Strategie vincenti ti portano a successi a lungo termine nel poker online – Registrati gratis!

Le migliori strategie Con le corrette strategie il poker diventa un gioco facile. I nostri autori ti spiegano come vincere passo dopo passo.

I più intelligenti imparano da e con i professionisti internazionali nei nostri live coaching e sul forum.

Poker bonus gratis PokerStrategy.com è gratuito. Inoltre c'è un poker bonus gratis che ti aspetta.

Sei già un membro di PokerStrategy.com? Fai il log in qui

StrategiaBasi del poker

Quale variante di poker vi si addice di più?

Introduzione

In questo articolo
  • Vantaggi e svantaggi del No Limit Hold'em
  • Vantaggi e svantaggi degli Sit and Go
  • Vantaggi e svantaggi del Fixed Limit Hold'em
Ciao a tutti e benvenuti su PokerStrategy.com, la vostra scuola professionale di poker. Vi siete appena registrati nel nostro sito e sicuramente non vedete l'ora di iniziare a giocare a poker. Ma con tante specialità tra cui scegliere, dove potete iniziare?

Come sicuramente già saprete, esistono diverse varianti di poker e ciascuna di esse ha le proprie regole, vantaggi ma anche svantaggi. Probabilmente siete interessati al Texas Hold'em. La strategia da seguire cambia da una  variante all'altra.

È chiaro che a questo punto potreste accedere al forum e chiedere quale sia la variante migliore. Piccolo particolare è che quasi tutti i giocatori vi diranno che la propria è la migliore. Per questo motivo, questo articolo si propone di illustrare le peculiarità, i vantaggi così come gli svantaggi delle singole varianti di poker. In questo modo, potrete farvi un'idea personale e capire quale sia la variante fatta apposta per voi.

No Limit Hold'em

Il No-Limit è la variante di Hold'em Poker che vanta attualmente il maggior numero di adepti. A differenza del Fixed Limit, è possibile scegliere liberamente l'importo delle puntate. In altre parole, è possibile mettere al centro l'intera somma di denaro a disposizione e fare quindi all-in. Ciò significa che in una mano è possibile vincere tutti i soldi dell'avversario oppure per contro perdere i propri.

L'unico limite viene determinato dal proprio stack, ossia i soldi con i quali ci si siede al tavolo, e dallo stack dell'avversario. In fin dei conti, si può vincere solo ciò che si punta e ciò che possiede l'avversario. Esattamente come nei cashgame del Fixed Limit, anche nei cashgame del No-Limit è possibile investire altri soldi in un secondo momento.

PokerStrategy.com ti insegna come giocare al No Limit con la strategia bigstack.
Bigstack-Strategy (BSS)

Nella strategia bigstack si versa un buy-in di 100 big blind, coprendo in questo modo la maggior parte degli avversari, ossia si dispone della somma di denaro sufficiente per poter vincere l'intero stack avversario effettuando un opportuno all-in. Tuttavia, è possibile trovarsi anche in una situazione critica in cui si sia costretti a passare persino la mano migliore.

QUALI VANTAGGI OFFRE LA STRATEGIE BIGSTACK 
Questa strategia consente di puntare a piacimento le chip in qualsiasi giro di puntata. In questo modo si ha la possibilità di vincere l'intero stack avversario con una sola mano. Questa possibilità di vincita viene ridimensionata solo dal proprio stack e da quello dell'avversario.

Rispetto al Fixed Limit, si giocano meno giri di puntate. Gli avversari passano prima e più frequentemente la mano mentre voi potete vincere molto spesso senza showdown. Ne consegue che non ci si trova spesso dinanzi a scelte difficili.

A differenza del Fixed Limit, i rake sono anche più bassi. In alcune circostanze, questo fattore potrebbe fare la differenza tra perdere e vincere.

Dal button, ossia dalla posizione del mazziere, è possibile giocare relativamente molte carte, anche quelle che al preflop risultavano perdenti rispetto alla maggior parte delle mani. Vi starete sicuramente chiedendo il motivo. A questo punto, la parola magica è implied odds.

Questo tipo di vincita tiene conto anche dei soldi che si possono incassare dall'avversario sulle street successive. Considerando che nel No-Limit è possibile vincere in qualsiasi momento l'intero stack avversario, allora potrebbe essere molto conveniente giocare anche con quelle mani che non verrebbero giocate nel Fixed Limit. È difficile in effetti incontrare carte che risultano promettenti al preflop, quanto piuttosto è probabile avere in mano carte potenzialmente in grado spillare molti soldi all'avversario. Il No-Limit giocato secondo la strategia bigstack è quindi il gioco degli implied odds.

Il No-Limit è una variante di gioco molto dinamica. Considerando che ogni avversario può accedere al tavolo con un numero diverso di chip, allora sarà necessario adattarsi singolarmente a ciascuno di essi. Vedere un all-in di un giocatore shortstack potrebbe risultare più semplice rispetto a un all-in di 100 big blind. Se siete portati per le relazioni interpersonali e riuscite a valutare correttamente la strategia di gioco degli avversari, allora il No-Limit è il gioco fatto apposta per voi.

Il vantaggio sicuramente più importante del No-Limit è tuttavia la possibilità di costringere gli avversari a commettere errori gravi e di influenzare la loro strategia di gioco. Questa abilità potrebbe costare cara ai vostri avversari. Visto che potete scegliere a piacere l'importo delle puntate, potete anche determinare i costi a carico dell'avversario per un'altra carta rispetto alle sue probabilità di vincita. In questo modo, è possibile da un lato tutelare al meglio la propria mano e dall'altro costringere gli avversari a commettere errori onerosi.

È facile quindi rendersi conto che anche il No-Limit presenta una componente matematica, con la differenza che a causa dei vari importi delle puntate avrete più variabili con cui comporre la vostra equazione. Per questo motivo, per gli esperti di matematica pura è più indicato il Fixed Limit. Per un giocatore che possiede nozioni di matematica ma che è soprattutto in grado di effettuare accurate analisi psicologiche, il No-Limit potrebbe essere la variante più appropriata.
QUALI SVANTAGGI PRESENTA LA STRATEGIA BIGSTACK?
Così come voi potete influenzare la strategia di gioco degli avversari addebitando loro i costi di un call, anche i vostri avversari potrebbero utilizzare lo stesso stratagemma contro di voi. Pertanto, in determinate circostanze, è possibile trovarsi in mano un flush incompleto e non poter semplicemente fare call in quanto l'avversario ha effettuato un rilancio molto elevato. Un call in questo caso sarebbe un errore e a differenza del Fixed Limit in cui si possono commettere tanti piccoli errori, qui basta un errore grave per perdere tutte le chip a disposizione. È vero che ci si trova meno frequentemente in situazioni difficili, ma quando succede, un errore può risultare fatale.

Come si è visto, le vincite del No-Limit possono essere molto sostanziose, tuttavia per contro anche le vostre perdite possono essere altrettanto ingenti. Se quindi avete paura di perdere grandi quantità di denaro e quindi di giocare per l'intero stack a disposizione, allora il Fixed Limit potrebbe essere la variante di gioco più indicata al vostro caso.

Purtroppo il No-Limit presenta meno action rispetto al Fixed Limit. In effetti, il No-limit è per eccellenza la variante dei fold e delle attese di carte forti. Può benissimo succedere che con un paio di Assi non si ottenga alcun tipo di azione, in quanto tutti gli avversari passano la mano. Per essere un giocatore No-Limit bisogna armarsi di una grande dose di pazienza. La noia può portare a giocare mani deboli e, pertanto, a perdere soldi.

Tornei di poker Sit & Go

Per descrivere i tornei Sit & Go (abbreviato in SnG) ci limitiamo in questo caso alla variante No-Limit. Sebbene inizialmente si potrebbe credere che si tratti di una normale partita No-Limit, ci si rende ben presto conto che le strategie di gioco sono completamente diverse.

In un torneo SnG si accede a un tavolo versando un cosiddetto buy-in, ossia una sorta di quota di partecipazione. Questo viene suddiviso tra un determinato numero di posti, ad esempio i primi tre. All'inizio del torneo, ogni giocatore riceve quindi lo stesso numero di chip. Se un giocatore perde tutte le chip a disposizione, esce dal torneo senza avere la possibilità di risedersi al tavolo fino alla fine del torneo. Questa regola vale ovviamente per tutti i giocatori.

A differenza dei cashgame, nei tornei Sit & Go il numero di giocatori presenti al tavolo diminuisce costantemente con un conseguente aumento costante dei blind. Per questo motivo, i giocatori non possono permettersi il lusso di attendere le carte forti bensì sono costretti ad agire.

L'obiettivo è quindi diventare il primo in minor tempo possibile e rimanere il più a lungo possibile in vita fino a raggiungere una posizione che garantisce la vincita di denaro. Una volta raggiunto questo obiettivo, si dice che si è "in the money" (ITM). Nei tornei SnG è consigliabile quindi utilizzare le chip in maniera oculata, in quanto a differenza dei cashgame del No-Limit non è possibile acquistare altre chip in un secondo momento. I tornei SnG vantano sempre un grande seguito, tuttavia sono una versione in miniatura dei tornei veri e propri come i tornei WSOP.

QUALI VANTAGGI OFFRONO I SIT AND GO?
In un torneo Sit & Go tutti i giocatori ricevono all'inizio lo stesso numero di chip. In questo modo, tutti i giocatori partono alla pari. Ovviamente la differenza sta nelle diverse abilità di gioco dei vari giocatori.

I tornei Sit & Go sono stati ormai risolti matematicamente tramite il cosiddetto ICM (Indipendent Chip Model). Se avete acquisito una certa dimestichezza con questo sistema, vi troverete in netto vantaggio rispetto ai vostri avversari e potrete quindi vincere molto più spesso.

Nei SnG nella fase più avanzata si giunge molto spesso alle situazioni all-in. In quasi tutti i giri ci sarà un giocatore che mette al centro tutte le sue chip. Se vi entusiasma l'idea di giungere spesso all-in, allora i tornei SnG sono pane per i vostri denti.

Attualmente i tornei Sit & Go vanno molto di moda. Troverete sempre un giro in cui poter prendere posto. Particolarmente vantaggioso è il fatto che i tornei Sit & Go attirino molti giocatori scarsi pertanto un giocatore esperto riesce a ottenere guadagni eccellenti.

In un torneo Sit & Go, ancor di più rispetto a qualsiasi altra variante, si riesce a sfruttare al meglio la strategia di gioco scadente degli avversari. Se due giocatori inesperti si fronteggiano con un'azione di all-in e uno dei due abbandona il tavolo, voi vi trovate automaticamente un gradino più in alto. È addirittura possibile riuscire a incassare senza neanche aver giocato una mano, mentre nei cashgame si vince solo se si gioca per il piatto contro gli altri avversari.

Per finire si potrebbe anche citare l'aspetto economico di un torneo Sit & Go. In proporzione è possibile incassare di più rispetto a qualsiasi altra variante. Se ad esempio si versa un buy-in di $10, allora in caso di vincita è possibile incassare $50. In un cashgame è impossibile poter quintuplicare così rapidamente la puntata iniziale.
QUALI SVANTAGGI PRESENTANO I SIT AND GO?

Nella fase avanzata di un torneo SnG si giunge spesso all-in. Anche se giocate applicando il modello ICM (Independent Chip Model) citato in alto e siete in vantaggio rispetto agli altri giocatori, può ovviamente succedere che la fortuna vi si rivolga e perdiate un all-in dopo l'altro. Ci possono benissimo essere fasi in cui si subisce una perdita dopo l'altra in quanto non si riesce a raggiungere la posizione ITM.

Se avete poco tempo, non potete concludere un SnG così facilmente come un cashgame, in quanto sprechereste il vostro buy-in. Se intendete giocare un torneo SnG, assicuratevi anche di avere abbastanza tempo nel caso in cui dovesse protrarsi a lungo. Di norma la durata dipende dal numero di partecipanti, dal numero di chip iniziali e dal lasso di tempo in cui i blind aumentano. Per stare tranquilli, calcolate quindi circa 30-40 minuti per un torneo.

Da un certo limite in poi, avrete a che fare con numerosi regular esperti con i quali vi troverete spesso seduti allo stesso tavolo. A differenza del cashgame, nei tornei SnG vi troverete prima o poi ad affrontare questi avversari e a giocare con loro per il piatto.

Un altro svantaggio che interessa tuttavia soltanto i limiti inferiori in cui si trovano di solito i principianti sono i rake che risultano più alti nei Sit & Go. Rispetto all'importo del buy-in, i rake nei limiti inferiori sono relativamente elevati e corrispondono a circa il 10-20% a seconda della poker room. Nessuna paura però, quanto più in alto si giunge nei tornei Sit & Go, tanto più bassa sarà la percentuale del piatto da versare.


Fixed Limit Hold'em

Il Fixed Limit è la forma originale dell'Hold'em Poker. In questa variante, l'entità delle puntate è fissata entro un certo limite, da cui deriva quindi il nome di Fixed Limit. Nei primi due giri di puntate, è possibile effettuare solo la cosiddetta small bet e rilanciare solo per il relativo importo. Negli ultimi due giri di puntate, la puntata fissa raddoppia diventando così una big bet.

QUALI VANTAGGI OFFRE IL FIXED LIMIT?
Particolarmente importante per i principianti è poter apprendere una strategia di base redditizia e funzionale per questa variante di gioco. Grazie agli articoli di strategia redatti da PokerStrategy dovrebbe essere relativamente facile realizzare i primi guadagni. Riuscirete ben presto a superare i primi limiti e iniziare a giocare per quei limiti i cui i guadagni diventano sempre più tangibili.

Il Fixed Limit è particolarmente indicato per i principianti non soltanto per via della sua immediata comprensione ma anche grazie al fatto che le perdite in una mano possono essere ridotte al minimo. Non si rischia quindi di finire in bancarotta, ossia perdere tutte le chip a disposizione, già dopo la prima mano.

Considerando quindi che non è possibile perdere facilmente l'intero stack di chip, si assiste anche a una maggiore action nei primi giri di puntate. Gli avversari non passeranno la mano dopo un rilancio, in quanto matematicamente potranno produrre ancora abbastanza profitti per poter fare call.

Se quindi vi entusiasma assistere a molta azione durante le partite e vi piace giocare più giri di puntate, allora il Fixed Limit è la variante su misura per voi. Tenete tuttavia presente che avrete bisogno di carte in grado di vincere ancora una mano dopo l'ultima street, in quanto di fatto vince solo la mano migliore!

Ciò che tuttavia dovrebbe interessare la maggior parte dei giocatori del Fixed Limit è la possibilità di effettuare analisi matematiche per giungere all'essenza di questa variante. Il motivo è da rintracciare nel fatto che le entità delle puntate sono prestabilite ed è possibile verificare in anticipo se la propria mano possiede un valore atteso positivo e consente quindi di trarre profitto nel lungo termine.

Un metodo per verificare velocemente questa caratteristica è il calcolo dei cosiddetti pot odd a cui sono stati dedicati appositi articoli nella sezione bronzo. È possibile quindi sin dall'inizio mettere a confronto la probabilità di guadagno con l'entità del piatto in caso di vincita o perdita e quindi capire come reagire a un rilancio dell'avversario.

In questo modo vi potrete subito rendere conto se nel momento in cui vi manca ancora una carta per un flush conviene giocare la mano fino al river nella speranza di pescare la carta giusta. È facile intuire quindi che il Fixed Limit è il gioco dei matematici freddi e calcolatori. Non a caso questi saranno anche i migliori giocatori di Fixed Limit che incontrerete nella vostra carriera.

Se vi risulta difficile giocare per importi elevati o avete paura di perdere troppo, allora il Fixed Limit potrebbe essere la scelta giusta per voi. Potrete stare tranquilli sapendo che, in fondo, non potrete perdere una fortuna in una singola mano.
QUALI SVANTAGGI PRESENTA IL FIXED LIMIT?
Come si è già visto, la strategia di base del Fixed Limit è facile da apprendere, ma purtroppo questo è solo un lato della medaglia. Se da un lato vi sarà relativamente facile iniziare a giocare e produrre i primi guadagni, dall'altro vi ci vorrà una vita prima di acquisire una reale padronanza del Fixed Limit. La ragione è: a causa della molteplicità di decisioni difficili da prendere commetterete anche tanti errori che vi faranno anche retrocedere. Tuttavia, l'aspetto positivo di tutto ciò è che un errore nel Fixed Limit non costa tanto quanto un errore commesso in un'altra variante.

Un ulteriore svantaggio è ravvisabile nell'entità delle puntate prestabilite. Se avete una mano forte, ad esempio una coppia di Assi, ma il flop presenta già due carte dello stesso colore, allora si corre il rischio che uno degli avversari abbia bisogno di una sola carta di questo colore per formare un flush e quindi riesca a vincere la mano non appena scende la carta in questione.

Puntando un importo fisso, l'avversario riesce calcolare la probabilità che scenda la carta in questione e confrontarla con la sua probabilità di vincita. Se riesce a produrre profitti nel lungo termine, allora l'avversario potrà vedere senza problemi la vostra puntata, azione che probabilmente non avrebbe potuto compiere se la vostra puntata fosse stata più alta. Si hanno quindi poche possibilità di portare l'avversario al fold, in quanto grazie all'importo prestabilito per le puntate riesce a ottenere di solito sufficienti probabilità di vincita facendo call. Solo raramente vi sarà quindi possibile proteggere la vostra made hand dagli avversari.

In quasi tutte le mani, i gestori di poker richiedono una piccola percentuale del piatto, una sorta di imposta chiamata rake. Il rake può incidere in maniera determinante sui vostri guadagni a seconda del limite e dell'importo. Nel Fixed Limit, questa percentuale è di norma superiore alle altre varianti. Pertanto un giocatore mediocre, che senza tale imposta non perderebbe né guadagnerebbe nulla, potrebbe ritrovarsi a perdere tutto a causa di questa percentuale da versare.

Conclusione


Come si è visto, ciascuna variante di Texas Hold'em viene giocata in maniera completamente diversa e ciascuna presenta vantaggi e svantaggi. Non esiste quindi una variante di poker migliore in assoluto.

Non fatevi tuttavia influenzare dalle vincite raggiungibili quanto piuttosto scegliete la variante di gioco che vi diverte di più, in quanto solo in tal caso dedicherete spontaneamente più tempo a studiare la teoria che rappresenta la chiave del successo.

Nella sezione dedicata agli articoli di strategia, approfondite le singole varianti e provate di volta in volta tutte le varianti e decidete quale vi diverte di più. D'altronde nel poker l'obiettivo è divertirsi. Tenete inoltre sempre presente che potete cambiare in qualsiasi momento se doveste perdere l'interesse in una variante.
  • Vantaggi e svantaggi degli Sit and Go
 

Commenti (6)

#1 SignorDonk, 05.01.12 11:09

Se ho capito bene nel No-limit non conviene giocare tante mani mentre nel Fixed-limit sì perché non paghiamo tanto per vedere le carte sul tavolo e allo stesso tempo i famosi due assi non sono così forti come nel No-limit?

#2 sfresta, 20.01.13 18:28

Ma qual'è la differenza sostanziale che contraddistingue il No-Limit dal SNG? Il fatto che il secondo è un torneo e che quindi si compete in più tavoli? Scusate la domanda banale ma vorrei capire quando mi trovo in una situazione di SNG o di solo No-Limit

#3 specialwar, 16.12.13 10:14

MTT tutta la vita!

#4 yeswecanisback, 06.01.14 16:52

sfresta,la differenza è che nel cash puoi uscire quando vuoi, non usi l'ICM e che le dinamiche di gioco sono diverse

#5 nashira1, 17.09.15 07:21

visto

#6 Armando10978, 09.10.15 17:22

Il vero poker lo puoi giocare solo al No-Limit.