AQ in pre-bolla

    • Ariosto90
      Ariosto90
      Bronzo
      Presente da: 02-07-2011 Contributi: 1.560
      altra mano su cui ho dei dubbi

      PokerStrategy Daily Freeroll su Party
      blinds 600/1200 - ante 50
      42 players left, bolla a 30

      mi trovo in middle position con AQs e uno stack di circa 8mila chips. oppo in utg, con uno stack di 20mila chips circa, rilancia a 2800, io vado all in, lui chiama e gira AK. Il board non mi aiuta e vengo eliminato.

      considerando che l'oppo stava giocando abbastanza tight (non avevo però info precise dato che ero da poco al tavolo con lui), ho sbagliato a mandare la vasca? speravo di essere in coin flip...invece ho beccato una delle poche mani che mi dominava.

      ho pensato un po' prima di chiamare...poi, vedendo che avevo poco più di 6 bui, ho deciso di giocarmi tutto....ho fatto male? avrei dovuto aspettare ancora? la mia paura era quella di venir mangiato dai bui che stavano per arrivare..inoltre era prossimo il level up a 800/1600....avrebbe avuto senso aspettare ancora? meglio essere first in atc che 3bettare all in un raise da utg??

      grazie per i chiarimenti :)
  • 3 risposte
    • cr1st14n0
      cr1st14n0
      Bronzo
      Presente da: 07-03-2008 Contributi: 8.284
      Il problema fondamentale è che non abbiamo più fold equity, quindi verremo chiamati sempre dall'avversario, che, essendo anche lui corto con 16 bui, da UTG dovrebbe aprire soltanto un range forte contro cui è disposto ad andare all in contro tutti.
      Quindi posso pensare che il range dell'avversario sia qualcosa del genere: 77+, AQs+, AK, contro il quale siamo al 38.8%. In ogni caso non penso possa essere più largo di 77+, AQ+, KQs, contro il quale siamo al 42% e penso sia comunque un fold, visto che in questo spot vorrei un'equity minima del 44 - 45%.
      Penso quindi di pushare TT+, AK.
    • Ariosto90
      Ariosto90
      Bronzo
      Presente da: 02-07-2011 Contributi: 1.560
      sì, quello della fold equity è il problema principale....dovendo aggiungere poco più di 4mila chips su un pot di 13mila circa, l'oppo è portato sempre a chiamare...
      quello che mi è passato però nella testa prima di andare all in è stato: "se foldo e poi nelle prossime 4 mani prima che arrivino i bui non vendo carte decenti poi come faccio??" mi ritroverei con circa 5mila chips e i bui 800/1600....considerando che ero uno dei più short del tavolo, non avrei avuto anche in questo caso una fold equity pessima? col rischio tutt'altro che cocreto di finire in bolla piena??

      mi sono detto: "spero di giocarmi un flip ora e se lo vinco vado sicuro itm, magari contro una coppia da 77 a jj, piuttosto che aspettare ancora". lo so che la mia fold equity era pessima...ma se avessi aspettato non sarebbe peggiorata ancora?

      grazie mille per l'analisi :)
    • cr1st14n0
      cr1st14n0
      Bronzo
      Presente da: 07-03-2008 Contributi: 8.284
      Per prima cosa diciamo che alla bolla manca ancora un bel pò, quindi sopravvivendo alla prossima orbita non necessariamente arriviamo a premi.
      Il punto è che il range di UTG mi sembra molto forte e con AQs siamo più o meno al 40%, mentre già con TT la nostra equity sale al 45 - 46%.
      Una volta rimasti così corti si possono fare due cose: prima che i bui arrivino a noi, quando siamo in UTG, possiamo pushare un range abbastanza largo e fare un cosidetto push - EV. Le motivazioni a favore di questa giocata sono che stiamo per entrare nei bui e ne usciremo dissanguati, pushando da UTG mostriamo abbastanza forza e il nostro stack è ancora capace di generare un minimo di fold equity. L'altra opzione è quella di chiamare più larghi da BB semplicemente facendo affidamento alle odds di 2.5 : 1 circa che riceveremo, il che vuol dire che ci servirà un'equity minima del 40%, oppure sfruttare particolari posizioni e situazioni al tavolo per pushare da SB, BTN o CO.