Jamie Gold distorce l'immagine del poker

Puoi vincere i più ricchi premi di sempre nel poker, ma non serve a niente se poi non hai la minima idea di come gestirli.

Condividilo con i tuoi amici

           

Jamie Gold: "Ho avuto una grande run, gran parte per merito mio"

Jamie Gold

Reputo Jamie Gold uno dei più controversi campioni WSOP di sempre. Penso che gli sia accaduto di arrivare a vincere nel momento giusto e nell'evento giusto. Il poker era molto di moda all'epoca. Tutti volevano giocare con i professionisti, quei pro che avevano combattuto fieramente fra di loro per accaparrarsi un posto nel Monte Olimpo del poker. E dal nulla sbuca Jamie Gold, personaggio carismatico il cui pagliaccesco upswing del 2006 ha permesso di vincere il più importante titolo pokeristico al mondo.

Resta difficile da comprendere, ma Jamie all'epoca assunse il controllo del chipcount nel Day 3 su 8.773 giocatori del Main Event e non lo mollò mai nei successivi sette giorni di gioco. Il torneo resta ancora oggi il più grande prizepool della storia del poker.

"Ho beccato top/top"

E questa è una delle più famose mani di quel Main Event. Sì, Jamie, di sicuro avresti foldato se non avessi ritenuto che anche il tuo avversario avesse "top/top"...

"Che devo fare?"

Jamie aveva ormai assunto di essere il nuovo re del poker. Ha iniziato a giocare gli stake più alti, ma è stato solo in grado di produrre un esempio di uno dei peggiori modi di maneggiare il denaro. Per certi versi è difficile biasimarlo, perché nel più grosso Main Event WSOP di sempre gli è andato tutto nel verso giusto. E anche nello show televisivo "HIgh Stakes Poker", dove è stato asfaltato, è riuscito a sculare due terzi del piatto più grande della storia di quel programma.

"Che devo fare?" ha detto Jamie. Beh, Mister Gold, se davvero non vedi modi diversi di giocare questa mano, non possiamo aiutarti...

Dove sono finiti i soldi?

Jamie col denaro

La mano precedente è stata giocata su "High Stakes Poker" nel 2009. Solo un anno più tardi girava voce che Jamie dovesse circa $50.000 al Borgata Hotel & Casino Spa, e che gli assegni emessi per tale somma fossero scoperti. Che fine hanno fatto i $12.000.000, Jamie?

La vendita del bracciale

Jamie Gold vende il suo braccialetto

I due anni successivi, secondo Jamie, sono stati pieni di problemi legali. L'accusa è rivolta al fisco americano, che tassa le vincite ma non permette di scaricare le perdite. Tutto vero, ma nemmeno la tassa più crudele può giustificare la vendita del tuo braccialetto di campione del mondo.

Maestro di gioco mentale

Va certamente riconosciuto, in ogni caso, che Jamie è stato davvero un grande mentalista. Era quasi sorprendente vederlo penetrare nel cervello dei suoi avversari e manipolare le loro decisioni in suo favore.

Jamie Gold, il crocierista

"Mi rendo conto di quanto sono fortunato. Non penso di essere il miglior giocatore di poker, ho solo avuto una grande run, per la maggior parte meritata". Ci ha messo 8 anni, Jamie, per capire tutto questo. Ha detto queste parole nel 2014, quando l'Island Breeze Casino Cruise gli ha dedicato la propria poker room galleggiante. Per $10 al giorno e $25 a notte chiunque a Palm Beach può giocare una mano con il famigerato campione del mondo. Sfortunatamente, anche questo idillio non è durato a lungo, e i possessori della nave sono presto falliti. Non proprio una sorpresa, vista la qualità del loro video promozionale...

Il rovescio della medaglia

Jamie Gold alle WSOP 2015

Dalla vittoria del Main Event per 12 milioni di dollari nel 2006, Gold - oggi 45enne - ha vinto soltanto $73.694 alle WSOP. Si tratta della cifra più bassa relativa ai guadagni di ogni campione del Main Event di sempre, escluso Chris Moneymaker.

In ogni caso, quest'anno Gold è arrivato in anticipo alle WSOP e ha preso parte all'intero palinsesto, o quantomeno alla maggior parte dei tornei giocati nella decade.

"Questa è la prima volta che mi do a una lunga run di tornei", ha dichiarato a PokerNews. "Penso che farò 12 o 13 eventi. Circa un anno fa ho deciso che voglio tornare a giocare. Ho fatto sei mesi di allenamento con gente che credo sia estremamente talentuosa, giocatori giovani. Il gioco cambia rapidamente, voglio essere sicuro di poter ancora competere".

Alla fine Gold è arrivato 5° nell'evento #59 ($1.500 No-Limit Hold'em) per un premio di $120.952. Speriamo che per lui sia l'inizio di un nuovo capitolo.

Altri Fun & facts

Mostra tutti gli articoli di PokerBuzz

Se ti piace questa lista, condividila!

           

Condividi la pagina