Strategie vincenti ti portano a successi a lungo termine nel poker online – Registrati gratis!

Le migliori strategie Con le corrette strategie il poker diventa un gioco facile. I nostri autori ti spiegano come vincere passo dopo passo.

I più intelligenti imparano da e con i professionisti internazionali nei nostri live coaching e sul forum.

Poker bonus gratis PokerStrategy.com è gratuito. Inoltre c'è un poker bonus gratis che ti aspetta.

Sei già un membro di PokerStrategy.com? Fai il log in qui

StrategiaBasi del poker

Zoom Poker - Il fattore tempo e i suoi effetti

Introduzione

In questo articolo
  • Come funziona lo zoom poker
  • Che effetti hanno sul gioco le opzioni speciali
  • In che modo puoi beneficiarne

Zoom Poker è un nuovo formato di Texas Hold'em ed Omaha offerto da PokerStars, che elimina i tradizionali tavoli da poker e funziona in maniera simile al Rush Poker di Full Tilt.
È stato descritto come “un tipo di gioco completamente diverso” non solo da chi si è scontrato con infiniti cooler ed è tornato ai tavoli normali, ma anche da quelli che ne sono stati conquistati ed hanno smesso di giocare altrove. Sono questi i due punti di vista più estremi e più comuni tra i giocatori.

In questo articolo ti farò conoscere gli aspetti principali dello Zoom Poker e descriverò alcuni dei vantaggi tecnici che offre.

Caratteristiche dello Zoom Poker

I tavoli di Zoom Poker consistono di un gruppo di giocatori, tra i 250 ed i 1500 circa. I partecipanti sono seduti a tavoli che vengono riassemblati ad ogni mano. Se premi il tasto “fast fold”, vieni immediatamente trasferito ad uno nuovo tavolo, e rimani quindi sempre nel pieno dell'azione.
In questo articolo mi riferirò sempre a tavoli di Hold'em full ring. Diversamente dal Rush Poker, qua abbiamo l'opzione “sit out next bb” che fa risparmiare un po' di BB, specialmente se giochiamo midstack. Il motivo è che dopo aver raddoppiato lo stack possiamo ancora giocare tutte le mani per cui abbiamo già pagato il big blind. Nel Rush Poker questa opzione non esiste, e si è costretti a lasciare il tavolo subito dopo aver raddoppiato per essere sicuri di non pagare senza volerlo un altro BB.

Anche gli stack grossi possono trarre vantaggio da questa opzione, per esempio se uno non si trova a proprio agio a giocare con più di 200 BB. Si può sempre completare l'orbita prima di lasciare il tavolo.

Un'ulteriore caratteristica dello Zoom Poker è che devi entrare con almeno 50BB. Saranno perciò necessari alcuni adattamenti per chi gioca MSS: il gioco post-flop diventa più importante e sarà possibile flattare preflop più spesso, perché si è più deep e bisogna cambiare il range di all-in preflop.

Il fattore tempo

Una novità dello Zoom Poker che passa spesso inosservata è il tempo per giocare la mano. Non viene analizzato nei grafici di HEM, né nella testa dei giocatori, anche se decidono di passare allo Zoom Poker. Eppure quasi tutte le caratteristiche speciali dello Zoom Poker sono connesse a questo aspetto.

Quando giochi a quattro tavoli di Zoom sei probabilmente sulle 1.200 – 1.300 mani all'ora – un po' meno di 20 al minuto. Ai tavoli cash normali, per fare un confronto, se ne giocano circa 70 all'ora, 280 se si 4-tabla. Foldare ad un tavolo di Zoom Poker è una questione di secondi, il che significa che si può usare quel tempo in più per giocare un'altra mano.

Dato che giochiamo moltissime mani, possiamo avere l'impressione di sbattere costantemente il muso contro il nuts. Capitano a tutti delle sessioni negative, ma i cooler di solito toccano a distanza di ore e vengono quindi percepiti in maniera diversa. Se invece li becchiamo uno di fila all'altro la cosa può essere parecchio frustrante.

È qua che entra in gioco il mindset, e nel caso dello Zoom Poker il mindset è ancora più importante. Spesso, in situazioni del genere, si tilta facilmente, e nello Zoom si rischia di pagarlo tantissimo, perché si giocano molte mani e i range preflop sono più forti.

Bisogna mantenere il controllo, e se capisci che non stai più giocando il tuo A-game, devi essere in grado di mollare immediatamente.

In alternativa puoi metterti uno stop-loss, in modo che quando arrivi al limite smetti di giocare.

Vediamo una situazione in cui la componente “tempo a disposizione per giocare la mano” è particolarmente ovvia:

Sei allo small blind con una mano marginale come 97s e dopo di te c'è un big blind tight. Ad un tavolo normale sarebbe una buona opportunità per uno steal, ma nello Zoom Poker si tratterebbe invece di una perdita di tempo, specialmente se nelle ultime posizioni c'è gente che ruba volentieri.

Il motivo è che durante quei sette o otto secondi che ci mettono tutti i giocatori prima di noi a foldare prima che possiamo finalmente rubare il big blind, potremmo vedere altre sette mani, delle quali due o tre avranno più equity, e in quasi tutte saremo in una posizione migliore dello small blind.

Dobbiamo anche tenere presente che rubare, specialmente da cutoff e bottone, è una mossa molto comune. Si tratterebbe quindi di uno spreco di tempo anche perché molto spesso dovremmo foldare. Se poi BB chiama dobbiamo giocare una mano marginale fuori posizione contro un range forte. Uno spreco di tempo, appunto.

Quindi se non hai intenzione di andare in resteal non ha alcun senso aspettare finché tocca a te se sei allo small blind con una mano scarsa. Il guadagno di tempo non fa che sottolineare questo aspetto: vero, probabilmente perderai un po' di più da SB, ma puoi investire il tempo che hai risparmiato giocando altre mani e magari stackare un avversario. Non aumenta solo il numero di mani giocate all'ora, ma anche il guadagno atteso nello stesso periodo.

D'altra parte, giocare in questa situazione presenta anche numerosi vantaggi. Non hai forse sempre voluto avere un range di steal da SB bello solido senza dover temere di perdere dei guadagni?

Nello Zoom Poker questo è possibile, grazie al fattore tempo. Se avessi effettivamente aspettato sul SB ed avessi avuto l'opportunità di rubare, magari perché avevi un appunto sul BB, non c'è motivo per non tentare di rubare il BB con un range molto largo. In tal modo puoi espandere automaticamente il tuo range forte da SB con alcune mani molto deboli.

Isolare

La seconda caratteristica dello Zoom Poker è la fold equity relativamente bassa contro i limper. È molto facile aspettare una mano buona, quindi se un fish ne ha una cercherà di vedersi sempre il flop. I rilanci per isolare non sono mai stati così convenienti: 5, 6, anche 7bb...trova tu il limite.

Allo stesso tempo, naturalmente, bisogna stare attenti a chi deve parlare dopo di noi per evitare di cacciarci in situazioni difficili post-flop.

ESEMPIO 1:

UTG (100€)
Hero (100€)

Preflop: Hero is MP3 with AdTd
MP2 calls €1, Hero raises to 6€, MP2 calls 5€

Flop: QsJs2d
MP2 checks, Hero bets 9€, MP2 folds

Si tratta di una tipica situazione in cui abbiamo una mano buona per isolare. La nostra mano è talmente forte che in questa posizione possiamo rilanciare quasi indipendentemente dal limper (a meno che non sappiamo che gli piace limp-3bettare).

Se il limper è tutto sommato tight, il suo range di limp-call consiste quasi esclusivamente di coppie coperte. Se possiamo esserne sicuri, allora non sarà mai in grado di giocare la mano in maniera profittevole contro di noi. Specialmente su flop pieni di progetti, infatti, andrà in check-raise con un set fuori posizione, perché avrà paura di non riuscire a giocarsi lo stack.

Quando vuoi barellare, è particolarmente importante sapere se l'avversario ha questa tendenza, perché in tal caso puoi togliere dal suo range molte mani nut. Nel nostro scenario, siamo spesso in grado di puntare al flop e magari anche al turn (a seconda delle scare card), e far foldare la maggior parte delle mani. Inoltre giocatori come questo non rilanciano quasi mai in bluff al flop fuori posizione, e generalmente giocano in modo molto trasparente, a tutto vantaggio nostro.

Se il limper è un fish, sarà subito chiaro che la situazione è molto profittevole per noi. Ha un range preflop più largo dei regular deboli, e spesso chiamerà con combinazioni di Kx e Ax. Qua, poi, abbiamo anche i grossi vantaggi della posizione e dell'iniziativa. Se centriamo una coppia siamo maggiormente in grado di capire quanto forte è la nostra mano post-flop rispetto al fish. Grazie al nostro edge post-flop possiamo anche permetterci il lusso di isolare loose, dato che il fish spesso folderà se il suo punto non può migliorare. E naturalmente capiamo benissimo quando è il caso di puntare ancora per valore.

Quindi, isolare è molto profittevole contro quasi tutti i tipi di giocatore.

Range

Un'ulteriore conseguenza di questo formato in cui si ha tempo per aspettare mani buone è che i range dei fish sono più o meno chiari. Quanto spesso ti è capitato di puntare tranquillo con AK su flop K96, solo per vedere tutte le fiches andare al donk con 96s? A quel punto hai pure dovuto dirgliene quattro in chat! Nello Zoom Poker, le mani con avversari 50/3 sono relativamente rare, e non puoi nemmeno insultare l'avversario in chat, perché subito si formano nuovi tavoli.

Specialmente in late position contro avversari deboli, possiamo overchiamare molte mani perché abbiamo un grosso edge post-flop. Il punto è che i giocatori scarsi diventeranno più tight grazie al bottone “fast fold”, e post-flop saranno scarsi uguale.

Spesso saranno incapaci di mollare una mano come top pair o overpair, indipendentemente da quanto brutto sia il board.

I regular dello Zoom

Questa quarta caratteristica deriva dalle tentazioni di rakeback dello Zoom. Il ritmo veloce, una rapida successione di mani ed una generale “nittosità” di tutti i partecipanti spesso danno origine ad un gioco dall'aspetto quasi robotico. Guarda nella lobby chi è su quattro tavoli contemporaneamente, spesso li troverai anche ad altri limiti; sono loro i tuoi clienti. Questa tipologia di player folda spesso alle 3bet, check-folda il 70% dei flop ed ha il 25% di continuation bet al turn.

L'unica cosa a cui devi assolutamente stare attento è l'assenza di dinamica di tavolo e di datamining. La principale fonte di informazione saranno le mani giocate l'uno contro l'altro. Il tuo guadagno atteso non è mai stato così legato ai tuoi appunti sui reg weak-tight, perché nello Zoom Poker ti troverai contro lo stesso “avversario robot” tre o quattro volte ogni pochi minuti.

Quindi conviene particolarmente giocare contro questi avversari con un range di 3bet in bluff più largo se aprono rilanciando da early position. Il motivo è che la nostra 3bet troverà molto credito e gli altri avranno difficoltà a rispondere alla nostra aggressività. Se si limitano a chiamare preflop, su flop folderanno troppo spesso e non tenteranno troppe mosse strane contro di noi, semplicemente perché ritengono che il nostro range sia troppo forte.

Molti giocatori fanno l'errore di basarsi unicamente sulla stat della 3bet, senza controllare contro quali posizioni 3bettiamo, informazione che permette invece di definire con molta più precisione il range dell'avversario. Serve però un campione molto esteso, perché altrimenti rischiamo di arrivare a conclusioni fuorvianti.

ESEMPIO 2:

UTG (100€)
Hero (100€)

Preflop: Hero is BU with Ad2d
UTG raises to 3€, Hero raises to 9€, UTG calls 6€

Flop: Kd2s6s
UTG checks, Hero bets 10€, UTG folds

Come vediamo, in questo caso abbiamo 3bettato preflop in bluff con una mano marginale. Come esempio è parecchio loose, ma alcuni reg dello Zoom Poker hanno dei leak decisamente elementari, che rendono profittevoli bluff come questo.

Pur avendo un range UTG molto forte, molti reg foldano fino al 70% contro le 3bet, il che rende profittevole 3bettare con un range più largo. Se poi chiamano, è molto probabile che post-flop giocheranno in modo semplice ed onesto.

Nell'esempio di sopra, se supponiamo che l'avversario abbia QQ, entro il turn avrà check-foldato la sua mano.

In uno spot del genere non rappresentiamo molte combinazioni, ma funziona quasi sempre, se non cominciamo a rilanciare troppo spesso in bluff contro openraise di UTG.

Prima di cominciare a 3bettare più loose, però, devi aspettare di avere un buon campione di mani sul tuo avversario per capire quanto profittevoli possono essere le c-bet al flop e al turn. Se ha grossi leak al flop o al turn andiamo alla grande a meno che non foldi molto preflop, perché questo significa che folda troppo invece post-flop e che noi possiamo guadagnare cbettando.

Se 3bettiamo in bluff dallo SB, generalmente otteniamo molto più credito di quando lo facciamo dal bottone contro un range debole. Il motivo è molto semplice: come abbiamo già detto, le mani marginali dovremmo foldarle, specialmente se siamo allo small blind, perché così risparmiamo tempo. Possiamo logicamente approfittare di questa considerazione per 3bettare in bluff, in particolare se il nostro avversario folda molto.

Si potrebbe supporre che lo stesso valga per il big blind, ma non è così, ed il motivo è altrettanto ovvio. Sul big blind spesso vogliamo difenderci contro uno steal, chiamando o 3bettando, perché chiudiamo l'azione. Sul big blind, inoltre, non c'è il pulsante “fast fold” e spesso dobbiamo aspettare che qualcuno rilanci per poter foldare le mani deboli.

Non è naturalmente il caso di esagerare con le 3bet, se non vogliamo finire in troppe situazioni marginali post-flop. La maggior parte dei reg gioca con le stat ed appena si accorgono che i valori delle 3bet dal BB sono astronomici cominciano a loro volta a difendere.

Un'eccezione a questa regola sono quelli col pilota automatico, che allo Zoom Poker si trovano spesso. Si concentrano sulla loro mano e non guardano le stat per posizione. Giocano molti tavoli con un winrate basso ed il loro gioco ha molti gravi leak. Contro di loro puoi andare più spesso i re-steal, perché hanno valori altissimi di fold-to-resteal e non rispondono all'aggressione. Teoricamente dovrebbero cominciare a rilanciare meno spesso da primi ad entrare nel piatto, o a difendere con un range più largo, ma siccome giocano solo la loro mano non se ne preoccupano affatto e ci rendono ovviamente più semplice la vita.

Il VIP System diventa più attraente anche per chi gioca ai Microstakes

Su PokerStars non c'è un rakeback fisso con pagamento regolare. Esiste però un vasto programma VIP.

Siccome si giocano molte mani in poco tempo, anche ai limiti più bassi si possono ottenere status più alti. Questo significa che anche un giocatore dei microlimiti può arrivare a BronzeStar, per un rakeback di circa il 9%.

Blinds VPP per € rake (full ring) VPP per 100 hands Hands for Silverstar
€0.01/€0.02 10 1.2-2.5 30,000-63,000
€0.02/€0.05 8,5 2.3-3.8 19,700-32,600
€0.05/€0.10 7 4.2-5.2 14,400-17,900
€0.10/€0.25 6 8-9.5 7,900-9,400

Tieni presente che queste cifre sono approssimative e possono variare a seconda dello stile di gioco, tuo e dei tuoi avversari. Si tratta di una linea guida.

Una percentuale maggiore di rakeback tocca ai due livelli più alti del VIP System, Supernova e Supernova Elite, che possono anche superare il 37%. Per questo status, che viene calcolato annualmente, anche al NL100 serve un volume di gioco maggiore.

Se stai accarezzando l'idea di arrivare così in alto, ti conviene giocare qualche migliaio di mani per capire con che velocità accumuli i VPP, e poi vedere quante mani ti servono per i vari status. Per qualsiasi problema puoi chiedere nel forum di PokerStars.

Spero di essere riuscito a farti capire bene come funziona Zoom Poker e di vederti presto ai tavoli. 

Poker veloce e divertente  - con lo Zoom è possibile.

 

Commenti (10)

#1 specialwar, 12.12.13 16:31

sperimentato

#2 ConteCaly, 12.01.14 02:56

da sperimentare. ..

#3 biodegrado, 28.08.14 05:07

ok

#4 tanello8989, 24.03.15 21:19

Forse sbaglio di brutto, ma con lo zoom poker non riesco mai a vincere un centesimo, e quelle volte che ho una mano forte, riesco a malapena a recuperare i bui persi fino a quel momento :(

#5 Thukam, 27.09.15 09:12

Per chi se lo chiedesse, nella mano d'esempio 1 Hero ha AdTd

#6 Thukam, 27.09.15 09:16

E nella mano di esempio 2 Hero ha Ad2d (si vede solo leggendo il codice HTML della pagina)

#7 Armando10978, 05.10.15 12:30

ottimo per accumulare VPP

#8 xscannax, 31.01.16 20:42

Giusto per me lo zoom è fantastico!

#9 AAntonyo, 04.04.16 17:25

Articolo molto utile, ma io non ho ancora incontrato nessuno che folda QQ al turn :D

#10 Feck82, 18.04.16 20:38

Troppo intensa una sessione di zoom... che mal di testa :)