quello del minuto 41.18 nel quale posso
    donkbettare in un piatto 3way con un set su un board molto connesso
    come 6s 4s 7d.
    Viceversa a questi limiti tendo ad attaccare molto spesso le donkbet
    che secondo la mia esperienza rappresentano quasi sempre mani deboli o medie.
    Tornando alla live session nel quale con ATs ti sei trovato a chiamare
    contro un fish che rilanciava da UTG ed un regular che ha coldcallato in MP,
    tu (ragionevolmente ritengo) decidi di donkbettare con 2 overcard ed un progetto di colore nut, ricevendo un fold dal fish ed un raise dal regular TAG.
    Di fronte al raise del TAG (peraltro come tu stesso riconoscevi molto aggressivo al flop) hai deciso di foldare la tua mano.
    Bene, quasta move la ritengo ev-
    Personalmente in questa situazione tendo a giocare il piatto in modo molto aggressivo quindi avrei preferito un tuo push al raise di oppo, ma ripeto mi piacerebbe molto un confronto con te.
    Cerco di motivarti le mi ragioni.
    Parto innanzitutto da una stima del range di call di oppo un regular
    di questi livelli di tipologia TAG.
    La tipologia di giocatore e i dati presenti nel tuo hud suggerisono un range di caldcall in posizione di circa il 3% che potrebbe, con una buona stima essere il seguente: 55-99 JTs-76s.
    Difficilmente avrebbe potuto chiamare con un asso medio e con assi forti, assi medi suited o TT+
    avrebbe probabilmente 3bettato il rilancio del fish.
    Un isolation raise con mani più deboli lo escluderei visto che agisce in MP.
    Dato per buono il range 55-99 JTs-76s contro il quale sei in vantaggio preflop 54/46 vediamo la situazione che si presenta al flop.
    Con il board che presenta 6s 4s 7d il tuo vantaggio rimane praticamente invariato, ma la situazione cambia radicalmente dopo la tua donkbet.
  • kfattoriale

    #18

    (seconda parte)
    Il suo range infatti ad eccezione della mano JTs ha hittato in qualche modo il board facendogli realizzare con 99 una overpair, con 88 una overpair + scala buca, con
    77 e 66 un set, con 76 una doppia coppia e con e con le altre mani un progetto piu' o meno forte
    (da scala buca, scala bilatera, scala bilaterale + coppia)
    In questo spot dal suo punto di vista la situzione è ottimale per un rilancio vista la debolezza rilevata dalla tua donkbet e la forza potenziale di quasi tutto il suo range.
    In questo caso quindi visto che comunque avevi donkbettato (fatto non trascurabile nel calcolo dell'equity totale) la mossa ev+ mi sembrerebbe quella di pushare considerata
    l'ottima fold equity e la showdown equity che anche nel caso in cui lui avesse settato (soltanto
    6 mani in tutto il suo range) ti vedrebbe competere con un progetto di colore con 2 carte da scoprire.
    Con tutto il resto del suo range saresti in realtà in una situazione di sostanziale vantaggio (59/41)
    Tieni conto che inoltre molte sue mani peggiori della tua, potrebbero chiamare il tuo push (99, 89, 88, TsJs,9s8s etc.)
    Inoltre questa move servirebbe a bilanciare la tua strategia di donkbet (almeno quella vista in live session)
    che prevede di attaccare il flop fuori posizione e di foldare difronte ad una aggressione successiva.
    In generale mi piace seguire questa linea aggressiva di gioco dell'FD nut anche in caso di TAG
    che aprono dalle prime posizioni, in quanto su board cosi' fortemente connessi il loro range
    (fatto fondamentalmente di assi forti e TT+) otterrei il fold di tutti gli assi (la parte predominante del loro range) e mi troverei a giocare un coinflip con tutte le overpair ad eccezione di AA.