Strategie vincenti ti portano a successi a lungo termine nel poker online – Registrati gratis!

Le migliori strategie Con le corrette strategie il poker diventa un gioco facile. I nostri autori ti spiegano come vincere passo dopo passo.

I più intelligenti imparano da e con i professionisti internazionali nei nostri live coaching e sul forum.

Poker bonus gratis PokerStrategy.com è gratuito. Inoltre c'è un poker bonus gratis che ti aspetta.

Sei già un membro di PokerStrategy.com? Fai il log in qui

StrategiaSit & Go (SNG)

Come giochi dopo il flop?

Introduzione

In questo articolo
  • Se prima del flop hai rilanciato, dai gas a partire da una top pair.
  • Se non hai rilanciato allora hai bisogno di almeno due coppie..
  • Non bluffare e non investire le tue chips in draws.

Download

Dopo che hai imparato come funziona il bankroll management, quali fasi ha un torneo e con quali mani e quando entrare in gioco, ti manca solo un ultimo punto: cosa fai al flop, al turn e al river?

Fondamentalmente il modo di giocare si differenzia dal fatto che tu abbia rilanciato o meno prima del flop. Nel primo caso, sei l’aggressore, si dice anche che sei colui che ha l’iniziativa. Con questa hai un chiaro vantaggio perché come aggressore puoi spesso mettere i tuoi avversari davanti ad una decisione difficile e per farlo non devi avere una carta forte in ogni caso.

Come giochi se hai rilanciato prima del flop?

Se sei il cosiddetto aggressore nella partita allora hai un vantaggio perché puoi rappresentare una carta piuttosto forte.

Con una top pair o meglio bisogna spingere

Generalmente vale che dopo il flop vuoi avere una buona mano completa, una top pair o meglio. Una top pair è una coppia fatta da una delle due carte iniziali e dalla carta comune più alta.

 

Ancora meglio è l'overpair, ovvero una coppia completa nella tua mano, più alta di ogni carta comune.

 

Due coppie, tris, scala, colore e migliori combinazioni sono altre delle mani con cui puoi spingere.

 

Queste sono le mani con cui, essendo colui che ha rilanciato prima del flop, fai pressione e vorresti arrivare all-in se possibile. Naturalmente non sempre. Se le carte comuni risultano sfavorevoli e i tuoi avversari ti fanno capire in maniera credibile che possono batterti, allora volere andare per forza all-in significa buttare via i soldi.

Come perfezionare questo modo di giocare lo scoprirai negli articoli strategici avanzati in maniera più dettagliata. Come regola di base puoi però tenerti a mente questa: se hai rilanciato prima del flop, tutto a partire da una top pair risulta essere una carta forte.

Non giocare i draws

La cosa è diversa con i cosiddetti draws, mani incomplete che hanno ancora bisogno di una carta buona al turn o al river per diventare una carta forte come un colore o una straight.

Flushdraw
 
OESD
 

Questi non li dovresti giocare nella fase iniziale né in quella intermedia. Questo è un po’ contro-intuitivo, ma ha senso in realtà se richiami alla memoria il fatto che in un torneo una chip persa vale di più di una vinta.

Molti principianti hanno un problema a foldare un flushdraw o una straightdraw (Draw a colore e draw a scala). Non cadere in questa trappola, specialmente nella fase iniziale di un torneo può essere una decisione fatale investire una grande quantità di chips in una carta del genere, anche se in un cash game lo faresti senza esitare.

Solo raramente vale la pena investire delle chips con una mano che non realizza ancora una top pair o una mano migliore. Ci sono delle eccezioni a questa regola che imparerai dopo avere superato il quiz nella sezione bronzo.

Quando bluffi?

Se hai rilanciato prima del flop ti spetta anche per così dire il diritto di bluffare, di fare una cosiddetta continuation bet. Se al flop non hai pescato nessuna top pair o una mano migliore, ma hai solo un avversario, dovresti comunque puntare.

Con un avversario che non ha ancora puntato puoi bluffare. Se non funziona e lui non passa la mano, allora non tentare altri bluff nei giri di puntate successivi.

Se hai più avversari non ne vale più la pena. La probabilità che tu riesca a fare foldare tutti si riduce drasticamente.

Esempi pratici
ESEMPIO 1
Prima del flop - blinds: 10/20 - 9 giocatori;
Sei in UTG2
  • Tu Rilanci (con 2100 chips) a 80 chips
  • UTG3, MP1, MP2, MP3, CO e BU passano
  • SB (con 1890 chips) fa un call per 70 chips
  • BB passa
Al flop – Giocatori attivi(2): tu, SB - pot: 180 chips
  • SB fa check
  • Punti 120 chips
  • SB fa call per 120 chips
Al turn – Giocatori attivi(2): tu, SB - pot: 420 chips
  • SB punta 200 chips
  • Rilanci a 600 chips
  • SB fa call per 400 chips
Al river – Giocatori attivi(2): tu, SB - pot: 1620 chips
  • SB punta le sue ultime 1100 chips e va all-in
  • Fai call all-in

Come già menzionato, una top pair è una carta forte se hai rilanciato prima del flop, soprattutto se, come in questo caso, hai il miglior kicker possible con l’asso. Al flop dovresti puntare circa 2/3 del piatto.

In questo esempio le cose diventano interessanti al turn. Il tuo avversario ti fa una puntata. Questo gioco normalmente viene scelto solo dai giocatori scarsi. Dovrebbe essere una specie di bluff o puntata che dovrebbe farti foldare. Se il tuo avversario sceglie questo tipo di gioco, allora puoi essere sicuro che avrà una carta migliore solo di rado, per questo è preferibile rilanciare sulla sua puntata.

Se il tuo avversario fa call e al river mette tutte le sue chips al centro, non resta davvero niente fare che fare call all-in. A volte vedi anche giocare stupidamente delle carte come K2, ma nella maggior parte dei casi tu sei in testa.

ESEMPIO 2
Prima del flop - blinds: 10/20 - 9 giocatori
Sei in UTG2
  • Rilanci (con 2100 chips) a 80 chips
  • UTG3UTG3, MP1, MP2, MP3, CO e BU passano
  • SB (con 1890 chips) fa call per 70 chips
  • BB passa
Al flop – Giocatori attivi(2): tu, SB - pot: 180 chips
  • SB fa check
  • Punti 120 chips
  • SB fa call per 120 Chips
Al turn – Giocatori attivi(2): tu, SBpot: 420 chips
  • SB punta 200 chips
  • Fai call per 200 chips
Al river – Giocatori attivi (2): tu, SB - Potpot: 820 chips
  • SB punta 600 chips
  • Passi

Qui la situazione è un’altra. Il rilancio prima del flop è standard. Due Donne sono comunque la terza mano iniziale migliore nel Texas Hold'em.

Al flop purtroppo arriva un Re e quindi per te arriva una carta peggiore di una top pair. Siccome però hai solo un avversario e comunque puoi essere benissimo ancora in testa, punti i 2/3 del piatto in maniera del tutto normale.

Al turn il tuo avversario ti fa una puntata e tu dovresti semplicemente foldare visto che non hai una top pair. Siccome la puntata è solo circa la metà del piatto, in questa situazione specifica puoi anche fare call, ma che non diventi un’abitudine, ma in questo specifico caso la puntata debole del tuo avversario indica spesso un J o comunque una mano che tu puoi battere.

Il tuo piano allora è: al turn fare call ed eventualmente fare una piccola puntata al river se l'avversario fa check, o fare call ad una sua eventuale puntata modesta; nel caso la puntata al river sia di grosse dimensioni allora dovrai foldare.

ESEMPIO 3
Prima del flop - blinds: 10/20 - 9 giocatori
Sei in UTG2
  • Rilanci (con 2100 chips) a 80 chips
  • UTG3, MP1, MP2, MP3, CO e BU passano
  • SB (con 1890 chips) fa call per 70 chips
  • BB (BB (con 2300 chips) fa call per 60 chips
Al flop – Giocatori attivi (3): tu, SB, BB - pot: 240 chips
  • SB e BB fanno check
  • Fai check
Al turn – Giocatori attivi (3): tu, SB, BB - pot: 240 chips
  • SB e BB fanno check
  • Punti 160 chips
  • SB e BB fanno call per 160 chips
Al river – Giocatori attivi (3): tu, SB, BB - pot: 720 chips
  • SB e BB fanno check
  • Fai check

Rilanci ancora con Asso Re e questa volta fanno call due giocatori. Al flop entrambi fanno check e, visto che non hai pescato niente, anche tu fai check.

Al turn finalmente peschi la tua top pair, ma sono possibili molti draws, ovvero mani incomplete con prospettiva di fare per es. colore di cuori o quadri. Dopo che entrambi gli avversari hanno fatto check dovresti assolutamente puntare. Qui puoi addirittura puntare più di 2/3 del piatto per proteggere la tua combinazione dai possibili draws.

Dopo che entrambi i tuoi avversari hanno fatto call alla tua puntata al turn e il river porta la terza carta di quadri per il possibile colore, fare un’altra puntata non ha senso. Ci sono solo poche carte peggiori che ti ripagano, e per contro rischi di pagare molto spesso una mano migliore. L’azione migliore quindi è semplicemente fare check anche tu e prenderti lo showdown gratis che vincerai comunque molte volte. Solo che una puntata non ha senso perché farebbe passare tutte le mani peggiori e manterrebbe in gioco solo quelle mani destinate a batterti, e quindi perderesti solamente dei soldi.

Come giochi se non hai rilanciato prima del flop?

Con due coppie o meglio bisogna spingere

Se prima del flop non hai rilanciato, la valenza si sposta. Ora vuoi avere almeno due coppie per potere dare gas dopo il flop. Le carte peggiori le dovresti lasciare perdere. Questo vale soprattutto nel caso tu abbia più avversari.

Questo ti può risultare contro-intuitivo soprattutto se devi scartare una overpair più piccola, ma i tornei si giocano diversamente dal „poker normale“, come è già stato detto.

Non giocare i draws

Come nel gioco precedente quando eri aggressore, non dovresti giocare i draws, ovvero le carte che devono ancora migliorare, per. diventare per es. un colore o una scala.

Ciò che in un normale cash game può essere corretto, in un torneo può essere sbagliato o addirittura rappresentare un fatale errore. Questo riguarda soprattutto il gioco dei draws. Le chips che puoi vincere ti portano meno beneficio delle chips che rischi di perdere.

Quando bluffi?

Se non sei l’aggressore, non dovresti nemmeno bluffare. A volte puoi prendere in considerazione il bluff se hai solo un avversario, nel caso lui faccia check prima di te puoi puntare se il board è probabile che non gli abbia regalato niente.

Di norma però i bluff ti conducono a situazioni così marginali che è meglio evitarli del tutto. Soprattutto nei limiti più bassi molti giocatori hanno un grande problema quando si tratta di foldare una qualsiasi carta in generale. La tua controstrategia, invece, per trarne vantaggio è logicamente: pescare una buona carta e poi dare gas.

Esempi pratici
ESEMPIO 1
Prima del flop - blinds: 10/20 - 9 giocatori
Sei in BB
  • UTG2 UTG3, MP1, MP2 e MP3 passano
  • CO e BU fanno call per 20 chips
  • SB fa call per 10 chips
  • Fai check
Al flop – Giocatori attivi (4): tu, SB, CO, BU - pot: 80
  • SB fa check
  • Fai check
  • CO punta 80 chips
  • BU e SB passano
  • Passi

Al flop hai un cosiddetto flushdraw, ovvero la possibilità di fare colore, se al turn o al river viene distribuita un’altra carta di picche. Fare tu una puntata non ha senso perché, facendolo, blufferesti soltanto e con tre avversari ci sono poche possibilità che tutti passino la mano. Quindi fai check.

Quando il giocatore in Cutoff (CO) punta l’ammontare del piatto, per te non c’è speranza. Anche se la carta sembra così promettente, non vale la pena fare call ad una puntata così elevata. Se lui puntasse solo 20 chips, allora potresti anche pensarci.

ESEMPIO 2
Prima del flop - blinds: 10/20 - 10 giocatori
Sei in BB
  • UTG1,UTG2 UTG3, MP1, MP2 e MP3 passano
  • CO e BU fanno call per 20 chips
  • SB fa call per 10 chips
  • Fai check
Al flop – Giocatori attivi (4): tu, SB, CO, BU - pot: 80
  • SB fa check
  • Punti 50 chips

In questo esempio ti trovi davanti a una situazione simile, solo che questa volta peschi Colore direttamente al flop. In ogni caso dovresti direttamente giocare di prima mano e puntare 2/3 del piatto.

Molti principianti tendono a effettuare qui un cosiddetto slow play, ovvero fanno check e poi sperano che un altro giocatore punti. Questo è un errore enorme. Segnati questa regola: nei limits più bassi i tuoi avversari sono più disposti a fare call ad una puntata rispetto a puntare loro stessi.

Se hai una carta forte, allora dai gas. Non fare trucchi perché il più delle volte facendoli perdi soldi. Non arrivano delle chips al piatto se non punti. Inoltre ci sono alcune carte come per es. un’altra carta di picche al turn che ammazzano qualsiasi azione. Nessuno sarà più disposto a investire ancora grandi somme nel piatto perché l’asso per il Colore ce l’hai tu alla fine.

ESEMPIO 3
Prima del flop - blinds: 10/20 - 10 giocatori
Sei in MP3
  • UTG1, UTG2, UTG3, MP1 e MP2 passano
  • Fai call per 20 chips
  • CO e BU fanno call per 20 chips
  • SB fa call per 10 chips
  • BB fa check
Al flop - Giocatori attivi(5): tu, SB, BB, CO, BU - pot: 100
  • SB fa check
  • BB punta 70 chips
  • Passi

Secondo la starting hands chart per la fase iniziale, sei entrato in gioco con una coppia di Nove. Al flop hai addirittura una overpair che però non dovresti sopravvalutare. Se il giocatore in BB punta questo vuol dire che devi lasciare perdere la tua carta.

Con te nel piatto ci sono 4 giocatori, tu hai proprio la overpair più piccola possibile e sono ancora possibili alcuni draws forti. Rilanciare sarebbe del tutto esagerato. Se fai call alla puntata, allora ci sono tre miliardi di carte stimate che possono essere distribuite al turn e che non ti piaceranno per niente.

Anche se sei ancora in testa, ci sono grandi probabilità che tu possa essere superato e con questa mano non saprai mai dove sei rispetto ai tuoi avversari. Se hai capito perché in questa situazione dovresti addirittura mettere da parte una overpair, allora sei già davvero a buon punto nella tua carriera di pokerista.

Di che importo fai le tue puntate?

Quando punti, punta circa i 2/3 del piatto. Se qualcuno ha già puntato qualcosa e vuoi rilanciare, allora rilancia tre volte tanto la sua puntata. Più giocatori hanno fatto call prima, più grande deve essere il tuo rilancio, e la cosa migliore è che sia una volta tanto il rilancio per ogni giocatore.

Se però devi puntare più della metà delle tue chips, puoi anche direttamente andare all-in. Non ti puoi comunque più liberare delle tue carte, visto che il piatto è semplicemente troppo grande.

Riassunto

Come avete visto la strategia al post flop non è cosi complicata. Il motivo è che nella fase iniziale e intermedia non hai proprio una gran voglia di giocare in una qualche situazione marginale, e nella fase avanzata, non ce ne sono praticamente più dopo il flop, tranne poche eccezioni.

Fedele al motto secondo cui nella fase iniziale e intermedia del torneo vuoi solo sopravvivere, puoi riassumere la strategia per il gioco dopo il flop così: vuoi pescare una mano forte e con questa essere ripagato, se non è così sei eliminato.

Se hai rilanciato prima del flop, ogni top pair o combinazione migliore sono una mano forte. Se non hai rilanciato, le mani forti iniziano a partire da due coppie

Questo principio è semplice, ma soprattutto per i principianti non è sempre così facile da osservare. Ti verrà sempre la voglia di bluffare anche solo una volta o fare troppi call ad una puntata. Se non puoi resistere alla tentazione allora questa forma di poker non fa per te e dovresti provare un’altra variante come per es. Fixed Limit in cui puoi giocare anche le carte che in un SNG ti portano solo delle perdite. .

Se però ora dopo tre articoli hai capito perché e per come un torneo si gioca così e non diversamente, allora sei pronto per il quiz. Ti aspettano 20 domande sulla strategia per i tornei e in allegato il tuo capitale iniziale gratis che anche per te, forse, può significare l’inizio di una carriera brillante di pokerista.

Quindi buona fortuna e non dimenticare che nelle sezioni strategiche avanzate ci sono altri video e articoli per te.

 

Commenti (35)

#1 antobozio, 28.03.09 01:58

molto molto interessante grazie

#2 antonietta77, 07.03.10 21:54

grazie strategy per quello che ci dai

#3 umberto1, 29.04.10 12:44

grazie , devo ammettere che con voi sto scoprendo i miei punti deboli ,non immagginavo , ma sono contento cosi potrò eliminarli ...siete grandi

#4 mysavi, 18.08.10 13:19

grandissimi thanks soo much!!!!

#5 alebrero, 30.08.10 12:06

molto istruttivo,grazie ragazzi.

#6 Lucaos992, 31.08.10 23:58

ragazzi è molto istruttivo non c'è dubbio penso però che il caso con la coppia di 9 si adatti a SNG di buy in almeno di 5€ perchè con buy in inferiore non tutti giocano secondo i "canoni" che ci consigliate...

#7 spinoso, 28.09.10 12:39

Mado' come gioco male...vabbe finche' non avro' studiato qualcosa in piu' evitero' di dire in giro che sono iscritto a pokerstrategy. ;p<br /> Grazie per il materiale che ci mettete a disposizione.

#8 Lisiuz, 04.10.10 14:48

...credo che...non riuscirei a foldare quei 99 ai limiti bassi, calcolando il livello medio dei giocatori, anche se è vero che il turn e il river difficilmente ti piaceranno...cmq bell'articolo!

#9 bellavec, 05.10.10 09:17

#8 per fare call devi essere abbastanza esperto da sapere come giocare al turn e al river, quando spesso cascano carte difficili, per un principiante (a cui sono rivolti questi articoli basic) è molto più sicuro passare e aspettare un'occasione più proficua ;)

#10 garbino, 30.01.11 19:33

ottimo sito e consigli utili, ma forse per me molte giocate consigliate sono troppo thigt, penso che sia molto importante anche considerare il tavolo lo e stile dei giocari...

#11 snob84, 05.05.11 13:54

vero

#12 snob84, 05.05.11 13:54

però non ce niente di male essere tight

#13 snob84, 05.05.11 13:54

anzi..

#14 belgarath1, 27.05.11 15:27

bene

#15 fiorletta78, 30.05.11 17:51

affascinante....

#16 jhonny15, 26.11.11 12:01

la base è ottima . Il problema è che la fase iniziale è molto importante per accantonare il massimo di big blinds altrimenti nella fase finale praticamente non hai chances e finisci inesorabilmente in bolla o giù di lì.

#17 lilly72, 06.12.11 13:26

.

#18 JakDilemma, 05.03.12 21:33

Pronto per il quiz! Grazie PokerStrategy siete un'ottima guida, alla portata di tutti!

#19 wcritic, 26.03.12 16:08

troppo tight. e come dire vinci se hai buone carte

#20 MattiaPetrone86, 11.05.12 13:59

Si davvero troppo tight..se non hai carte o fortuna non vinci mai qui! Oltre la mano con 99 io analizzerei quella con AK dove vado rotto al river chiamando un all in..non analizza quello che l'avversario ha in mano! Sei sotto a facili doppie anche..cmq suola utile si per i principianti principianti. Grazie

#21 renato71, 15.06.12 09:36

bello

#22 jack1189, 20.06.12 22:21

molto istruttivo

#23 bigartistRNMD, 24.07.12 07:36

ottimi consigli, solo pero' sono sicuro di non riuscire a seguirli sempre...<br /> amo i draw nut e JJ sono la mia croce..duro a mollarli.<br /> Una piccola nota sul commento di mattiaPetrone86...<br /> mica troppo tight il bluff o lo steel re -raise?? poi AK con top pair ti consigliano di spingere e tu che fai?? hai paura di doppia coppia,sei contraddittorio nel commento, nn mi piace.certo che ci vuole la fortuna ma io non la separo dall'avere carte buone come fai tu...hai bisogno di definire meglio il tuo gioco, studia!

#24 natalinooo, 28.10.12 17:07

da qui capisco che sono veramente un dilettante, dovrò studiare molto!!! grazie per i consigli.

#25 blackmagicnew, 29.10.12 10:42

ottima base di partenza,<br /> me lo sono riletto tutto e devo dire che male non fà

#26 pachuca89, 13.11.12 11:32

sono davvero utili qst strategie anche se beccho sempre il player che scula quanto lo odio.....

#27 BenedettoAK, 14.11.12 17:24

ottimo, grazie

#28 rinoceronte, 19.11.12 15:27

:)

#29 1KjLxHtY1, 12.02.13 13:58

saluti

#30 texdiablo82, 13.02.13 22:08

ottima guida. come tanti faccio fatica a lasciare carte che magari prima avrei giocato. Mi impegnerò per migliorarmi

#31 pokerace436, 28.11.13 19:30

Testato personalmente e devo dire che porta più risultato negli MTT che nei Sit&Go.Credo che sia una strategia troppo tight e penso di orientarmi sullo Small Ball come stile di gioco.Succede sempre che quando ho JJ+(e non succede spesso) arriva il barbaro di turno che ti chiama con 72 e fa doppia coppia e vieni eliminato dopo ore d'attesa senza concludere niente.Preferisco un gioco più loose(non folle però) basato sul pot controll e sulla lettura degli oppo in modo da foldare la mia mano mediocre quando è il momento.Poi giocando in questo modo vengo pagato di più quando ho una premium hand grazie all'immagine loose che mi costruisco.Comunque come base per sviluppare il proprio gioco è buona anche se non mi ha dato i risultati sperati.

#32 Fherian, 04.02.15 10:35

Scusate ma c'è un dubbio che mi attanaglia a proposito del primo esempio qui riportato dove da utg si fa raise con AK e SB fa call al preflop <br /> Chiaramente non un buon giocatore, ma nella mia esperienza non ho mai incontrato nessun avversario che ti desse tutte quelle chip a caso! <br /> Ovvio che al flop si spinge avendo top pair e non avendo apparentemente nessun progetto contro, ma a me suonerebbe per lo meno un campanello di allarme al suo call al flop! <br /> Poi il presunto "looser" fa un bet di 200 al turn e ancora posso concordare con il raise per vedere se il tizio molla il piatto e se ne va!<br /> Ma aspetta!! Lui fa call(mi vengono già le palpitazioni!! AHAAHAH!) MI sono già giocato praticamente metà dello stack e questo non molla! <br /> Ok! Scende il river e la mia nemesi va All-in!!<br /> Adesso direi che mi prendo per lo meno 2 minuti buoni per pensare!<br /> Preflop lo SB fa call il che di regola può significare que 1 ha una mano forte, ma non abbastanza per fare reraise alla mia puntata... 2 o una coppietta per vedere se incastra il tris... 3 o davvero il tizio è un idiota e viene a vedere con la merda più insulsa! <br /> Quindi il ragionamento dell'esempio funziona solo nel caso tu abbia contro il primo... e forse neanche quello! <br /> Adesso io non so quante percentuali reali uno abbia di vincere questa mano arrivando fino al river! Io folderei il 90% delle volte al river in una situazione cosi! Ma ripeto non sono un buon giocatore.<br /> Lo Sb, parlando concretamente, può avere un A4 per quanto riguarda la numero 1(non sai mai realmente quali mani il tuo avversario possa giocarsi e considerare forti).<br /> Nel Caso 2 può avere una coppia 99 o 55 e nella peggiore delle ipotesi è un povero stxxxo que viene a vedere con 6 e 4 e gli è andata di lusso per il semplice motivo che " lui si sentiva di dover giocare questa mano" o " nella mia statistica personale questa meno non potevo perderla!" e via dicendo....<br /> <br /> Se invece ho come SB un pro molto forte que è riuscito perfettamente a leggermi durante la partita... bhè... c'è poco da fare! Ha letto bene, ha saputo raggirami perfettamente ,mi ha visto in faccia (o la mia foto o il mio avatar!) e ha fatto quello che io posso considerare nel mio piccolo una Gran Giocata!<br /> Ditemi perfavore se è un ragionamento che non ha senso...

#33 Crazytano, 11.08.15 19:12

dove il quiz delle 20 domande??non lo trovo qualcuno me lo sa dire!!

#34 Armando10978, 01.11.15 21:14

Foldare 99 in quello spot dove probabilmente ho la mano migliore non lo condivido...anzi credo che un reise sia più appropiato per proteggere la mano da qualche draw considerando pure che nessuno a rilanciato preflop.

#35 ElBandido747, 26.01.16 23:56

#34 condivido in pieno. Con i 99 su quel flop ho praticamente sempre la mano migliore (una coppia più alta avrebbe rilanciato preflop). Alla peggio potrebbe esserci una doppia balorda, ma un re-raise lo prenderei in seria considerazione.