Strategie vincenti ti portano a successi a lungo termine nel poker online – Registrati gratis!

Le migliori strategie Con le corrette strategie il poker diventa un gioco facile. I nostri autori ti spiegano come vincere passo dopo passo.

I più intelligenti imparano da e con i professionisti internazionali nei nostri live coaching e sul forum.

Poker bonus gratis PokerStrategy.com è gratuito. Inoltre c'è un poker bonus gratis che ti aspetta.

Sei già un membro di PokerStrategy.com? Fai il log in qui

StrategiaBasi del poker

Gli upswing e downswing

Introduzione

Questo articolo è rivolto sopratutto ai principianti che stanno muovendo o primi passi di una carriera di pokerista. Esso descrive l'impatto che ha la fortuna nel poker, cosa ci si può realisticamente attendere e come ci si dovrebbe comportare in caso di upswing e downswing.

 

La fortuna nel No Limit Hold’em

In ogni mano è possibile giocare in modo assolutamente corretto e, ciononostante, perdere . Non si tratta di un’eccezione, ma capita molto spesso. Ogni giorno in cui si gioca, in continuazione. Al contrario, si può giocare una mano in modo completamente sbagliato ma vincere molti soldi. I risultati nel breve periodo, quindi, non dipendono soltanto dal proprio modo di giocare, ma molto anche dalla fortuna. Tuttavia, è sempre vantaggioso giocare meglio degli avversari. Nel lungo periodo si vincerà tanto quanto ci “spetta” a seconda della propria qualità di gioco rispetto a quella dell’avversario. Succederà spesso che giochiate centinaia o migliaia di mani nelle quali risultate perdenti (downswing). A volte vincerete in un determinato periodo tempo molto di più della vostra media (upswing). Nel momento in cui si verificano eventi estremi è importante sapersi comportare di conseguenza. Nei prossimi due paragrafi dell’articolo tratteremo precisamente di questi aspetti.

Comportamento in caso di upswing 

Naturalmente un upswing è un bellissimo momento. È divertente vincere rapidamente e vedere aumentare il proprio bankroll. L’euforia che potrebbe crearsi, tuttavia, porta facilmente a degli errori. Dovete tenere in debita considerazione in entrambi i casi i seguenti due punti:

Continuate a cercare errori e a migliorare il vostro gioco.

Anche se in questo momento tutto va a meraviglia è importante migliorarsi in continuazione. Cercate errori, “postate” mani nei forum, riguardo le quali non sapete se avete giocato bene, leggete altri articoli e libri. Sfruttate i forum per imparare ed aggiornarvi sempre.

Attenetevi al bankroll management.

 Un upswing riguarda sempre il passato. La fortuna (oppure sfortuna) nel passato non ha niente a che fare con la fortuna nel futuro. Soltanto perché le ultime 1000 mani sono andate bene, ciò non significa che andranno bene anche le prossime 1000 mani. Per tale motivo attenetevi al bankroll management. Anche se, durante una fase di euforia, siete convinti di battere il limite superiore, aspettate assolutamente che il vostro bankroll sia sufficiente. La pazienza è una delle virtù più importanti di un giocatore di poker.

 

Comportamento in caso di downswing  

Innanzitutto vorrei definire cosa intendo per downswing. Un downswing è una fase in cui si perdono più di 5 buy-in. Le piccole perdite sono spiacevoli, ma capitano spesso e non sono motivo di preoccupazione.

Se vi trovate immersi un “vero” downswing con una perdita superiore a 5 buy-in, è importante non perdere la testa ed attenervi ai seguenti punti:

Continuate a cercare errori e a migliorare il vostro gioco. 

 Un downswing non significa necessariamente che giocate male! Probabilmente tutto va bene, ma avete avuto “soltanto” sfortuna.

Tuttavia, una grossa perdita è sempre un campanello di allarme: forse sono apparsi dei “leak” (errori ricorrenti). Cercate gli errori, postate le mani rispetto alle quali non sapete se avete giocato bene, leggete altri articoli e libri e ponete domande nel forum, se non comprendete qualcosa.

Fate una pausa in seguito a perdite sostanziose.

Quasi nessuno crede di poter essere “on tilt”. Ciononostante si gioca spesso in modo diverso dopo perdite sostanziose (peggio!). Per tale motivo non correte nessun rischio e fate una pausa. Preferibilmente fino al giorno dopo.

Attenetevi al bankroll management.

Attenersi a questo punto durante un downswing è ancora più complicato rispetto ad un periodo di upswing. Ognuno avverte la necessità di riprendersi i soldi persi il prima possibile. Tuttavia, è necessario scendere di limite se il vostro bankroll è troppo ridotto. Non è una vergogna scendere di uno o più limiti durante un downswing. È una vergogna perdere il proprio bankroll, perché si sono giocati limiti troppo alti!

 

La vincita attesa realistica nel No Limit Hold’em

Per aiutarvi a giudicare i vostri risultati, fornisco in questo paragrafo un orientamento generale su quanto è possibile vincere teoricamente in ogni limite.

Il cosiddetto “win rate” (tasso di vincita) si misura in big blind per ogni 100 mani giocate (BB/100) nel No Limit. Come dovrebbe essere noto, un big blind corrisponde alla grande puntata obbligatoria al pre-flop. Se si giocano 100 mani a NL 5c /10c (blind 5c/10c), ad esempio, con una win rate di 6 BB/100 si vincono 60 cent. Per 300 mani sarebbero $1.80 dollari. Se dividete il numero delle vostre mani per il vostro guadagno (o perdita) in big blind, potete calcolare il vostro win rate. Ad ogni tavolo giocherete circa 65 mani all’ora. A partire dal win rate si può facilmente calcolare una vincita attesa realistica per un determinato periodo di tempo. Appena disporrete di un software come Pokertracker potrete dare uno sguardo al vostro win rate per i limiti giocati. (PokerTracker mostra il win rate in PTBB / 100 mani, detto PokerTracker Big Bets. PokerTracker è stato ideato originariamente per il Limit Hold’em e per tale motivo calcola in big bet, che corrispondono al doppio del big blind. 1 PTBB corrisponde quindi a 2 big blind.)

Tuttavia, il win rate inizia ad avere un certo valore informativo con almeno 20.000 mani giocate, se non 60.000!

In un primo momento, dovreste essere soddisfatti di ogni win rate positivo. In generale: un win rate di più di 10 BB / 100 mani (5 PTBB / 100 mani) è un buon obiettivo. Nei limiti bassi è possibile vincerne anche di più con dell’esperienza. I giocatori molto bravi riescono a raggiungere dei win rate di 20 BB / 100 mani (10 PTBB /100 mani).

I valori sopra indicati non vogliono significare che li raggiungerete o che li dovete raggiungere a tutti i costi. Anche un win rate basso è buono. Inoltre, la fortuna e la sfortuna svolgono un ruolo importante, soprattutto se avete giocato poche mani nei rispettivi limiti. Il risultato potrebbe, quindi, discostarsi di molto dai valori (in entrambe le direzioni, al di sotto e sopra).

Conclusione

La velocità con la quale aumentano la vostra qualità di gioco e il vostro bankroll dipende dal tempo che investite nel poker, dal vostro talento, dalle vostre capacità e dalla fortuna. Il comportamento corretto nel caso di upswing e downswing ne fa parte naturalmente. Spero che dopo aver letto questo articolo non sottovalutiate il fattore della fortuna. Se non progredite entro un certo lasso di tempo ad un limite e addirittura perdete, non è la fine del mondo. Seguite i consigli proposti in questo articolo e continuate a migliorare il vostro gioco. Con il passare del tempo, progredirete sempre di più, sia dal punto di vista del gioco che da quello finanziario.

 

Commenti (7)

#1 Survem, 19.07.13 00:18

Buongiorno (data l'ora!) mi sono iscritto da pochissimo al vostro sito e stò cominciando a leggere gli articoli partendo da quelli base, una ripassatina non fà mai male, e via via li leggerò tutti. Giusto quello che dite in questo articolo e siccome ritengo di trovarmi in un periodo di badrun o downswing che dir si voglia, ho acquistao il software PT4 che anche voi consigliate in questo articolo, ma il problema è che non sò utilizzarlo ed essendo tutta la guida in inglese è piuttosto faticoso leggerla capirla e mettere in pratica ciò che dice. Chiedo pertanto il vostro aiuto per poter analizzare al meglio i dati risultanti da PT4 e capire dove sbaglio, se sbaglio, e cosa posso fare per migliorare. Sperando di ricevere quantoprima un vostro supporto vi saluto e vi ringrazio in anticipo per l'attenzione dedicatami. Emiliano Zazzeri "Survem"

#2 scannasquali, 20.10.13 22:04

ottimo articolo...!

#3 blackmagicnew, 12.12.13 00:41

@1 ci sono diversi video che parlano di PT4 O DI HM2 cercali nella sezione dedicata.

#4 specialwar, 12.12.13 16:45

ottimo

#5 specialwar, 12.12.13 16:45

ottimo

#6 pgp67, 04.10.15 23:02

Ottimo

#7 cashgamer79, 03.03.17 15:44

ok