Glossary

Teorema fondamentale del poker

Teorema fondamentale del Poker

David Sklansky, noto giocatore americano di poker e teorico, propone il suo teorema fondamentale del poker (FToP) nel suo libro “La Teoria del Poker”. In esso espone, secondo la propria opinione, la più importante dichiarazione sulla teoria del poker:

Ogni volta che un giocatore gioca diversamente da quello che avrebbe fatto se avesse conosciuto le carte dell’avversario, quest’ultimo ne trae profitto; ogni volta un giocatore effettua la stessa mossa che avrebbe effettuato se avesse conosciuto le carte dell’avversario egli stesso ne trae profitto.

La conseguenza di questo è che si guadagna provocando gli errori dell’avversario. Se un giocatore conoscesse le carte dell’avversario, allora ci sarebbe almeno una mossa corretta che potrebbe massimizzare l'EV, cioè generare il massimo profitto o la minima perdita. Non appena un giocatore devia dalla propria mossa, sbaglia nel senso del teorema fondamentale del poker, che porta all’ottenimento di un EV non ottimale. Nel poker le vincite che si sarebbero potute ottenere equivalgono a perdite.

Argomenti correlati:

Value atteso, Equity