Glossary

Reverse Implied Odds


I Reverse Implied Odds sono dei pot odds esenti da perdite che prendono in considerazione delle possibili perdite future se l'avversario potrebbe migliorare la sua mano oppure avere già la mano migliore.

Essi assumono importanza quando, ad esempio, si ha una mano completata mediocre senza una grande probabilità di migliorarla che forse è la mano migliore al momento, ma si viene affrontati da puntate o rilanci di diversi avversari. Se l'avversario ha una mano forte oppure se migliora la sua mano, punterà anche nei giri successivi. Se invece non ha una mano giocabile oppure solo una mano debole, spesso non punterà o rinuncerà completamente alla mano. In questo caso bisogna pagare di più per scoprire se si è battuti rispetto alle possibili vincite.

Esempio (Texas Hold'em):
Giocatore A Flop

Un avversario punta e un altro rilancia. Forse il giocatore A ha la mano migliore, ma esiste la possibilità che uno o entrambi gli avversari abbiano un progetto forte oppure una mano più forte come una overpair maggiore, la scala completata, un set oppure una doppia coppia. Il giocatore A dovrebbe pagare ulteriori puntate nel caso sia già battuto o venga superato per scoprire che è battuto. Soltanto se gli avversari non hanno nulla in mano o soltanto delle combinazioni deboli che non possono battere nemmeno un'overpair mediocre come 77, diminuiranno l'azione. Egli vince di meno se è in vantaggio e perde di più se non lo è. I suoi pot odds per un call sono molto inferiori rispetto a quello che potrebbe sembrare a prima vista.


Argomenti simili:

Pot Odds, Implied Odds