Libratus premiato fra le Intelligenze Artificiali

Il bot della Carnegie Mellon University, quello che ha battuto i pro umani nell'Hold'em, riceve il Best Use of AI award.

Libratus_AI_Poker_vince

Libratus, il software di intelligenza artificiale che ha battuto quattro giocatori professionisti in una partita di Hold’em all'inizio del 2017, ha vinto un premio per le proprie imprese.

La rivista commerciale HPCwire ha di recente annunciato che il bot della Carnegie Mellon, o più specificatamente il team che lo ha ideato e costruito, costituisce il novero degli orgogliosi destinatari del Reader's Choice Award for Best Use of AI.

Il team in questione è stato coordinato dal professore di informatica Tuomas Sandholm e dallo studente Noam Brown, che ha sviluppato il software al Pittsburgh Supercomputing Center, una struttura di ricerca finanziata congiuntamente e affiliata sia alla Carnegie Mellon University che all'Università di Pittsburgh.

30esima Conferenza Internazionale annuale

The International Conference for High Performance Computing, Networking, Storage and Analysis

L'award è stato annunciato nel corso della 30esima International Conference annuale, per la High Performance Computing, Networking, Storage and Analysis, in corso questa settimana a Denver, in Colorado.

Questo gennaio, al Rivers Casino, Libratus batté tutti gli avversari sull'arco di 120,000 mani di No-Limit Texas Hold'em in 20 giorni, durante i quali vinse fino a $1.76 milioni in chips.

L'arrivo delle Intelligenze Artificiali avrà un impatto positivo nel gioco? Faccelo sapere nei commenti

Condividi la pagina