come scrivere le note

    • tylerdurdenp
      tylerdurdenp
      Bronzo
      Presente da: 01-07-2008 Contributi: 1.047
      Ragazzi, ultimamente oltre ad un pò di sana sss, mi sto dedicando ai tornei e ad uno di questi mi sono accorto di una mia mancanza.
      Non segno le note, non ne sono capace. Mi spiego meglio: magari capisco la tipologia di giocatore, metto una mano di esempio nelle note "è andato all-in con una doppia coppia" (esempio), ma non credo che le mie note siano del tutto utili.
      Potete dirmi come le segnate voi?cosa sono le cose importanti?come fare a riassumerle in modo che quando lo ritrovi ad un'altro tavolo hai un piccolo vantaggio?

      Grazie mille :)
  • 2 risposte
    • bellavec
      bellavec
      Bronzo
      Presente da: 01-29-2008 Contributi: 7.815
      Premessa: io di sicuro son ancora più scarso di te a segnare le note, non ne so nulla..
      io nel dubbio semplicemente segno tutto quello che potrebbe, un giorno, tornarmi utile.. comportamento in generale (TAG, maniac ecc), segnando anche a che limite (non è detto che un maniac ai tavoli da 0.20$ faccia altrettanto a tavoli seri)... se limpa con delle mani forti, se bluffa molto, se punta quando ha solo un draw, se gioca slow o fast quando gli entra un punto ecc ecc

      credo che più note si segnino più ciò diventi utile!
    • Bertol1
      Bertol1
      Bronzo
      Presente da: 06-11-2007 Contributi: 4.598
      Una cosa su quanto valgono, a volte, certe statistiche e certe note, ultimamente trovo lo stesso avversario per tre volte ai tavoli, avevo una nota veramente negativa su lui, io non prendo molte note, giocando su 2 tavoli posso seguire quasi tutte le mani anche se non sono interessato, per cui dopo un certo numero di mani so con chi ho a che fare, dettagli tecnici a questi livelli non hanno senso. Segno solo quelli veramente stupidi, quelli che si mangiano lo stack con carte infime o che fanno mosse idiote.

      Lui non me lo ricordavo, l'unica parte della nota leggibile anche dai bambini era: Raise pre-flop, check/fold flop. Per meritarsi una nota devo vedergli fare 3 o 4 cazzate, di solito arriva la goccia che fa traboccare il vaso e scrivo.

      La seconda volta che lo incontro, lo controllo un po' ma non vedo niente di strano nel suo gioco, anzi, è tra i pochi da rispettare, così metto un punto interrogativo nella nota. Ieri lo ritrovo e mi conferma l'impressione che mi ha fatto l'ultima volta, ha questo punto la risposta più logica è che la prima volta ci fosse qualcun'altro che giocava al posto suo.

      Per dire che le note e le info possono sempre essere distorte e vanno sempre valutate e confermate "sul campo".