Strategie vincenti ti portano a successi a lungo termine nel poker online – Registrati gratis!

Le migliori strategie Con le corrette strategie il poker diventa un gioco facile. I nostri autori ti spiegano come vincere passo dopo passo.

I più intelligenti imparano da e con i professionisti internazionali nei nostri live coaching e sul forum.

Poker bonus gratis PokerStrategy.com è gratuito. Inoltre c'è un poker bonus gratis che ti aspetta.

Sei già un membro di PokerStrategy.com? Fai il log in qui

StrategiaMindset e Psicologia

Neuropsicologia del poker (2) - Serotonina e stato d'animo

Introduzione

In questo articolo
  • Come le emozioni influenzano il tuo gioco
  • Cos’è l’ormone della felicità
  • Perchè una sana attività della seratonina
    non è importante solo per il poker

Oggi sarà una giornata fantastica. Ti sveglierai all’ora prevista, mangerai cose sane, una colazione altamente energetica e lavorerai bene, con dedizione e disciplina. Ma non solo oggi, anche domani e dopo domani. E non solo questa settimana, ma anche la prossima, così da creare una stabilità. Certo che questa visione concorre a creare proprio una bella sensazione.

Magari la vita di un pokerista online fosse così semplice ed equilibrata! Come ben sai questo livello di disciplina e costanza è difficile da raggiungere nell’ambiente di lavoro. Fortunatamente, la tua determinazione può superare ogni ostacolo, anche se questo significa andare conto la tua fisiologia per poter diventare un vero “super io”.

L’effetto delle emozioni sul gioco

Qual è il nostro obiettivo principale come pokerista? Raggiungere sempre il massimo profitto possibile, prendendo le decisioni che assicurino il maggiore valore atteso e mettendole in pratica nel modo più oggettivo possibile. Oggi ci occuperemo soprattutto della seconda parte di questo nostro obiettivo.

Hai delle difficoltà a restare obiettivo ed evitare che le tue emozioni, il tuo stato d’animo e le tue influenze psicologiche possano alterare l’oggettività del tuo gioco? Dovresti sapere che non sei il solo ad avercele. La maggior parte dei giocatori di poker soffre le stesse difficoltà, ma fortunatamente ci sono dei modi per far fronte a queste debolezze della condizione umana. Iniziamo a parlarne.

Inizierò cercando di essere obiettivo, benchè io abbia un certo interesse affinchè questo articolo eserciti una qualche influenza positiva. Probabilmente non smetterai mai di andare in tilt. A un certo punto in una determinata mano, andrai in tilt. Ma, se resti obiettivo, ti assicuro che in qualche modo, sforzandoti, potrai notevolmente ridurre la frequenza e la gravità del tuo tilt. La questione è: come?

 Il tilt non è solo uno

In questo libro spiritoso e caldamente consigliato “Elements of Poker”, Tommy Angelo evidenzia le due diverse forme di tilt.

L’"Hard Tilt” si riferisce alle reazioni emotive che ci assalgono e si traformano in un incontrollabile mix di tensioni e stress.1 Se qualche volta hai lanciato il tuo mouse al muro, probabilmente sei stato assalito da questa forma di “hard tilt”.

Fattori non correlati alle tue emozioni, come stanchezza, fame e agitazione sono, invece, forme di “Soft Tilt”.2 Questo articolo si concentrerà su questo tipo di tilt e soprattutto sui fattori legati ad uno dei maggiori neurotrasmettitori del cervello, la serotonina.

L’ “ormone della felicità”

Probabilmente ne avrai sentito parlare: l’ “ormone della felicità”. La serotonina è stata spesso oggetto di discussione negli ultimi decenni. Purtroppo è stato anche il centro dell’attenzione di molte compagnie farmaceutiche. Gli SSR o inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina permettono di avere dei livelli più alti di attività di serotonina nel cervello, cosa che fa sentire le persone più felici. Ma come fa questa seratonina a renderci più contenti e quanto è importante nella nostra vita di tutti i giorni, sia ai tavoli che fuori?

Si sa che l’80% della serotonina è presente nell’intestino, ne regola i processi di digestione e solo il 20% si trova nel cervello. Questa informazione risulterà più interessante una volta che avrai capito meglio il ruolo che questa svolge nel tuo corpo. Innanzitutto, questo ormone serve per trasmettere la percezione delle tue risorse in correlazione con i tuoi bisogni di sopravvivenza e di quelli degli altri.

Il tuo consumo di cibo, la tua soddisfazione materiale e classe sociale sono tutte “risorse” che influenzano i livelli di serotonina nel tuo cervello. Quando mangi certi cibi, viene rilasciata della serotonina che migliora il tuo stato d’animo e ti fa sentire gratificato. Ma la nutrizione non è il solo ambito rilevante, perchè anche le risorse sociali esercitano un’influenza simile. Se mantieni una rete di rapporti sociali vasta e solidale e godi di un buono status, anche questo incrementerà i livelli di serotonina nel tuo cervello e ti sentirai più sosddisfatto e positivo.3

Se in mezzo a una sessione di poker ti sei sentito qualche volta esausto, di sicuro la serotonina ha avuto qualcosa a che vedere, perchè sembra essere il fattore primario che scatena un “soft tilt”. Ma non influenza solo il tuo umore, bensì anche il tuo appetitito, il sonno e le capacità di memoria e apprendimento. Da questo fondamentale neurotrasmettitore potrebbe dipendere la tua capacità di apprendimento, più lenta di quello che ti aspettavi, o la ripetizione di certi errori senza possibilità di miglioramento.4

Prima di mostrarti come aumentare i tuoi livelli di serotonina e ridurre le possibilità di soft tilt, devi capire come questo neurotrasmettitore influenza il tuo cervello e il tuo gioco.

In che modo la serotonina influenza il tuo cervello

La serotonina potrebbe essere la causa principale che ti porta a commettere sempre gli stessi errori soprattutto se lo fai con un certo disagio e leggera indifferenza. ‘Toglierti questa abitudine’ e modificarla, anche se all’inizio ha delle conseguenze positive, vuol dire considerare una funzione della serotonina.5 Questo è un meccanismo estremamente importante per giocare con successo a poker ed è anche molto frequente.

Troppo spesso un giocatore viene ricompesato pur effettuando un gioco scorretto, ma di sicuro a lungo termine questo non sarà redditizio. Forse una situazione del genere può anche portare ad un “hard tilt”, ma di questo parleremo in un altro articolo.

Qui la cosa fondamentale è che questo giocatore può continuare a prendere la stessa decisione in futuro e molto probabilmente verrà gratificato di nuovo. Benchè questo tipo di gioco non mostrerà un valore atteso positivo alla lunga, la risposta iniziale gratificante ha dato via a un circuito di ricompensa nel cervello che diventerà sempre più forte a seguito di continue ripetizioni.

L’incapacità di imparare dagli errori e di considerarli come tali è una caratteristica molto frequente nei pokeristi che chiamiamo polli. Ma tu non sei uno di loro, quindi devi cercare di giocare il meglio possibile, indipendentemente dal risultato a breve termine. Abbandonare una cattiva abitudine e impararne una nuova sono abilità fondamentali e necessarie.

In un recente studio, sono state bloccate le cellule di attività di serotonina di alcuni topi, così non poteva essere più rilasciato questo neurotrasmettitore nei loro cervelli. Il risultato: i topi erano meno sensibili e meno ricettivi nei confronti di avvenimenti negativi. Erano meno capaci di cambiare il loro comportamento che aveva causato tali avvenimenti ed erano molto più propensi a ripetere gli errori.6 Tu, ovviamente, non sei un topo, benchè sia in ogni caso un mammifero. Quindi il tuo cervello non può essere così suscettible a tali inezie fisiologiche. O sbaglio?

Mancanza di serotonina

Solo alcune cellule del tuo cervello sono in grado di rilasciare serotonina e se vengono ostacolate soffrirai subito gli effetti di questa riduzione di serotonina.7 Come abbiamo accennato prima, uno degli effetti negativi è l'incapacità o la lentezza nel modificare un comportamento che ha conseguenze negative, soprattutto se la stessa azione è risultata essere positiva in passato, Questo concetto è ancora più significativo se cosideriamo che il tuo gioco di poker può ridurre i tuoi livelli di serotonina, anche se prendi le decisioni corrette.

Se perdi a poker, indipendentemente dal fatto che tu abbia preso una decisione corretta o meno, diminuisci i tuoi livelli di serotonina. Perdere in modo costante porta a un drastico calo di serotonina nei giochi di azzardo.8 Così come la serotonina aumenta in presenza di livelli maggiori di percezione delle risorse, questa viene ridotta quando le tue risorse calano. Questa riduzione è significativa e non solo perché può ostacolare il processo di apprendimento, ma perché può portare a una conseguente riduzione di inibizione a livello di comportamento.

Più semplicemente, più bassi sono i tuoi livelli di serotonina, più difficile sarà evitare di realizzre un’azione che non pensi sia corretta.9 Più perdi, più lo farai anche in futuro perchè sarà più difficile per te prendere la decisione giusta o, ancor meglio, evitare di cliccare il mouse nel momento sbagliato. Ma non finisce qui. Minori livelli di serotonina non hanno delle conseguenze solo sul tavolo da gioco, bensì sulla vita di tutti i giorni e possono avere una grossa influenza, sebbene indiretta, in tutti gli ambiti.

Impatto sul tuo corpo

Un calo nei livelli di attività della serotonina à anche associato a difficoltà nella respirazione e disturbi del sonno. E spesso entrambe le cose contemporaneamente. Qui non è fondamentale sapere le esatte correllazioni, ma quel che conta è sapere che livelli più bassi di serotonina causano disordini del sonno e problemi nei tuoi livelli di energia.10

Di sicuro avrai notato che quando ti senti giù, hai dei problemi ad addormentarti e a dormire di filato per tutta la notte. Giusto? Questo ti fa sentire più stanco il giorno dopo e peggiora il problema facendoti prendere delle decisioni sbagliate che a loro volta diminusicono ulteriormente i tuoi livelli serotonina. Ecco perchè è consigliato prendersi un giorno di vacanza dopo una brutta giornata. I benefici che ne puoi trarre sono assolutamente notevoli. Dei livelli non ottimali di serotonina alterano il tuo ciclo sonno-veglia e ti portano a giocare peggio.

Dormire le giuste ore di sonno non è fondamentale solo per non essere esausto e spossato, ma serve anche per garantire una salute mentale e cardiovascolare. Mentre si dorme, i muscoli vengono ricostituiti e si rafforzano le connessioni neurali. Ciò è fondamentale, poichè una parte decisiva della costruzione dei ricordi avviene durante il sonno. Infatti, si dice che un motivo per cui le persone sognano sia per dare senso alle informazioni e agli eventi recenti. Inoltre, è durante il sonno che il corpo elimina molte tossine.

Per assicurarsi delle belle dormite, si consiglia di bere latte prima di andar a letto, non assumere caffeina dopo il pomeriggio, ridurre l’alcol (grazie alle bevande alcoliche si fa prima ad addormentarsi, poi però ci si sveglia spesso durante il sonno), eliminare l’assunzione di nicotina, che è un eccitante, fare esercizio fisico (più avanti approfondiremo questo punto). Ovviamente, dormire bene garantisce una sana attività della serotonina.

Dei buoni livelli di serotonina ti aiutano in molti modi diretti e indiretti. Hai già letto come questo ormone promuova l’apprendimento e modifichi il comportamento in modo da garantire un continuo miglioramento. Gli aspetti positivi di un sano livello di serotonina sono anche auto-rafforzanti, perché uno stato di buon umore aumenta la possibilità di accrescere dei buoni rapporti sociali che, a loro volta, incrementano ulteriormente la serotonina. Questo motiva nuove esperienze in ambito sociale che ti allontanano dalle cose materiali, fonti del tuo comfort.

Effetti a breve e lungo termine dei livelli di serotonina

Tu o qualcuno che tu conosci può essere amante dello shopping compulsivo semplicemente perché aiuta a sentirsi meglio. I pokeristi possono avere a disposizione molte entrate quando sono giovani e probabilmente pensare di investirle non è di sicuro la prima scelta. Come abbiamo detto prima, il rilascio di serotonina è correlato alle risorse percepite.

Quando compri quel prezioso orologio, o quell’auto nuova fiammante, viene rilasciata serotonina che è il risultato di questa disponibilità di risorse. Può anche valerti l’ammirazione del tuo ambiente sociale circostante, nonchè incrementare le tue relazioni sociali percepite. Ma, generalmente, questi tipi di acquisti generano piuttosto invidia e energia sociale negativa. Ancora più importante, questo aumento di serotonina materiale ha un effetto positivo solo a breve termine, ma potenzialmente a lungo termine ne ha uno negativo.

Ai nostri avi probabilmente non interessava affatto quale fosse la differenza tra un Honda e una Mercedes. Erano più preoccupati di acquisire cose essenziali, come cibo e calore, nonchè mantenere rapporti sociali per potersi riprodurre.

Di conseguenza, migliorare la nostra vita sociale può avere un effetto più significativo e di maggiore durata sui nostri livelli di serotonina. Forse, giocare cinque ora extra alla settimana per potersi permettere un’auto migliore non compensa realmente quando quel tempo potrebbe essere speso con un proprio caro o dedicandosi a qualche attività benefica.

Si è anche dimostrato come esprimere emozioni positive e gentilezza aumenti il sostegno da parte delle altre persone e quindi anche la percezione delle risorse sociali subito disponibili, potenziando ulteriormente la serotonina.11 Se ci si concentra sulle cose materiali per un aumento a breve termine di serotonina sarà più difficile raggiungere lo stesso incremento nel futuro, perchè la tua soglia di gratificazione si alzerà.

Comprare un orologio da 1000€ può renderti felice per alcuni mesi, poi però potrai averne bisogno di uno da 3000 per raggiungere quello stesso grado di soddisfazione. Tuttavia, le interazioni sociali sono molto più economiche e possono garantire degli aumenti di serotonina intense e di lunga durata. Ma le dinamiche sociali non sono l’unico modo di promuovere l’attività di serotonina.

Modi che portano a una sana attività della serotonina

Le banane non aumentano i livelli di serotonina. Purtroppo, questo luogo comune è solo un mito. Infatti le banane certamente contengono serotonina, ma non il tipo che può attraversare la barriere sangue-cervello e entrare nel cervello. Ci sono però sostanze che puoi ingerire per aumentare la tua serotonina.

Esiste un amminoacido essenziale chiamato triptofano, presente in alcune carni e latticini, così come in alcune verdure (a proposito, gli amminoacidi formano fondamentalmente le proteine). Il triptofano ha una grande influenza nell’attivazione di serotonina. Ma c’è un problema: i cibi con alti livelli di triptofano fanno di solito molta fatica a incrementare la serotonina perchè è un aminoacido relativamente inattivo e, paragonato con gli altri presenti in questi cibi, viene assunto molto meno dal corpo.12


Devi cercare cibi che abbiano una quantità piuttosto alta di triptofano, rispetto agli altri amminoacidi. Un paio di buoni esempi sono i ceci e il frumento, soprattutto se si considera che ci sono dei tipi di coltivazioni realizzate con degli alti tassi di triptofano. Infatti è stato condotto uno studio internazionale utilizzando un ceppo di frumento con questa caratteristica genetica ed è stata scoperta una correlazione negativa tra il consumo di questo tipo di grano e i tassi di omicidio e suicidio in quella zona. Il triptofano sembra ridurre la depressione e l’aggressività nella società.13 Questo probabilmente è dovuto alla sua influenza sui livelli di serotonina nel cervello. In definitiva non si riesce mai ad evidenziare abbastanza l’importanza di questo ormone.

Ci sono anche dei preparati di triptofano che però in alcuni paesi sono illegali perchè questo amminoacido è considerato una droga a tutti gli effetti. Se quindi cerchi di adottare qusto rimedio devi usarlo con cautela. Il triptofano aumenta i tuoi livelli di insulina, la quale è il mezzo che il tuo corpo usa per regolare lo zucchero nel sangue. Tuttavia, si tratta di un sistema che richiede coerenza. Se i livelli vengono sbilanciati per molto tempo e in modo notevole possono esserci degli effetti molto negativi.14 Tuttavia, la dieta non è l’unico modo per aumentare i tuoi livelli di serotonina.

Anche l’esercizio potenzia i livelli di serotonina nel cervello. Anche se non si sa ancora se sia realmente l’attività motoria in sè ciò che aumenta l’azione di questi neurotrasmettitori (com’è il caso della dopamina di cui parleremo nel prossimo articolo) o se è la stanchezza fisica a giocare un ruolo fondamentale. L’ultima teoria dice che se stanchi il tuo sistema cardiovascolare, aumenta la disponibilità di triptofano perchè diminuisce la BCAA, una sostanza chimica che esiste in modo naturale e che inibisce il triptofano.15 Fare esercizio fa bene al cuore e lo rende più forte, cosa che è di essenziale importanza per avere una vita felice.

Benchè non sia stato ancora reso pubblico e ufficiale, i meccanismi e i comportamenti che ti caratterizzano e che sono tipici della tua salute non funzionano in modo indipendente. La tua dieta influenza il tuo sonno e viceversa. In altre parole, essere sano ti porta ad essere ancora più sano e un’attività porta a un’altra attività, un fenomeno che sarà discusso più approfonditamente nell'articolo tre sulla dopamina e i flussi di energia.

Conclusioni

Fare esercizio, socializzare e mantenere una dieta sana ti renderà più felice, più produttivo e più obiettivo nel poker. Ma questo già lo sapevi. Ora però sai perché e si spera che tu faccia tutti i cambiamenti necessari per potenziare i tuoi livelli di serotonina. Questo sforzo non ti renderà solo un pokerista più redditizio ma, come hai potutto leggere, ti farà essere un membro più sano e positivo dei tuoi gruppi sociali e della società in generale.

Ma stiamo solo iniziando a indagare sulla superficie del cervello correlata al poker. Dopo tutto, come ha menzionato qualcuno in un libro di cui però non ricordo il nome, “il sapere è una cosa, ma la sua separazione in diverse parti è la confessione della debolezza umana.” Anch’io ho questa debolezza e quindi ti prego di continuare in questo viaggio per scoprire il tuo benessere psicologico e aumentare i tuoi profitti, leggendo il prossimo articolo, “Dopamina e stato d’animo”.

Fino a quel momento, non abusare del triptofano. Potenziare i tuoi livelli di serotonina e migliorare il tuo stato d’animo ti aiuteranno a diventare un pokerista ancora migliore.

 

1 Angelo, 2 Angelo, 3 Schroeder, 4 Schroeder, 5 Schroeder, 6 Schroeder, 7 Thayer, 8 Nickerson, 9 Schroeder, 10 Thayer, 11 Young, 12 Young, 13 Young, 14 Young, 15 Young

 

Commenti (5)

#1 Emmetrader, 09.04.12 10:28

yeah

#2 KNOCKOUTtecn, 01.05.12 13:41

WOW

#3 sergyoulin, 15.11.12 19:33

lezione di vita

#4 arahell, 19.07.14 14:19

Splendido articolo!

#5 giorgio647, 26.02.16 08:21

Questi articoli di psicologia sono uno più affascinante dell'altro!! :)