Strategie vincenti ti portano a successi a lungo termine nel poker online – Registrati gratis!

Le migliori strategie Con le corrette strategie il poker diventa un gioco facile. I nostri autori ti spiegano come vincere passo dopo passo.

I più intelligenti imparano da e con i professionisti internazionali nei nostri live coaching e sul forum.

Poker bonus gratis PokerStrategy.com è gratuito. Inoltre c'è un poker bonus gratis che ti aspetta.

Sei già un membro di PokerStrategy.com? Fai il log in qui

StrategiaFixed Limit (FL)

Turn e River: terzo e quarto giro di puntate

Avete l’iniziativa?

In questo articolo
  • Abbiamo o no l'iniziativa?
  • Continuare ad essere aggressivi con buone mani
  • I draws al river sono senza valore

La strategia per il gioco prima e dopo il flop è stata approfondita nei precedenti articoli. Ma la battaglia non è ancora finita e avete ancora due round davanti a voi, il turn e il river. Come giocare in questi due giri di puntate lo imparerete in questo articolo.

Il miglior modo di giocare dipende da quello che avete fatto dopo il flop. Eravate l’aggressore o eravate sulla difensiva?

Avete l’iniziativa

Se eravate l’ultimo giocatore che nel round del flop ha puntato o rilanciato allora si dice che avete l’iniziativa. Voi avete il coltello dalla parte del manico e finora avete rappresentato una mano forte.

Non avete l’iniziativa

Vale il contrario se in un giro precedente di puntate un altro giocatore ha fatto l'ultima puntata o rilancio. Tale giocatore ha l'iniziativa.

Video: Turn e river: il terzo ed il quarto giro di puntate
.
Video anschauen

Puoi anche trovare il contenuto di questo articolo in video, con un semplice click sull'immagine.

Puoi leggere l'articolo per assicurarti di aver capito realmente il contenuto del video. Il tuo bankroll te ne sarà grato!

Come giocate nel round del turn?

Adesso la cosa diventa un po’ complicata. Nella seguente tabella potete vedere in forma compatta l’intera strategia al turn. Veniamo alla strategia. Sembra lunga, infatti lo è. Ma con un po’ di pratica del gioco imparerete tutto in fretta. Quindi non vi preoccupate.

Nessuno ha puntato e avete l'iniziativa

Puntate con ...

  • Tutte le made hands dalla top pair in su.

  • I draws, se avete al massimo due avversari.

Fate check con ...

  • I draws, se avete più di 2 avversari (per poi eventualmente vedere una puntata).
  • Qualsiasi altra mano.

ESEMPIO 1
Prima del flop - 10 player
Sei in middle position con
  • Tutti prima di te hanno passato.
  • Tu rilanci.
  • 4 player chiamano il rilancio.
Al flop - player attivi: 5
  • Tutti prima di te fanno check.
  • Tu punti.
  • 3 player chiamano la puntata, uno fa fold.
Al turn - player attivi: 4
  • Ci sono dei check prima di te.
  • Ora è il tuo turno..

Rilanci con KQo prima del flop. Il flop ti porta una OESD e punti secondo la strategia. Tre giocatori chiamano la puntata.

Il turn non migliora la tua mano. Poiché hai tre avversari, non dovresti più puntare in questa situazione, nonostante tu abbia l'iniziativa.

Sarebbe meglio fare check e poi possibilmente chiamare una puntata, per vedere se otterrai una scala o una coppia al river.

Con solo uno o due avversari avresti dovuto puntare, perché hai un buon progetto e potresti indurre al fold al turn i tuoi avversari.

Nessuno ha ancora puntato e non avete l'iniziativa

Puntate con ...

  • Doppia coppia o meglio.

Fate check con ...

  • Qualsiasi altra mano.

 

ESEMPIO 2
Prima del flop - 10 player
Sei in late position con
  • Un player rilancia.
  • Un altro chiama.
  • Tu fai call.
Al flop - player attivi: 3
  • Il player che aveva rilanciato fa check.
  • Quello dopo punta.
  • Tu rilanci.
  • Il player che aveva rilanciato prima del flop passa.
  • L'altro rilancia un'altra volta.
  • Tu fai call.
Al turn - player attivi: 2
  • Il player prima di te punta.
  • Ora è il tuo turno...

Non esattamente una situazione facile. Al flop, hai top pair ed un gutshot. Il player che aveva rilanciato all'inizio decide di uscire dalla mano, ma l'altro avversario punta e controrilancia.

Poi punta al turn. Tu fai call a questa bet. Forse sei battuto, forse sei davanti. Il tuo gutshot in qualche modo ti aiuta. Le tue carte sono troppo forti per passare e troppo deboli per rilanciare. Ecco perché fai call.

Qualcuno punta prima di voi

Rilanciate con ...

  • Doppia coppia o meglio.

Vedete con ...

  • Top pairs o overpairs.
  • Monster draws, flush draws, OESDs o doppi gutshots.
  • Gutshots, se il piatto contiene almeno 10 volte l’importo da versare.

Passate con...

  • Qualsiasi altra mano.

 

ESEMPIO 3
Prima del flop - 10 player
Sei in middle position con
  • Tutti passano prima di te.
  • Tu rilanci.
  • Entrambi i giocatori nei blind fanno call.
Al flop - player attivi: 3
  • Il player nello Small Blind punta.
  • Il Big Blind fa call.
  • Tu rilanci.
  • Entrambi gli avversari chiamano.
Al turn - player attivi: 3
  • Lo Small Blind fa check.
  • Il Big Blind punta.
  • Ora è il tuo turno...

Non una situazione grandiosa. Al flop, un giocatore punta contro di te. Questa puntata si chiama donkbet. tu hai una overpair e ovviamente rilanci.

Il player che ha solo chiamato passivamente al flop, ora punta al turn. Per te la cosa migliore qui è fare solo call. Non per forza sei battuto, ma non ottieni vantaggi con un rilancio, perché tutte le mani inferiori passerebbero, mentre le mani migliori otterrebbero l'azione cercata.

Questo principio di gioco sarà approfondito in articoli più avanzati.

Qualcuno ha puntato e seguono uno o più rilanci

Rilanciate con ...

  • Doppia coppia o meglio, se pensate di avere la mano migliore considerando le carte comuni.

Vedete con ...

  • Doppia coppia o meglio, se non pensate di avere la mano migliore considerando le carte comuni.

Passate con ...

  • Qualsiasi altra mano.
 

Se c'è azione dopo di voi...

Il paragrafo precedente spiegava quello che dovete fare in base alle mosse degli avversari che vi precedono nella mano. Ma dopo di voi ci sono ancora altri giocatori. In base a quello che loro faranno dovrete prendere ancora una decisione.

Il sistema che i nostri esperti del fixed-limit hanno elaborato si differenzia semplicemente da quante puntate (BETS) verranno effettuate dopo di voi. Se nessuno punta o rilancia allora la situazione è chiara e il giro di puntate è terminato.

Ma se avete fatto check e dopo di voi qualcuno punta o voi avete puntato e dopo di voi qualcuno rilancia una volta allora la puntata aggiuntiva è 1 big bet. Il primo paragrafo DOPO DI VOI VIENE PUNTATA ESATTAMENTE UNA BIG BET IN PIÙ tratta tutte queste situazioni.

Ma che cosa si fa se avete fatto il check e dopo di voi qualcuno punta ed un altro rilancia? Oppure se avete puntato o rilanciato e dopo di voi ci sono ancora due rilanci? Di questo caso si occupa la seconda parte dal titolo: DOPO DI VOI VIENE PUNTATA PIÙ DI UNA BIG BET.

C'è esattamente un rilancio dopo di voi

Rilanciate con ...

  • Doppia coppia o meglio.

Vedete con...

  • Top pairs o overpairs.
  • Monster draws, flush draws, OESDs o doppi gutshots.
  • Gutshots, se il piatto contiene almeno 10 volte l’importo da versare.

Passate con ...

  • Qualsiasi altra mano.

 

ESEMPIO 4
Prima del flop - 10 player
Sei in late position con
  • Tutti prima di te passano.
  • Tu rilanci.
  • 2 player fanno call.
Al flop - player attivi: 3
  • Tu punti.
  • Entrambi gli avversari fanno call.
Al turn - player attivi: 3
  • Tu punti.
  • Un avversario rilancio.
  • L'altro avversario passa.
  • Ora è il tuo turno...

Al flop, hai usato la tua iniziativa per effettuare un bluff che, però, non ha funzionato, visto che entrambi gli avversari hanno chiamato.

Il turn ti porta una top pair, tu punti e uno degli avversari rilancia. Da qui in poi dovresti solo fare call.

Se avessi avuto two-pair o meglio, avresti potuto continuare a rilanciare. Con una mano peggiore, es. K8, avrsti invece dovuto fare fold.

Dopo di voi c'è più di una puntata

Rilanciate con ...

  • Doppia coppia o meglio se pensate di avere la mano migliore considerando le carte comuni.

Vedete con ...

  • Doppia coppia o meglio se pensate di non avere la mano migliore considerando le carte comuni.
  • Monster draws, flush draws
  • OESDs e doppi gutshots se non è possibile nessun flush.

Passate con ...

  • Qualsiasi altra mano.

 

ESEMPIO 5
Prima del flop - 10 player
Sei in early position con
  • Rilanci.
  • 3 player fanno call.
Al flop - player attivi: 4
  • Punti.
  • 2 player fanno call.
Al turn - player attivi: 3
  • Tu punti.
  • Un avversario rilancia.
  • Un altro avversario controrilancia.
  • Ora è il tuo turno.

Naturalmente dovresti puntare al turn, perché sei spesso davanti. Ma con 2 rilanci dopo di te, potresti essere benissimo battuto. D'altra parte, i tuoi avversari potrebbero anche avere una overpair o una two-pair e talvolta otterrai un full-house vincente contro un flush o una scala, se con l'ultima carta si forma una coppia tra le carte comuni.

Quindi, fai call.

Come giocate al river?

La particolarità del river è che ovviamente la vostra mano non può più migliorare. Quindi le mani non completate sono relativamente senza valore. Se ad esempio al flop o al turn avete puntato e un avversario ha sempre visto la puntata, allora la possibilità che al river possiate bluffare è molto bassa.

La strategia per il river è compatta e si distingue di nuovo in due casi, se avete l’iniziativa o meno, cioè se al turn siete stati gli ultimi a puntare o rilanciare.

Avete l'iniziativa

  • Puntate con tutte le made hands.
  • Se dopo di voi qualcuno rilancia e con le carte in comune è possibile che ci siano mani migliori allora vedete il rilancio. Altrimenti potete anche rilanciare se siete sicuri di avere la mano migliore.
  • Se un avversario prima di voi punta allora rilanciate con doppia coppia o meglio se non sono possibili mani migliori. Altrimenti vedete solo.
  • Se non avete una made hand allora fate check e passate qualsiasi puntata degli avversari.
ESEMPIO 6
Prima del flop - 10 player
Sei in late position con
  • Tutti prima di te fanno fold.
  • Tu rilanci.
  • Entrambi i giocatori nel blind fanno call.
Al flop - player attivi: 3
  • Entrambi gli avversari fanno check.
  • Tu punti.
  • Entrambi gli avversari fanno call.
Al turn - player attivi: 3
  • Entrambi gli avversari fanno check.
  • Tu punti.
  • Entrambi gli avversari fanno call.
Al river - player attivi: 3
  • Entrambi gli avversari fanno check.
  • Tu punti.
  • Il player nello Small Blind rilancia.
  • Il player nel Big Blind fa fold.
  • Ora è il tuo turno...

Al river vuoi puntare ancora, con la tua top pair. Le carte comuni sembrano senza pericoli e sarebbe troppo debole non puntare qui.

Naturalmente, non è una gran notizia il fatto che un avversario rilanci, perché di solito significa che ha la mano migliore. Comunque, non l'avrà talmente spesso da potersene preoccupare seriamente. Ecco perché dovresti semplicente fare call e vedere lo showdown.

Non avete l'iniziativa

  • Puntate se al river avete centrato una top pair. Se dopo di voi qualcuno rilancia o prima di voi qualcuno punta allora vedete. Nel caso dobbiate pagare più di una bet, se ad esempio prima di voi qualcuno ha puntato ed un altro ha rilanciato, allora dovreste passare.
  • Se al flop e al turn avevate una top pair o un' over pair con le quali avete solo visto allora anche al river vedete una eventuale puntata. Se più di un avversario è aggressivo allora dovreste passare.
  • Puntate o rilanciate con doppia coppia o meglio se non sono possibili mani migliori. Altrimenti vedete solo.
  • Se non avete una made hand fate check e passate qualsiasi puntata di un vostro avversario.

 

ESEMPIO 7
Prima del flop - 10 player
Sei nello Small Blind con
  • 2 player fanno call.
  • Tu fai call.
  • Il player nel Big Blind fa check.
Al flop - player attivi: 4
  • Tu punti.
  • Il Big Blind rilancia.
  • Gli altri player fanno fold.
  • Tu fai call.
Al turn - player attivi: 2
  • Tu fai check
  • Il tuo avversario punta.
  • Tu fai call.
Al river - player attivi: 2
  • Ora è il tuo turno...

Dalla bet al flop in poi hai giocato in modo passivo il tuo flush draw. Il river non lo completa, ma ti porta una top pair. La mossa migliore in questo caso sarebbe di puntare contro il tuo avversario. Se rilancia, dovresti fare call.

ECCEZIONE  
Se hai una coppia al river, anche se non è una top pair o meglio, e hai solo un avversario, dovresti chiamare la sua puntata.

Conclusione

Complimenti! Avete quasi concluso il corso per principianti. Adesso sapete quali carte giocare. Avete anche imparato quali carte tenere dopo il flop e come le potete giocare al meglio dopo il flop e nei giri successivi.

Ma manca ancora una parte molto importante, senza la quale nessun pokerista può combinare qualcosa di buono: un grande piano. Un conto è giocare bene le proprie carte, ma il gioco sta tutto nel far crescere il proprio bankroll!

E qui introduciamo qualcosa che si chiama bankroll management. Che cos’è e come riuscite a proseguire il vostro itinerario nel mondo del poker online lo imparerete nell’ultimo articolo di questa serie che troverete qui: Bankroll management: come gestire il tuo denaro.