Strategie vincenti ti portano a successi a lungo termine nel poker online – Registrati gratis!

Le migliori strategie Con le corrette strategie il poker diventa un gioco facile. I nostri autori ti spiegano come vincere passo dopo passo.

I più intelligenti imparano da e con i professionisti internazionali nei nostri live coaching e sul forum.

Poker bonus gratis PokerStrategy.com è gratuito. Inoltre c'è un poker bonus gratis che ti aspetta.

Sei già un membro di PokerStrategy.com? Fai il log in qui

StrategiaFixed Limit (FL)

Il gioco loose e il gioco tight

Introduzione

In questo articolo

  • Tight is right
  • Bluffare ha senso solo se l’avversario “conosce” il tasto “ fold”
  • Evitare lo slowplay

 

Nel poker ci sono diverse strategie e stili di gioco che possono portare al successo se si è esperti e se essi vengono applicati correttamente.

Fondamentalmente abbiamo due categorie di gioco:

  • Il gioco loose
  • Il gioco tight
Cosa significhi esattamente e perché giocare tight porta al successo, lo apprenderete in questo articolo.

 

DOWNLOADS

Le charts per il gioco prima del flop

Overview della matematica nel poker - Odds e Outs

Video: Il gioco loose e il gioco tight
.
Video anschauen

Puoi anche trovare il contenuto di questo articolo in video, con un semplice click sull'immagine.

Puoi leggere l'articolo per assicurarti di aver capito realmente il contenuto del video. Il tuo bankroll te ne sarà grato!

Cosa significa loose e tight?

LOOSE

Il giocatore loose gioca molte mani senza dare il giusto rilievo alla loro forza, includendo perciò mani deboli che hanno un valore atteso basso, a volte anche negativo.

Dopo il flop, il giocatore loose continua a giocare anche mani deboli (ad esempio low pairs).

TIGHT

Il giocatore tight gioca meno mani e seleziona in maniera più rigida le mani di partenza in base ad alcuni criteri attenendosi ad es. alla SHC. Al flop non gioca in maniera aggressiva le mani marginali come il giocatore loose. In generale ha un gioco più premuroso.

 

Cosa sono i TAG e i LAG?

TAG

TAG sta per tight aggressive e corrisponde allo stile di base ideale che apprendete grazie a PokerStrategy.

Un TAG gioca solo poche mani di partenza (vedi SHC) e resta in gioco soltanto se lega al flop oppure forma un draw proficuo. Con queste mani gioca in modo molto aggressivo, le protegge con dei rilanci e punta for value.


LAG

LAG significa loose aggressive. Questo giocatore gioca molte più mani di partenza e gioca anche al flop con delle mani non legittime. Ovviamente nel lungo periodo questo comporta un valore atteso negativo.

 

Il gioco

Maggiore è il piatto, gli antes, i blinds e il numero degli avversari in gioco, più loose si potrà giocare. Sembra un paradosso? Si, a prima vista. Tuttavia, il motivo è che con tanti giocatori, con maggiori antes e con maggiori blinds, ci sono automaticamente delle pot odds migliori, offrendo alle mani speculative come i suited connectors bassi un valore atteso positivo. Mentre queste mani non hanno valore contro un unico avversario che vi isola, sono vantaggiosi in questi multiway pot, per via del fatto che i pot odds aumentano notevolmente e, pertanto, è sufficiente che un numero molto più esiguo delle mani giocate diventi una combinazione vincente per ottenere un valore atteso positivo.

Tuttavia, il proprio gioco non deve essere adattato soltanto alla partita e al tavolo, ma anche agli avversari.

 

IMPORTANTE
 
Si gioca in modo diverso contro avversari loose rispetto agli avversari tight.

 

 

I bluffs and semi-bluffs

I semibluffs dovrebbero essere effettuati sopratutto contro giocatori tight. Il motivo è molto semplice. Il semi-bluff ottiene un valore atteso positivo nel momento in cui è possibile far passare la mano all'avversario. Senza questa possibilità il semi-bluff ha spesso un valore atteso negativo. I giocatori loose passeranno molto più raramente le loro carte rispetto ai giocatori tight. Pertanto, un semi-bluff non risulta vantaggioso.

 

IMPORTANTE
 
Si dovrebbe effettuare un semi-bluff soltanto se esiste una buona possibilità che l'avversario passi.

 

 

Naturalmente la stessa cosa vale per il bluff, poiché esso ricava il suo valore atteso dalla frequenza dei fold degli avversari. Se un giocatore loose effettua un calldown fino al river, il bluff ha un valore atteso molto negativo.

 

Le mani legittime

Le proprie mani di partenza non devono essere così forti nelle partite loose rispetto a quelle tight, dal momento che anche gli avversari tendono a giocare con mani più deboli. In questo modo l'edge aumenta con le carte di partenza più scarse. Contro un giocatore tight in early position si dovrebbe passare AQo ad un tavolo con 10 giocatori, mentre potrebbe essere appropriato rilanciare sulla puntata di un giocatore loose con la stessa mano.

Grazie alle pot odds migliori soprattutto i suited connectors bassi diventano delle mani legittime in partite loose. Se si completa un colore oppure una scala si ha un'elevata attesa di vincita, poiché nelle partite loose si formano spesso dei piatti sostanziosi che spesso si vincono se si forma una combinazione forte con i suited connector bassi.

Le drawing Hands

Nelle partite loose si dovrebbero giocare molti più draws rispetto alle partite tight. I motivi sono chiari. Grazie al gioco loose si ottengono pot odds più vantaggiose e soprattutto le implied odds (quindi il valore atteso se si completa la propria mano) sono molto migliori, dal momento che presumibilmente restano in gioco più avversari.

Slowplay

Lo slowplay dovrebbe essere vietato sia in partite tight che in quelle loose. I giocatori loose fanno spesso check e voi perdereste del value se non puntate. I giocatori tight passano più spesso contro la vostra aggressione con mani forti, ma spesso il piatto non si arricchirebbe comunque se fate soltanto check.

 

Conclusione

Come possiamo constatare è importante adattare il proprio gioco all'avversario e alla struttura del gioco (antes, blinds ecc.). Molte possibilità tattiche nel poker possono essere applicate soltanto a determinate partite (vedere bluff/semibluff).


Le partite loose

  • I bluffs e i semi-bluffs non sono convenienti nelle partite loose.
  • Le mani speculative come i suited connectors aumentano di valore nelle partite loose visto che vengono pagati meglio.

Le partite tight

  • Nelle partite tight si possono effettuare più bluffs e semi-bluffs, poiché i giocatori tight abbandonano più facilmente la loro mano.
  • Selezionate in maniera più accurata le vostre mani di partenza.
  • I suited connectors perdono di valore dato che avrete meno avversari che vi pagheranno in caso di successo.


(Fonte: David Sklansky - Theory of Poker)