Strategie vincenti ti portano a successi a lungo termine nel poker online – Registrati gratis!

Le migliori strategie Con le corrette strategie il poker diventa un gioco facile. I nostri autori ti spiegano come vincere passo dopo passo.

I più intelligenti imparano da e con i professionisti internazionali nei nostri live coaching e sul forum.

Poker bonus gratis PokerStrategy.com è gratuito. Inoltre c'è un poker bonus gratis che ti aspetta.

Sei già un membro di PokerStrategy.com? Fai il log in qui

StrategiaFixed Limit (FL)

Linee comuni: le basi del gioco con i backdoordraw

Introduzione

In questo articole
  • Quanti out ha di fatto un backdoordraw
  • Perché non serve un rilancio per freecard
  • Perché i backdoordraw non sono interessanti per il No-Limit
I backdoordraw, chiamati talvolta runner-runner-draw, sono progetti che devono migliorarsi al turn e al river per poter diventare delle made hand. Ciò significa che dal flop al river avete bisogno di due carte utili affinché i backdoordraw possano completarsi.

Esempio:

a) Avete in mano A K su un flop 9 2 6.
In questo caso, avete un backdoor flushdraw (BDFD).

b) Avete in mano Q T su un flop J 4 6 .
In questo caso, avete un backdoor straightdraw (BDSD).

La forza di un backdoordraw è piuttosto bassa, però potrebbe rivelarsi decisiva in rare situazioni di gioco. Talvolta ci si trova in situazioni al flop in cui la scelta tra call e fold è al limite. In tal caso, un ulteriore backdoordraw potrebbe far pendere l'ago della bilancia da un lato piuttosto che dall'altro.

In questo articolo scoprirete come valutare correttamente la forza del backdoordraw, ossia quanti out di fatto potete assegnare a un backdoordraw. Per darvi un'idea, la seguente tabella vi illustra i diversi out necessari.

Chart 1: Out per i diversi backdoor draw


Draw Outs
Backdoor flush draw
1.5 - 2
0-Gap backdoor straight draw
1 - 1.5
1-Gap backdoor straight draw 0.5 - 1
2-Gap backdoor straight draw 0 - 0.5
Un articolo esclusivamente dedicato ai backdoordraw è utile a distinguere i backdoordraw dai normali draw dal punto di vista qualitativo. A differenza di un normale draw, è necessario vedere necessariamente al turn e al river affinché il backdoordraw possa migliorarsi. Ciò significa che nel calcolo dei pot odd è necessario considerare sia gli investimenti al flop che quelli al turn. Ma cosa bisogna fare esattamente per tenere conto dei costi aggiuntivi al turn?

A tal fine si richiede una profonda conoscenza degli odd & out. Di seguito verranno fornite informazioni in merito e verranno calcolati i valori della tabella 1.

 

Questo non è l'articolo intero...

Diventando gratuitamente un membro di PokerStrategy.com, otterrai un capitale gratuito con cui iniziare a giocare a poker e, inoltre, potrai accedere a centinaia di articoli strategici come questi - potrai sfruttare video di poker, sessioni di live coaching e forum di strategia. Registrati ora gratuitamente e inizia a giocare per sbloccare tutte le nostre offerte.

Registrati ora