I modificatori

    • Ashoka
      Ashoka
      Bronzo
      Presente da: 08-16-2007 Contributi: 112
      Pensate che Aks contro coppia di 9 sia un coinflip? Che AK vinca il 70% delle volte contro AJ e che la poker room è truccata perché vi scoppiano una coppia d’assi vinca con 74s? Vi sbagliate.

      Nel calcolare queste percentuali, infatti, non si tiene conto di una componente fondamentale del Texas Hold’em, che non troverete né nei libri di Slansky né in quelli di Harrington o Brunson: i modificatori!


      Il Principiante (+20%)

      Frase tipica: ”Ma erano di colore!”

      “Considerando l'apertura alare e la frequenza del battito delle ali, rapportate al peso, è scientificamente provato che un coleottero non può volare, vola perché non lo sa”

      Allo stesso modo il principiante è convinto che con due carte dello stesso seme riuscirà a completare il colore una volta su cinque. Non è vero, ma lui non lo sa.

      The Ace-X lover (+30% contro le coppie)

      Frase tipica: “Ho giocato perché avevo l’asso!”

      Se state giocando contro questo tipo di giocatori potete star sicuri che l’asso sarà la prima carta del flop. Occhio alla vostra coppia di Re!

      Il matematico (-40%)

      Frase tipica: ”Ma come si fa a chiamare con due soli out e con odd di 2 a 1?

      Il matematico è bravissimo a calcolare i pot odds, gli out e le percentuali di due mani qualsiasi allo showdown. Spesso però, nel calcolare le uscite, trascura quelle combinazioni di scala o colore “runner runner” che saranno la sua rovina.

      Lo sceriffo (-30% contro gli steal)

      Frase tipica: ”Stavolta ti ho beccato”

      Lo scopo principale dello sceriffo è punire quei giocatori aggressivi che continuano a rilanciare e controrilanciare tutti i piatti. Sa che non possono avere sempre il punto e che prima o poi qualcuno li coglierà con le mani nella marmellata: quel qualcuno vuole essere lui.

      Purtroppo per lui a volte anche AA perde contro 56s.

      Il Gus Hansen dei poveri (+30% se pot committed)

      Frase tipica: ”Con questa mano Gus ha fatto scala colore!”

      Questo giocatore ha guardato molte puntate del World Poker Tour in televisione ed ha avuto modo di apprezzare “the Great Dane” all’opera. Ha deciso di imitarne lo stile ed ha iniziato così a giocare tutte le mani da qualsiasi posizione. I risultati, ovviamente, non sono gli stessi ma nelle mani decisive tende ad avere una fortuna sfacciata.

      Il “Cazzaro” (+50% se gioca al buio)

      Frase tipica: ”Rilancio a 700 in the dark”

      Avete presente Phil “The Unabomber” Laak? Bene. Il “Cazzaro” è una versione all’ennesima potenza del simpatico pro americano. Puntate al buio, check in the dark e scenette surreali prima di ogni giocata sono il pane quotidiano di questo giocatore. Deve avere qualche santo in paradiso visto che quando gioca senza guardare le carte tende ad avere “The Nuts”.
  • 7 risposte