Polemiche sull'overlay al Gardens Poker Classic

Il mondo del poker spiazzato dalla decisione di aggiungere altri Day 1 al calendario di un torneo che non raggiungeva il garantito.

The Gardens Casino
Il Gardens Casino

Il secondo evento nel festival del Gardens Casino di Los Angeles aveva $565 di buy-in e $1 milione garantito, con i Day 1 previsti fra il 16 e il 22 settembre. 

Giorate che però non sono state sufficienti a raggiungere il prizepool promesso, di qui la frustrazione del mondo del poker quando il casinò ha deciso di cancellare gli eventi ulteriori per aggiungere altri Day 1 cambiando così la data finale del torneo da domenica a lunedì sera, nel tentativo di ridurre l'overlay.

Sebbene la pagina web del festival abbia sentenziato che il casinò ha tutto il diritto di modificare il calendario e cancellare le promo, tutto questo è stato visto come un affronto dalla community del poker. 

Garden Casino Poker scandalo
L'aggiornamento sul website del casinò

Ciò che i giocatori si aspettano è che se un garantito non viene raggiunto, il casinò metta i soldi che mancano. La parola "garantito" è un ottimo strumento di marketing, perché manda il messaggio che il torneo possa avere un grosso prizepool o, meglio ancora, un prizepool superiore al field da superare per arrivarci. 

Con un buy-in di $565 c'è anche da considerare che molti dei giocatori iscritti nei precedenti Day 1 sono recreational che faticano a giocare giornate addizionali perché devono incastrarle con i propri impegni lavorativi. 

Il poker ha purtroppo assistito a casi di operatori che hanno rinnegato il garantito oppure hanno piazzato i regular del casinò in sorte di freeroll con la promessa di dividere tutte le vincite. Aggiungere altri Day 1 è invece una prassi meno comune e cambiare la data finale di un torneo per farceli stare in mezzo è quasi inaudito finora. 

Sei mai stato coinvolto in un torneo che ha rinnegato in qualche modo il garantito? Facci sapere la tua storia nei commenti.

Condividilo con i tuoi amici

Condividi la pagina