Strategie vincenti ti portano a successi a lungo termine nel poker online – Registrati gratis!

Le migliori strategie Con le corrette strategie il poker diventa un gioco facile. I nostri autori ti spiegano come vincere passo dopo passo.

I più intelligenti imparano da e con i professionisti internazionali nei nostri live coaching e sul forum.

Poker bonus gratis PokerStrategy.com è gratuito. Inoltre c'è un poker bonus gratis che ti aspetta.

Sei già un membro di PokerStrategy.com? Fai il log in qui

StrategiaPoker a Torneo (MTT)

Come giocare ai tornei di Fixed Limit

Introduzione

In questo articolo
  • Perchè anche i Fixed Limit MTT possono essere interessanti
  • Come riesci a superare le varie fasi di un torneo
  • Quali sono le differenze e le similitudini con i cash games

Come probabilmente qualsiasi altro giocatore di poker, anche tu avrai già partecipato a qualche torneo prima d'ora. Questa variante di gioco offre moltissime cose positive: tantissima azione, vincite elevate con buy-in relativamente bassi e molti giocatori scarsi. Anche se la maggior parte dei tornei che vengono offerti sono giocati a No Limit, vale la pena dare un’occhiata anche alle altre varianti, come per esempio i tornei Fixed Limit.

Tuttavia, i FL MTT (tornei multi-tavolo di Fixed Limit) di solito vivono all’ombra dei ben più noti tornei della variante No Limit. A causa dell’esiguo numero di partecipanti, anche le vincite ovviamente sono meno cospicue. Ma è comunque possibile giocare questi tornei in modo molto redditizio. In questo articolo ti faremo vedere come.

In un MTT, compri un certo numero di chips con il tuo buy-in e questo rappresenta il tuo stack iniziale. I livelli dei blind vengono incrementati a intervalli regolari e il tuo stack effettivo si reduce. Se perdi le tue chips, vieni eliminato. Queste sono le maggiori differenze strutturali rispetto ai cash games.

Le diverse fasi di un torneo

Esattamente come per un torneo No Limit, anche uno di Fixed Limit può essere suddiviso in diverse fasi e tu devi essere capace di adattare il tuo gioco a ognuna di queste.

Fase iniziale

All’inizio di un torneo, i blind sono bassi e tutti i giocatori hanno uno stack consistente. Con quante big bets (BB) inizi, dipende moltissimo dal buy-in e dalla struttura della piattaforma di poker. Qui prendiamo per esempio uno stack di 75BB, che è abbastanza frequente nei tornei di PokerStars. Le tue conoscenze di Fixed Limit, che hai già acquisito per i cash games, ti servono come base per giocare nella fase iniziale.

Nella fase iniziale, ci sono pochissime differenze rispetto a un cash game: hai uno stack che ti permette di sopportare qualche sconfitta e ti permette quindi di giocare tutte quelle mani che sono redditizie anche in un cash game.

Si consiglia di giocare mani marginali come Axs, suited connector (SC) e pocket pair (PP), in modo piuttosto passivo. Considerati i blind bassi, molti giocatori tendono a giocare troppo loose in questa fase. Mentre mani con uno showdown value marginale perdono valore, quelle speculative ne guadagnano.

Visto che i tuoi avversari tendono a chiamare molto, e vincere i blind rappresenterebbe solo una piccola parte del tuo stack, meglio rubare in modo piuttosto tight. Ecco perchè ha senso difendere il tuo blind in modo un po’ più tight contro giocatori sconosciuti.

Nella fase iniziale, il tuo obiettivo principale dovrebbe essere accumulare molte chips per arrivare alla fase intermedia con uno stack sostanzioso. Utilizza il tempo in cui non sei attivamente coinvolto nella mano per osservare da vicino i tuoi avversari. Come sempre, nel poker, il giocatore che riesce a ridurre il deficit di informazioni è sempre un passo in avanti rispetto agli altri. Siccome sull’argomento FL MTT non ci sono molti contenuti disponibili, molti giocatori sono inesperti e poco bravi. Questo è un aspetto fondamentale da tenere in considerazione per sfruttare le loro debolezze e le loro lacune e costruirsi così un vantaggio per la fase intermedia e finale.

Fase intermedia

I primi giocatori sono stati eliminati, i livelli dei blind sono aumentati e lo stack medio ammonta a circa 10-15BB ora. Nella fase intermedia, il tuo stack determina cosa devi fare dopo. Se non sei andato molto bene a causa di alcune batoste e ora ti restano solo dai 0 ai 10BB, dovresti proseguire il tuo gioco tight e aspettare delle situazioni più favorevoli per attaccare i giocatori più deboli.

Se hai uno stack dignitoso (> 10BB), è arrivato il momento di esercitare un po’ di pressione. Il torneista medio di FL ai limiti bassi è passivo e quindi rappresenta la vittima perfetta. Puoi già esercitare pressione sui tuoi avversari preflop effettuando più steal raise e 3-bet loose.

Molti giocatori difendono i loro blind in modo estremamente tight nella fase intermedia, perchè un call gli costerebbe una buona parte del loro stack. Ecco perchè dovresti riflettere sul tuo atteggiamento difensivo. Essendo un call un investimento molto grande, non dovresti difendere il tuo blind per giocare fit or fold, perchè questo non sarebbe redditizio. Quando giochi contro avversari deboli, è consigliabile in molte situazioni o difendere attivamente attraverso delle 3-bet o bluffare il flop più spesso.

Il tuo stack si è ridotto, quindi anche il controllo del piatto gioca un ruolo di rilievo in questa fase. Una continuation bet al flop di solito continua ad avere senso, ma a volte conviene lasciar perdere il turn o optare per un check behind e sperare in un bel river. Diversamente dal cash game, qui il vantaggio è che spesso i giocatori sembrano non essere abbastanza coraggiosi da bluffare in questi casi, perchè un bluff – così come qualsiasi altra azione nella fase intermedia – rappresenterebbe una parte sostanziosa del loro stack, per cui molti giocatori evitano di invesitre soldi in un bluff.

Fase finale/ bolla

Nella fase finale, lo stack medio di solito si reduce a meno 7BB, così la maggior parte dei giocatori non può più pensare di effettuare un gioco creativo postflop. Qui il gioco diventa piuttosto tight. Molti giocatori si attengono al proprio stile di gioco, quindi ti ritroverai ancora molti giocatori deboli tight nell’ultima fase da cui puoi trarre vantaggio giocando in modo aggressivo.

Qui nell’ultimissima fase di gioco, i read che ti sei fatto sull’avversario giocano un ruolo fondamentale quando si tratta di adattare il tuo gioco a un avversario specifico. Molti giocatori optano per fit or fold al flop, specialmente in piatti 3-bettati, cosa che li rende facili da trattare. Esattamente come a No Limit, è molto importante tenere sempre d’occhio tutti i giocatori al tavolo, non solo chi è scarso e chi invece è forte, ma anche le dimensioni dei loro stack.

I big stack chiamano in modo più loose, mentre gli small stack spesso giocano in modo più tight aspettando delle mani migliori. Se il tuo stack è sufficientemente grande, dovresti esercitare pressione sui mid stack. Questi sono giocatori che hanno ancora uno stack sostanzioso che non vogliono mettere in pericolo con mani marginali, perchè arrivare ITM per loro è un traguardo molto realistico.

E’ fondamentale anche prestare attenzione alla dinamica di gioco al tavolo. E’ assolutamente probabile che ci siano anche altri giocatori che interessati a trarre vantaggio dalla situazione. Bisogna mettere sotto pressione anche loro.

ITM/Tavolo finale

Una volta superata la bolla, molti giocatori diventano loose e la fold equity diminuisce. Soprattutto gli short stack (< 3BB) ora tenteranno di andare all-in o per vincere il maggior numero di chips o per essere eliminati. Se non sei sotto pressione in questa situazione, prenditela comoda in questa fase, costruisciti un’immagine tight, osserva gli avversari e crea dei read.

Riguardo agli aspetti teoretici del gioco, questa fase praticamente è uguale alla fase finale. I blind sono ancora enormi, lo stack medio è 5BB, il che significa che rubare è ancora molto importante per il tuo stack. Quando sei ormai vicino al tavolo finale, dovresi sempre tener d’occhio la dinamica di gioco al tavolo. Prima che i tavoli vengano chiusi e uniti, spesso passerai delle fasi in cui giocherai full-ring e short-handed. Molti giocatori sottovalutano le diverse dinamiche.

Riassumendo

La fase iniziale di un FL MTT è uguale a quella di un cash game, anche se non sarebbe male essere un po’ più tight e giocare più spesso le mani speculative. Ha anche molte somiglianze con un NL MTT. Entrambi sono composti da fasi durante le quali devi adattare o modificare completamente il tuo gioco di sempre, a seconda del comportamento dei tuoi avversari. Per sapere quale sia il gioco ideale per ogni fase del torneo, è necessaria molta esperienza, e questo articolo getta le basi per avere una miglior comprensione dei FL MTT.

Per concludere, ti daremo alcune linee guida, simili a quelle per un torneo NL, su come le diverse dimensioni del tuo stack possono influenzare il tuo gioco:

  • > 12BB: Hai un bello stack. Puoi continuare a giocare in modo analogo a come giocheresti a un cash game e effettuando gli adattamenti presentati sopra, per mettere i tuoi avversari sotto pressione.
  • 8-12BB: Hai uno stack dignitoso. Ma puoi diventare un po’ più tight, giocare più mani con showdown value e bluffare invece poche mani.
  • 3-8BB: E’ fondamentale non andare in panico. Il tuo stack è ancora buono, dovresti selezionare accuratamente le tue mani iniziali e cercare di trarre vantaggio dalle buone situazioni per fare steal.
  • < 3BB: Contrariamente a quanto succede a NL, 3BB sono comunque ancora abbastanza chips in un torneo FL. Sii paziente e committati al piatto con delle buone mani iniziali.
 

Commenti (1)

#1 specialwar, 11.12.13 18:24

bello anche se non gioco mai fixed.