AA Slowplay

    • Frank2202
      Frank2202
      Bronzo
      Presente da: 03-28-2009 Contributi: 496
      No Limit Holdem Tournament
      FullTiltPoker
      5 Players
      Hand Conversion Powered by weaktight.com
      $2 + $0.25 Sit & Go

      Stacks:
      UTG AngelShark (16,824)
      CO gfgfivan (17,045)
      BTN edirson (24,185)
      SB cueballal (49,324)
      BB Hero (16,253)

      Blinds: 800/1,600 Ante 200

      Pre-Flop: (3,400, 5 players) Hero is BB A A
      1 fold, gfgfivan calls 1,600, 1 fold, cueballal calls 800, Hero checks

      Flop: 2 3 Q (5,800, 3 players)
      cueballal checks, Hero bets 5,800, gfgfivan calls 5,800, cueballal folds

      Turn: Q (17,400, 2 players)
      Hero goes all-in 8,653, gfgfivan calls 8,653

      River: 6 (34,706, 2 players, 1 all-in)

      oppo 26/0/.5/32 ( campione di 32 mani ridicolo ma nei tornei è difficile avere stats migliori )

      è una delle prime ( e forse l'ultima ) volte che faccio check con AA.

      check preflop per tenere in gioco gli ultimi 2 e cercare di massimizzare il valore della mano.
      al flop potsize bet per non dare potodds a flushdraw/straightdraws e per value.

      al turn il push è troppo rischioso sul secondo Q ?

      praticamente sono in vantaggio su tutto tranne Qx,22 e 33, il limp preflop e il call al flop non mi danno nessuna info sulla posizione di oppo.
      credo che con un Q o un set avrebbe pushato al flop, quindi mi sentivo avanti per almeno il 60/70% o almeno questa è stata la valutazione che ho fatto al momento.


      ciao
  • 7 risposte
    • Grottesco
      Grottesco
      Bronzo
      Presente da: 07-25-2007 Contributi: 9.381
      la domanda è: con set faresti checkraise dopo la dbet di oppo? io sul quel flop dry no e con Qx potrei giocare check call siccome batto tutte le pp in mano al mio avversario e posso valutare turn.

      Quindi in realtà dopo il suo call al flop lo metto proprio su una delle mani che ti batte piuttosto che il contrario, con air non ti chiama una bet pot, in più il tuo push turn non estrae valore da nessuna mano che batti o quasi nessuna se è un demente a sufficienza da fare check/call flop + call push turn con una pocket media.

      La puntata al turn è obbligatoria, la Q al turn però di certo non è una bella carta, c'è anche da dire che hai ingrandito il pot a tal modo da essere obbligato anche se sotto in equity.


      Qui visto lo stack preferisco bet preflop e shove any flop invece di push preflop che siccome hai 10BB sarebbe la mossa standard.
    • valentik72
      valentik72
      Bronzo
      Presente da: 10-02-2006 Contributi: 6.180
      Sinceramente il check pre flop non mi piace perche' non arricchire il piatto con la mano migliore pre flop? I bui sono cospicui ora se pensiamo ad un range probabile del primo limper potremo pensare ad un range abbastanza amplio
      una coppietta 55-88,TJ+,89+,Q9+, Ax escluderi AJ+ ma mani come QT,QJ,KQ sono molto probabili nel suo range. As played il tuo avversario almeno cerco di mettermi nei sui panni potrebbe pensare che tu abbia centrato la Q dato che betti pot al flop. Non penso sia in flush draw altrimenti penso che sarebbe andato all in per massimizzare ma molto piu' realisticamente ti possa seguire con una Q accompagnata da un discreto kicker e quindi la carta al turn e la peggiore che tu possa vedere :( .
      Imho aveva piu' senso dato che li hai giocati in slow play, un check raise al flop e poi pazienza questo perche' se nessuno ha legato al flop difficilmente ti paghera' al flop e se qualcuno invece ha legato penso a co cercara' di valorizzare la sua mano e quindi con un check raise l' avversario potra' pensare che tu abbia almeno doppia dato la tua forte azione
      Limpare AA puo' essere una valida strategia dalle prime position quando siamo abb corti e siamo in un tavolo agressivo per cercare un double up dato che abbiamo poco da perdere
    • Frank2202
      Frank2202
      Bronzo
      Presente da: 03-28-2009 Contributi: 496
      in effetti ho provato un 'esperimento' che non ha avuto nè tanto senso nè tanto successo ( giustamente ).

      spiegami una cosa se ne hai voglia, in quali spot è vantaggioso andare allin con un flushdraw ?

      thx & ciao
    • valentik72
      valentik72
      Bronzo
      Presente da: 10-02-2006 Contributi: 6.180
      L'originale di Frank2202in effetti ho provato un 'esperimento' che non ha avuto nè tanto senso nè tanto successo ( giustamente ).

      spiegami una cosa se ne hai voglia, in quali spot è vantaggioso andare allin con un flushdraw ?

      thx & ciao
      In tutte quelle situazioni in cui pensi di avere circa un 42-50% ad esempio mettiamo che qui il tuo avversario abbia A5s( ovviamente qui l' A lo hai tu) il tuo avversario avrebbe oltre alle rimanenti picche anche tre 4 e quindi 12 out e quindi avrebbe un probabilita' > del 45% di riuscita. Il vantaggio e' duplice hai una buona fold equity perche' un avversario potrebbe foldare instant e nel caso che chiami massimizzi il tuo draw in caso di successo.
      Se guardi la seconda parte del mio video sunday evening ci sono 2 o 3 situazioni che potrebbero servirti. Molti potrebbero storcere il naso d' accordo in un mtt il primo obbiettivo dovrebbe essere la sopravvivenza , io preferisco puntare alla vittoria assumendomi piu' rischi.
    • elianobere
      elianobere
      Bronzo
      Presente da: 04-03-2010 Contributi: 45
      L'originale di valentik72
      L'originale di Frank2202in effetti ho provato un 'esperimento' che non ha avuto nè tanto senso nè tanto successo ( giustamente ).

      spiegami una cosa se ne hai voglia, in quali spot è vantaggioso andare allin con un flushdraw ?

      thx & ciao
      In tutte quelle situazioni in cui pensi di avere circa un 42-50% ad esempio mettiamo che qui il tuo avversario abbia A5s( ovviamente qui l' A lo hai tu) il tuo avversario avrebbe oltre alle rimanenti picche anche tre 4 e quindi 12 out e quindi avrebbe un probabilita' > del 45% di riuscita. Il vantaggio e' duplice hai una buona fold equity perche' un avversario potrebbe foldare instant e nel caso che chiami massimizzi il tuo draw in caso di successo.
      Se guardi la seconda parte del mio video sunday evening ci sono 2 o 3 situazioni che potrebbero servirti. Molti potrebbero storcere il naso d' accordo in un mtt il primo obbiettivo dovrebbe essere la sopravvivenza , io preferisco puntare alla vittoria assumendomi piu' rischi.
      concordo con vale. Imo Ancor piu che alla nostra percentuale darei importanza alla percentuale di FE che attriubuiamo all avversario.... quand ci chiamano e noi siamo intorno al 45% a meno che il pot non sia particolarmente sostanzioso noi giochiamo con un valore atteso negativo o cmq prossimo al break even... in un MTT il nostro push in semi bluff deve mirare a far foldare l oppo.... se ad esempio noi mettiamo nel suo range in quello spot una buona perentuali di mani che ci chiamerebbero, o l oppo è una calling station che difficilmente abbandona i piatti in cui entra... prendiamoci una carta gratis o cerchiamo di pagarlo il meno possibile (o foldiamolo se non abbiamo odds e nella nostra testa l oppo non ha FE in quel preciso spot anche se le stack size gliela danno).... chiaramente se abbiamo combo tipo bila e FD allora il nostro possiamo considerarlo un push per valore....
      Il concetto è che l obbiettivo è far foldare.... le nostre out sono il paracadute....e piu ne abbiamo e meglio è obv....
    • Frank2202
      Frank2202
      Bronzo
      Presente da: 03-28-2009 Contributi: 496
      anche se oppo ha uno stack più grande del nostro ?
      vale la pena di rischiare il torneo col 40% ?
    • elianobere
      elianobere
      Bronzo
      Presente da: 04-03-2010 Contributi: 45
      se pensi che con il push lo fai foldare e il piatto che ''rubi'' vale il rischio...perchè no? dipende molto dalla tua lettura, dal tipo di torneo e dagli stak e pot size....