Raise con KQ flattato da AK.....

    • golfodoro
      golfodoro
      Bronzo
      Presente da: 10-07-2011 Contributi: 716
      torneo 12,5 euro turbo double stack su GD.
      Bui 100 200/25
      Stack 6800 mano iniziale KQ
      Mi trovo in mp1 ed apro a 500 ricevendo il call dell mp2 che circa 10000, tutti gli altri foldano.
      Pot 1500 flop: K 7 7
      Betto 650 mp2 call
      Pot 2800 turn: 6
      Betto circa 900 mp2 raise 1900 io call
      river 4 io check mp2 bet 1800 io call
      mp1 KQ mp2 gira AK.

      Sull'apertura e la continuation non si discute, il suo raise sul turn mi fa pensare ad un K seguito da figura e quindi chiaamre mi è sembrato opportuno.
      Avevo escluso in partenza mani tipo 78 T7 97 67.
      Al river decido di check callare puntate per valore ricevendo ottime odds.
      A prescindere che il suo flat con AK non si può vedere pensate che io abbia giocato correttamente?
  • 4 risposte
    • cr1st14n0
      cr1st14n0
      Bronzo
      Presente da: 07-03-2008 Contributi: 8.284
      Qui dipende molto dall'avversario, dal suo range di flat preflop e se pensiamo che possa rilanciare al turn mani peggiori come KT e KJ. In ogni caso, vista la grandezza del piatto e gli stack, la decisione è da prendere al turn: se pensiamo che l'avversario possa overvaluare mani peggiori della nostra e giocarle in questo modo allora ci sta il call al turn per check/callare sempre al river; se, invece, pensiamo che l'avversario al turn rilanci solo le mani migliori della nostra allora dobbiamo foldare direttamente. L'importante è non chiamare al turn per check/foldare al river.
    • golfodoro
      golfodoro
      Bronzo
      Presente da: 10-07-2011 Contributi: 716
      avevo escluso a priori kk e ak perchè avrebbero raisato preflop, quindi per esclusione gli facevo un kts kj kq oppure una coppia tra 88 99 tt jj, caso in cui il raise sarebbe stato sensato. Non conoscevo l'oppo ma penso che la lettura era abbastanza standard, mentre il suo modo un po' anomalo di giocare la mano in questione mi ha depistato. Con top pair perchè non ha raisato al flop? il raise al turn poteva far pensare ad un 7 ma mi sembrava un call troppo loose.
      Omunque grazie.
    • cr1st14n0
      cr1st14n0
      Bronzo
      Presente da: 07-03-2008 Contributi: 8.284
      Il fatto è che mani come 99, TT e così via non avrebbero alcun motivo di rilanciare al flop o al turn, visto che verrebbero chiamate soltanto da mani migliori, perciò credo che le pocket pairs possano escludersi dal suo range, dove terrei qualche Kx e raramente anche qualche 7.
      Sul suo call preflop con AK si può discutere, ma non è comunque brutta come ti sembra la giocata, ad esempio se pensa che 3bettando si va ad isolare contro il tuo top range e fa foldare le mani a cui è avanti allora è ok flattare soltanto visto che giocherebbe la mano in posizione su di te. Inoltre non hai postato gli stack dei giocatori che parlano dopo di te, essendo un turbo mi aspetto che ci siano stack corti al tavolo, quindi potrebbe aver flattato con l'inenzione di far speeware in squeeze qualcuno da dietro con un range più ampio.
      Al flop anche il suo call è ok, il piatto è grande e gli stack sono corti, quindi non ha bisogno di costruire il piatto. Inoltre rilanciando e puntando sulle streets successive potrebbe farti foldare dei K che tu invece continueresti a puntare, oltre che ti lascia la possibilità di bluffare.
    • golfodoro
      golfodoro
      Bronzo
      Presente da: 10-07-2011 Contributi: 716
      grazie dell'ampio e atrtento contributo.