Strategie vincenti ti portano a successi a lungo termine nel poker online – Registrati gratis!

Le migliori strategie Con le corrette strategie il poker diventa un gioco facile. I nostri autori ti spiegano come vincere passo dopo passo.

I più intelligenti imparano da e con i professionisti internazionali nei nostri live coaching e sul forum.

Poker bonus gratis PokerStrategy.com è gratuito. Inoltre c'è un poker bonus gratis che ti aspetta.

Sei già un membro di PokerStrategy.com? Fai il log in qui

StrategiaBasi del poker

Analisi di gioco (1)

Introduzione

In questo articolo
  • Perché è importante analizzare il gioco
  • Tipologie di analisi di gioco
  • Come analizzare il proprio gioco

È probabile che tu abbia già giocato un po' di mani prima di iniziare ad applicare le strategie indicate da Pokerstrategy.com - magari hai già vinto un po' di tavoli e forse hai superato i primi limiti. Ora è arrivato il momento di comprendere meglio il tuo gioco.

Per avere successo nel poker devi costantemente lavorare sul tuo gioco. Questo significa anche considerare i concetti di "gioco specifico avversario", "range", "equity" e molti altri: avrai sicuramente già sentito questi termini o avrai letto qualcosa a riguardo. Un aspetto che spesso rimane in secondo piano è, invece, l'analisi del gioco.

Questo non avviene perché su Pokerstrategy.com non lo riteniamo un aspetto importante o perché non fa parte dei nostri contenuti didattici. Anzi, non è detto che tu non abbia già qualche base di analisi, nel caso, per esempio, in cui tu abbia già pubblicato delle mani giocate sul forum di valutazione mani. 

Questo articolo mette in evidenza i vari metodi di analisi al di là della valutazione delle mani. Lo scopo non è certo di farti sottovalutare lo studio e l'analisi delle mani sul forum, ma di darti semplici mezzi per studiare il tuo gioco prima della prossima sessione: potrai così imparare da solo dai tuoi errori. 

Tipologie di analisi

Tutti i metodi di analisi sono basati sui dati forniti dai tracking software, come Elephant di Pokerstrategy. Senza questi strumenti, ti ritroverai in grossa difficoltà: chi potrebbe mai avere voglia di mettersi a cercare tra migliaia di mani nella cronologia?

Possiamo iniziare a distinguere tra due tipi di analisi:

  • Analisi di sessione
  • Analisi a lungo termine
Analisi di sessione

Quando

Come indica il nome stesso, si tratta di uno studio da fare dopo ogni sessione giocata. Non è un'idea allettante, a prima vista, ma se inizi con il piede giusto, sarà meno faticoso di quanto immagini.

Perché

La session analysis è un modo ottimo per individuare dal principio gli errori che fai. Poterlo fare è molto importante, dato che spesso gli errori diventano abitudini alla lunga, senza che tu te ne renda conto. Puoi capire da solo gli effetti a lungo termine del giocare sempre male una mano.

L'obiettivo dell'analisi, quindi, è di identificare gli errori. Mentre porti avanti la tua analisi, t'imbatterai in mani delle quali non sei sicuro, che potrai pubblicare sul forum di valutazione. Torneremo su questo punto.

Come

Il tipo più rapido di session analysis è il metodo "Biggest Winner/Biggest Loser" (Vincita maggiore/Perdita maggiore). Basta selezionare i dati della sessione scegliendo le mani con le quali hai vinto o perso di più.

Sì, hai capito bene: si analizzano anche le mani vincenti. Non è detto che non contengano errori: il risultato finale di una mano, spesso, non dà indicazioni sul fatto che tu abbia giocato correttamente o meno. In teoria, potresti andare all-in con A7o preflop e vincere. Se poi sia una mano ben giocata e ottimale, dipenderà da molti fattori. Allo stesso modo, potresti aver giocato alla perfezione una mano con la quale non sei riuscito a vincere.

Per applicare questo metodo, con Elephant di Pokerstrategy.com basta seguire queste indicazioni:

  • Nella schermata principale, evidenzia la sessione che vuoi analizzare.
  • Fai clic su "Mani" nella barra dei bottoni in alto.
  • Fai clic sul simbolo "$" per ordinare le mani secondo il profitto, iniziando dal più basso.
  • Fai nuovamente clic su "$" per ordinare le mani sempre secondo il profitto, ma partendo dal più alto.

Se utilizzi un tracking software diverso, dovrai adattare queste istruzioni: a volte è necessario aprire un session report o applicare un filtro. Sui manuali d'istruzioni troverai senz'altro le indicazioni per visualizzare le mani giocate in una sessione, altrimenti puoi provare sui forum specifici dedicati al software che utilizzi.

La lunghezza dell'analisi dipende dagli obiettivi che vuoi raggiungere e dalla durata della sessione. Se parliamo di qualche centinaio di mani, possono bastare le 5 vincenti e le 5 perdenti più grosse; per sessioni più estese, dovrai ampliare un po' il campione. Comunque, ti renderai conto da solo di come, con il tempo, fare session analysis diventi sempre meno faticoso con l'aumentare della tua esperienza di gioco e di studio.

In ogni caso, un'analisi non troppo dettagliata si può completare in 10-15 minuti.

A cosa fare attenzione

Ora sai quali mani meritano la tua attenzione. Su cosa concentrarti?

È importante fare attenzione a ogni street, sfruttando tutte le informazioni a tua disposizione.

  • Qual è la tua mano iniziale? La tua scelta rispecchia l'azione raccomandata nella Starting Hand Chart? Se la risposta è no, per quale motivo ti sei discostato dalla tabella?
  • Come valuti gli avversari? Hai a disposizione dei read (note, stats) che potrebbero aver influenzato le tue decisioni?
  • Con quali mani l'avversario giocherebbe come ha fatto? (parola chiave: "range")
  • Come ti sembra ora il board? Avevi chiuso una mano giocabile? Valeva la pena bluffare?
  • Ancora una volta: Che mano potrebbe aver avuto ora l'avversario? Con quali mani gioca in quel modo?
  • Perché hai giocato come hai giocato?

Quando si parla di decisioni marginali o poco chiare, può valer certamente la pena di fare una cosiddetta detail analysis (analisi dettagli), oppure di visitare il nostro forum di valutazione.

ESEMPIO 1:

NL10 (BSS)

Stacks & Stats
UTG+1 ($3.75)
UTG+2 ($5.00)
MP1 ($18.11)
MP2 ($10.00)
MP3 ($9.99)
Hero ($10.40)
BU ($6.76) (19/3/100/1.5/67/13) (VPIP/PFR/Fold2Steal/AF/Fold2Contibet/WtSD)
SB ($3.50) (3/3/100) (VPIP/PFR/Fold2Steal)
BB ($11.12) (5/0/95) (VPIP/PFR/Fold2Steal)

Preflop: Hero is CO with Ah2h
5 folds, Hero raises to $0.30, BU calls, 2 folds

Flop: Ks4s9s
Hero bets $0.50, BU calls

Qual è il modo migliore di analizzare questa mano?

Devi assicurarti di seguire le istruzioni seguenti per ogni street:

  • Valuta nuovamente la decisione che hai preso
  • Considera le linee alternative

Ti trovi nella classica situazione di blind steal (rubare i bui). Secondo la Starting Hand Chart, di regola con A2 si fa raise.

Per quanto riguarda il primo passo dell'analisi, bisogna considerare principalmente gli avversari e le aspettative di successo. In parole semplici: è una buona idea provare a rubare i bui?

I giocatori sui bui sembrano molto tight e, quindi, reagiranno con poche mani. D'altra parte, se non lasceranno passare il tuo tentativo di steal, almeno potrai essere sicuro di non avere molte speranze con A2s.

È il button di cui devi preoccuparti. Le sue stats semi-loose/passive non ti lasciano prevedere con facilità come reagirà. Tuttavia, sai che si arrende di fronte a una c-bet nel 67% dei casi e che porta allo showdown solamente il 13% delle mani.

Basandosi su questi dati, potresti delineare un piano del genere:

Provi a rubare i bui. Se il button fa call, farai una c-bet al flop. Se ancora non si arrende, lascerai perdere e passerai.

A questo punto, iniziamo a considerare delle linee alternative. Cosa si poteva fare di diverso?

Fold: Non è mai sbagliato, ma con questo tipo di avversari bisogna anche voler rischiare un po'. Arrendersi e basta? No, grazie.

Call: Un'opzione sarebbe di pagare 10 centesimi. il problema è: quasi certamente il big blind si vedrà il flop gratis e il button resterà in gioco. Con una mano come la tua, però, l'ultima cosa che vuoi è trovarti in un piatto multi-way.

Anche se chiudi una coppia, avrai o il peggior kicker possibile o la coppia peggiore possibile. Avrai una buona mano solo chiudendo colore. La probabilità che questo accada è troppo bassa per pagare 10 centesimi.

Tutto considerato, la scelta di fare raise è giustificata.

Al flop, devi rivalutare da capo la situazione e le tue decisioni. Tu non hai certo una mano giocabile e resta un avversario. Devi rivalutare la tua scelta, per prima cosa: hai scelto di fare una continuation bet. È stata una buona idea?

Punti $0.50 su $0.75 nel piatto. Significa che dovrai vincere la mano almeno il 40% delle volte per evitare, almeno, di perdere soldi. L'avversario passa dopo una c-bet nel 67% dei casi. Dovrebbe bastarti. E, anche se puntasse, avresti ancora qualche chance di vincere - piccola, ma c'è.

Dobbiamo anche prendere in considerazione che su questo board il button non abbia chiuso niente, proprio come te. Con quali mani vedrebbe il tuo raise? Lo fa solo con mani forti come JJ+, AK oppure, ogni tanto, anche con mani più deboli? E com'è la situazione dal suo punto di vista? Se provi a vendergli una mano buona, ti crederà oppure non hai speranze?

Molte domande ma nessuna risposta standard o regola prefissata. Sta sempre a te valutare l'avversario.

Quali sono le alternative in questo caso? Arrendersi e basta è da escludersi. Non è un'opzione che un buon giocatore di poker prenderebbe in considerazione in uno spot del genere.

Rimane da vedere se fare check. È una tentazione, perché così non dovresti investire altri soldi. Lo svantaggio è che non si riceve alcuna indicazione sull'avversario. Non saprai dove sei e non avrai modo di difenderti se l'avversario punterà e, in più, perderai l'opportunità di farlo foldare subito.

Session analysis - Conclusione:

Questo metodo di analisi è rapido e dovresti farlo dopo ogni sessione. Ti aiuterà a individuare le decisioni scorrette e le mani giocate male.

Su tutte le street, bisogna…

  • …rivalutare la situazione.
  • …rivalutare se la tua scelta era plausibile (aveva senso giocare come hai fatto oppure avresti vinto di più o di meno comportandoti diversamente?).
  • …considerare azioni alternative. Così riuscirai a individuare possibili errori o "missed value" (valore perso).

Devi provare a far diventare la session analysis parte integrante della tua routine di poker quotidiana.

Categorie di mani

Quando

L'analisi della categoria di mano si può effettuare in qualsiasi momento.

Perché

Questo metodo ti aiuta a individuare quegli errori diventati già abitudine nel tuo gioco. Purtroppo, diventa fattibile e utile solo avendo a disposizione una quantità piuttosto elevata di mani. È chiaro: per valutare la categoria di una mano ti servono abbastanza casi in maniera da fare interpretazioni affidabili.

Come

L'analisi delle categorie è incentrata sulle deviazioni statistiche. Prendiamo la categoria AA. Il buon senso ti suggerisce che con questa mano iniziale sarai molto spesso avanti contro una mano random. Se i dati a disposizione (il "sample size", cioè la grandezza del tuo campione) è sufficiente e ti accorgi di avere vinto con AA solo nel 10% dei casi, c'è qualcosa che non va. Se è così, dovrai prendere e analizzare più in dettaglio le mani che fanno parte di questa categoria.

L'analisi delle mani per categoria è per gli amanti delle statistiche e la citiamo per amore di completezza. A causa della grandezza del campione necessaria, è poco praticabile a livello quotidiano: ti risparmiamo quindi una descrizione dettagliata di questo metodo.

Grafici & Stats

Quando

Qui le opinioni divergono. Certi giocatori analizzano i propri grafici e stats dopo ogni sessione, altri li guardano dopo qualche settimana.

Perché

Le analisi condotte con grafici e stats ti presentano una panoramica del corso della tua carriera nel poker, evidenziando eventuali irregolarità.

Come

Non c'è molto da dire sul tuo grafico: fai clic, lo guardi, ti prendi bene o ti deprimi. Beh, non è proprio così. Un grafico è molto di più di una curva di profitti o perdite. Può anche attrarre l'attenzione su errori e spot problematici, oltre a farti capire se stai attraversando un upswing o un downswing.

Ogni software di tracking visualizza a suo modo i grafici. La versione attuale di Elephant di Pokerstrategy.com, per esempio, mostra la curva "winnings" in dollari o in big blind, in modo da darti subito un colpo d'occhio sulla tua situazione economica.

Altri software forniscono ulteriori curve, fornendoti dati approfonditi e nuove informazioni su possibili leak nel tuo gioco.

Diamo un'occhiata a questo grafico:


Le informazioni più importanti sono rappresentate da tre curve: l'all-in EV value, gli showdown winnings e i non-showdown winnings (valore EV degli all-in, vincite allo showdown, vincite non allo showdown).

E quindi, cosa possono dirci queste curve?

L'all-in EV mostra l'EV nel momento in cui sei andato all-in o hai mandato l'avversario in all-in. Il valore EV corrisponde all'equity (probabilità di vincere) della tua mano contro quella dell'avversario. Per esempio, se l'EV della tua mano è del 50%, in termini statistici vincerai una volta su due.

La curva EV è calcolata in base a questi valori probabilistici ed è pertanto relativamente priva di varianza. Mostra quanto vinceresti statisticamente se giocassi una data mano per un numero infinito di volte.

L'affidabilità dei dati espressi dalla curva dipende dal tipo di tavoli e dal tipo di gioco che fai. Con la short-stack strategy, per esempio, ci si trova molto spesso in all-in e quindi la curva EV sarà in genere più affidabile della curva winnings, semplicemente perché è relativamente priva di varianza e mostra le vincite statistiche.

Nel Fixed Limit, invece, non capiterà quasi mai di trovarsi in all-in, sempre che tu abbia un bankroll adeguato e che faccia rebuy a tempo debito. In questa variante, la curva EV difficilmente si discosterà dalla curva delle vincite. Le altre due curve (segnate in rosso e blu nell'immagine sopra) ti danno dei dati sulle mani con showdown (showdown winnings, in blu) e senza (non-showdown winnings, in rosso).

Dal nostro grafico risulta chiaro come le vincite allo showdown aumentino notevolmente mentre le non-showdown vadano rapidamente giù. Possiamo dedurne con una certa sicurezza che questo giocatore vada allo showdown solamente con mani top pair e quindi vinca in molti casi. D'altro canto, si lascia spesso buttare fuori da una mano prima dello showdown e per questo la curva corrispondente non sale.

Se si trattasse del tuo grafico, dovresti voler capire in dettaglio cosa succede nelle mani che non porti allo showdown: si direbbe che lì sia nascosto qualche leak che devi correggere.

Come vedi, un grafico è ben più di un insieme di linee colorate. Puoi guardarlo in modo analitico e sfruttarlo per migliorare il tuo gioco e per scovare gli errori.

L'analisi delle stats non è niente di molto più complesso. Se usi Elephant di Pokerstrategy.com, avrai a disposizione uno strumento semplice e comodo per studiare le statistiche.

Dietro all'apparentemente innocua voce "Beginner" nel menu, si cela in realtà uno strumento molto potente. Ti fornisce una rappresentazione grafica delle tue stats medie e potrai vedere dove si collocano rispetto a parametri di abilità generali. In altre parole, non dovrai andare a vedere se le tue stats sono da TAG, per esempio: potrai visualizzare subito in che categoria ricade il tuo stile di gioco.

Se utilizzi un altro software di tracking, dovrai dedurre da solo le stats medie per la tua variante di gioco; in questo, potranno esserti di aiuto gli articoli dedicati alle stats nella nostra sezione di strategia. Una volta calcolate le medie, potrai compararle alle tue stats.

Se le tue stats si discostano molto in alto o in basso possono essere il segnale di un leak nel gioco.

Detail analysis

Quando

Continuamente; quando necessario.

Perché

L'analisi in dettaglio ti aiuta a fare luce sulle mani meno chiare. Per questo metodo ti servirà un altro strumento che puoi scaricare gratuitamente su Pokerstrategy.com: l'Equilab.

Come si capisce dal nome, serve a calcolare le equity, ovvero le probabilità di vincere della tua mano contro un determinato range avversario.

Questo implica un grande rischio: dato che sta a te selezionare il range avversario, potresti facilmente alterare i risultati per tutte le mani. Quindi, devi assicurarti di fare ipotesi realistiche sulla mano dell'avversario per ogni street.

Come

La detail analysis è particolarmente importante quando ti trovi di fronte a decisioni marginali o poco chiare. Un esempio:

ESEMPIO 2:

NL 0.05/0.10

UTG+1: 8/5
Hero: TsTh

Preflop: Hero raise $0.50, UTG+1 3bet $1.50, Hero ???

Durante la sessione, avevi solo 15-30 secondi per decidere. Durante l'analisi non c'è limite di tempo e puoi analizzare tutte le varianti possibili.

Diciamo che tu abbia visto la puntata. Hai pot odds di 2:1. Ciò significa che ti servirebbe un'equity del 33% (vincere una volta su tre). Raduni tutti i dati che puoi e inizi ad analizzare la mano. Quel che sai è che UTG+1 fa raise con il 5% delle mani. Prendi questo dato come punto di partenza per determinare il suo range. Poi, devi eliminare le mani non abbastanza forti per una 3-bet: è molto probabile che UTG+1 non continui a giocare con tutto il suo range di fronte al tuo raise.

Se calcoli l'equity, vedrai che, a seconda del range presunto, avrai a malapena o proprio per niente il 33% necessario. Quindi, in questa situazione, è meglio semplicemente fare fold.

Conclusioni

In questo articolo abbiamo presentato una panoramica sui diversi metodi di analisi. Ora puoi studiare il tuo gioco in modo semplice e lineare e migliorare così i tuoi risultati ai tavoli.

Se ti restano dei dubbi, puoi farti aiutare sul forum di valutazione mani su Pokerstrategy.com. Per ottenere risposte più accurate, fornisci sempre le stesse informazioni che usi quando analizzi tu stesso le mani, cioè stats dell'avversario, range stimato, altri read, ecc.

 

Commenti (7)

#1 blackmagicnew, 17.11.13 12:15

visto

#2 specialwar, 16.12.13 10:15

ok

#3 Kdfumo, 18.07.14 14:37

Nn trovo elephant tra i poker tools..

#4 whitesalt, 10.08.14 15:29

forse adesso il programma è sidekick?

#5 TravianCondor, 24.08.14 10:36

Elephant è stato rimosso, ora i migliori sono Holdem Manager e Poker Tracer

#6 Thukam, 28.09.15 19:02

C'è anche fpdb. Meno completo degli altri 2 citati da TravianCondor, ma la licenza è gratuita

#7 ALCH3M1ST, 09.05.16 11:58

Com'è Fpdp? Qualcuno lo ha utilizzato?