Strategie vincenti ti portano a successi a lungo termine nel poker online – Registrati gratis!

Le migliori strategie Con le corrette strategie il poker diventa un gioco facile. I nostri autori ti spiegano come vincere passo dopo passo.

I più intelligenti imparano da e con i professionisti internazionali nei nostri live coaching e sul forum.

Poker bonus gratis PokerStrategy.com è gratuito. Inoltre c'è un poker bonus gratis che ti aspetta.

Sei già un membro di PokerStrategy.com? Fai il log in qui

StrategiaFixed Limit (FL)

Concetti: Slowplay - Intrappolare gli avversari

Introduzione

In questo articolo
  • La protection è prioritaria rispetto allo slowplay
  • Scegliere lo slowplay solo se assicura più value
  • Scegliere lo slowplay per indurre bluff e overcall

Slowplay significa fare in principio solo check e/o call con una mano forte per poi passare all'azione con bet e raise solo a partire dalle streets successive. L'obiettivo è rappresentare una mano debole e tenere nel piatto gli avversari che hanno mani peggiori delle proprie, anziché farli foldare con un rilancio.

All'inizio della mano, di solito al flop, una strategia di gioco passiva porta meno soldi nel piatto rispetto a un rilancio, tuttavia promette in generale maggiore value sulle streets successive grazie agli auspicati profitti supplementari.

In questo articolo si analizza lo slowplay in situazioni con tre o più giocatori. Nell'heads-up non si può più parlare di slowplay in senso stretto. Ciò nonostante, potrebbe essere utile rimandare i propri rilanci in uno scontro 1contro1, ossia non rilanciare al turn (o al flop), bensì al river (o al turn). Questi concetti non saranno però analizzati in questo articolo.

Una volta comprese le procedure generali del poker, la maggior parte dei pokeristi giungono in una fase in cui scoprono lo slowplay. Si tenta di tenere gli avversari artificiosamente nel piatto con l'intento di piazzare poi inaspettatamente un raise o un check/raise al turn o soltanto al river. Molti giocatori sono così entusiasti dal riuscire a ingannare qualche volta l'avversario, che spesso non si rendono conto che una strategia di gioco lineare avrebbe assicurato loro più value, oppure che si può perdere l'intero piatto non proteggendo la propria mano.

Pokerstrategy consiglia uno stile di gioco tight-aggressive che lascia poco spazio allo slowplay. Come si è già accennato, nella maggior parte dei casi è decisamente meglio giocare in maniera straightforward anziché in slowplay.

Ciò nonostante, esistono situazioni in cui lo slowplay assicura il massimo EV (valore atteso). È fondamentale riconoscerle per ottimizzare i propri profitti. In questo articolo scoprirete quando lo slowplay è una valida opzione.

 

Questo non è l'articolo intero...

Diventando gratuitamente un membro di PokerStrategy.com, otterrai un capitale gratuito con cui iniziare a giocare a poker e, inoltre, potrai accedere a centinaia di articoli strategici come questi - potrai sfruttare video di poker, sessioni di live coaching e forum di strategia. Registrati ora gratuitamente e inizia a giocare per sbloccare tutte le nostre offerte.

Registrati ora