Poker a 5 carte?

  • 34 risposte
    • Di4bhal
      Di4bhal
      Bronzo
      Presente da: 03-08-2008 Contributi: 3.860
      non giocarlo, only luck no skill :f_mad:
    • LMIG
      LMIG
      Moderatore
      Moderatore
      Presente da: 10-23-2008 Contributi: 10.867
      Quando hai poker servito, cambia una carta. A me una volta è capitato e l'ho fatto. Il tuo oppo non crederà ai suoi occhi. Specie se ha in mano un full.

      O cambiare 4 carte e ti entra una scala reale? ... no, questo non mi è mai capitato :D

      ... scherzi a parte, il poker classico 5 carte in mano non mi piace, però sarei curioso di conoscerne i principi matematici di probabilità ecc. chissà se esistono articoli e libri...
    • frekks
      frekks
      Bronzo
      Presente da: 01-16-2009 Contributi: 3.335
      non credo sia uno skill game.
    • nanowarrior
      nanowarrior
      Bronzo
      Presente da: 06-23-2008 Contributi: 635
      esistono, esistono, c'è il super system.


      chi dice che non è uno skill game o che conta molto la fortuna, senza offesa, non ci ha probabilmente mai giocato, oppure ci ha giocato male in situazioni in cui si gioca tanto per giocare (capite cosa intendo, una serata tra amici, una chitarra, uno spinello e una partita di poker)

      io non ho mai approfondito molto il gioco in sè, ma da quel poco che so ci sono talmente tante piccole sfaccettature in una mano che è anzi più difficile dell'hold'em (sarà che tutti dicono che l'hold'em è difficile, a me sembra abbastanza lineare come gioco).

      inoltre la lettura dei tell fisici ha molta più importanza che negli altri giochi.

      aspetto tranquillamente di essere linciato
    • pinerolo
      pinerolo
      Bronzo
      Presente da: 05-02-2008 Contributi: 7.483
      L'originale di nanowarrioresistono, esistono, c'è il super system.


      chi dice che non è uno skill game o che conta molto la fortuna, senza offesa, non ci ha probabilmente mai giocato, oppure ci ha giocato male in situazioni in cui si gioca tanto per giocare (capite cosa intendo, una serata tra amici, una chitarra, uno spinello e una partita di poker)

      io non ho mai approfondito molto il gioco in sè, ma da quel poco che so ci sono talmente tante piccole sfaccettature in una mano che è anzi più difficile dell'hold'em (sarà che tutti dicono che l'hold'em è difficile, a me sembra abbastanza lineare come gioco).

      inoltre la lettura dei tell fisici ha molta più importanza che negli altri giochi.

      aspetto tranquillamente di essere linciato
      concordo parzialmente con te
      ...tell fisici molto importanti...è un gioco che va giocato live ...
      ...esistono certamente tutte le gabole matematiche che non sono poi molto diverse da quelle dell'hold'em...

      l'unica cosa in cui mi sento di contraddirti è nella difficoltà...nel senso che l'hold'em avendo più giri di puntate offre maggiori possibilità di commettere errori, quindi forse è per questo che si dice che è più difficile...

      cmq il fattore fortuna è più rilevante secondo me...
    • Di4bhal
      Di4bhal
      Bronzo
      Presente da: 03-08-2008 Contributi: 3.860
      Per come è strutturato lo reputo puro e semplice gambling, già il fatto che siano essenziali i tell "live" ti fa capire tutto.
      Non per niente è il gioco preferito dall'italiano medio, e sappiamo tutti come si comportano poi online :D

      E' il classico gioco dove si fa a gara a chi ce l'ha più lungo, non hai modo di capire cosa può avere l'avversario in mano essendoci un solo giro di puntate, e l'unica cosa che puoi guardare sono quante carte cambia, il che può essere ben poco rilevante.
    • nanowarrior
      nanowarrior
      Bronzo
      Presente da: 06-23-2008 Contributi: 635
      pine, sono d'accordo con te. o meglio, non so se il fattore fortuna è più rilevante (non ho un'esperienza sufficiente per dirlo) però penso che tu ti sia espresso male: non è il fattore fortuna ad essere rilevante, è la varianza ad essere maggiore. in questo caso può darsi che tu abbia ragione, anche perchè non esiste il fattore fortuna nel lungo periodo

      per quanto riguarda la difficoltà sai tu bene quanto me che è una cosa molto soggettiva, c'è chi riesce meglio nel limit hold'em e chi giura che il no limit cash sia ciò che gli riesce più naturale


      diabhal, veramente le numerose varianti di 5 card draw (jacks or better, 53 carte, 2-7 lowball, 2-7 triple draw lowball, 52 carte con apertura libera) erano molto diffuse nei casinò americani fino all'avvento dell'hold'em, che anzi prima era un gioco un po' di nicchia. quindi il fatto che un gioco sia più o meno popolare è un puro fatto di moda e non ha nulla a che fare con la struttura del gioco (anche perchè poi il 95% dei giocatori non si fa molte fisime sulla struttura del gioco). infatti penso che attualmente l'hold'em sia più popolare in italia del 5 card draw (un po' cinicamente penso: quando sarà il più popolare l'hold'em sarà un gioco di fortuna perchè gli italiani sono scarsi?) e questo unicamente per i vari programmi televisivi.

      "non c'è modo di capire cosa può avere l'avversario" è falso, solo perchè è più difficile che nell'hold'em (perchè nell'hold'em 5 carte sono girate) non vuole dire che sia impossibile (anzi, vuole dire che se sei bravo hai un enorme vantaggio sull'avversario medio)
    • pinerolo
      pinerolo
      Bronzo
      Presente da: 05-02-2008 Contributi: 7.483
      L'originale di nanowarrior infatti penso che attualmente l'hold'em sia più popolare in italia del 5 card draw (un po' cinicamente penso: quando sarà il più popolare l'hold'em sarà un gioco di fortuna perchè gli italiani sono scarsi?) e questo unicamente per i vari programmi televisivi.
      eheh bella questa :)

      si hai ragione, più che di fortuna è meglio parlare di varianza...

      sulla difficoltà capisco quello che dici, certo che alla fine è sempre personale come cosa...quello che intendevo è che chiaramente essendoci più giri di puntate ci sono più seghe mentali ogni carta comune che si gira e in questo forse l'hold'em è più "difficile"...
    • Di4bhal
      Di4bhal
      Bronzo
      Presente da: 03-08-2008 Contributi: 3.860
      Il fatto che fosse popolare nei casinò non dice nulla, anzi. I Casinò sono case di gioco d'azzardo, dove trova sì anche posto il poker, ma il solo fatto di essere giocato ai casinò sicuramente non ci dice nulla :D

      inoltre: come ho detto prima il 5 card draw è un gioco che può essere giocato con profitto soltanto live, e soltanto con gente che conosci BENE, altrimenti diventa a tutti gli effetti un gioco d'azzardo.

      Senza contare che è statisticamente provato che anche a morra cinese 2 giocatori che si conoscono bene finiranno spesso pari dopo N giocate, ma di certo non è un gioco d'abilità :P
    • Stockky
      Stockky
      Bronzo
      Presente da: 10-07-2008 Contributi: 9.921
      Eh no! Qui devo intervenire per forza.

      La morra cinese è uno skill game!!!

      Devi entrare nella testa dell'avversario molto più che nel poker!!!
    • Brianmayroma
      Brianmayroma
      Bronzo
      Presente da: 08-30-2008 Contributi: 4.004
      Preferisco l'hold'em.

      Ma nell'hold'em non puoi far passare il nuts, nel poker invece puoi far passare il punto più alto che c'è in giro (Asso docet) contano molto di più i tell fisici e i read che si hanno sull'avversario.
    • miave
      miave
      Bronzo
      Presente da: 08-14-2008 Contributi: 68
      L'originale di nanowarrior
      "non c'è modo di capire cosa può avere l'avversario" è falso, solo perchè è più difficile che nell'hold'em (perchè nell'hold'em 5 carte sono girate) non vuole dire che sia impossibile (anzi, vuole dire che se sei bravo hai un enorme vantaggio sull'avversario medio)
      e lo capiresti da... cosa oltre ai tell fisici?
    • nanowarrior
      nanowarrior
      Bronzo
      Presente da: 06-23-2008 Contributi: 635
      in base alla mia scarsa conoscenza dell'argomento direi in base alla struttura delle puntate, dal numero di carte che vengono cambiate, e dalla matematica (oltre ai cosiddetti read, che si possono ottenere anche online)

      provo a fare un esempio un po' fatto in casa.
      il giocatore in posizione finale rilancia, io vedo dopo aver checkato in posizione iniziale. diciamo che ho una doppia coppia bassa (non so se la mossa abbia senso). cambiamo le carte solo io e lui. io ne cambio una, e manco. lui ne cambia una. cosa potrebbe avere? doppia coppia come me (quindi probabilmente mi avrebbe battuto) oppure potrebbe avere splittato l'apertura e avere cercato il colore o la scala. cosa potrebbe pensare che io abbia? potrebbe pensare che io abbia esattamente ciò che ho in mano, oppure che abbia chiamato prima del cambio on the come. in linea di massima lui dovrebbe anche sapere cosa io penso che lui abbia in mano, e sa che se ho giocato passivamente una doppia coppia al giro di puntate precedente probabilmente non giocherò aggressivo ora, soprattutto dopo che lui ha una apparente doppia coppia. quindi si aspetta che io punti solo nel caso in cui abbia fatto full, o chiuso il draw. si aspetta che se faccio check lui non possa estrarre molto valore da una doppia o da una scala (per il motivo spiegato prima), e dovrebbe puntare solo con una mano come colore o full, oppure tentare un bluff. in questo caso io posso decidere (anche in base alla conoscenza dello stile di gioco dell'avversario o dei tell fisici) se optare per un bet fold in bluff oppure per un check per bluff induce. se è un gioco limit l'avversario dovrebbe bluffare un draw mancato a occhio e croce una volta su 5 (nell'esempio della mano che stiamo giocando), quindi io posso valutare, una volta che ho checkato e affronto una bet dell'avversario, quali siano le probabilità che stia bluffando e quali sono invece le probabilità che stia puntando un colore o un full, e optare quindi per un call o un fold. qui, mi spiace, ma taglio un po' corto e vi dico che i calcoli dovete immaginarveli, non ho molta voglia di fare una dettagliata analisi matematica di una mano immaginaria :)
      edit: aggiungo una cosa che mi è venuta in mente. se il mio avversario è un giocatore particolarmente tricky e particolarmente bravo potrebbe cambiare una carta sola anche con una singola coppia, perchè sa che se io ho un draw ha possibilità di redraw molto scarse, e quindi non guadagna nulla a cercare il full, mentre ci guadagna a celare il valore della propria mano e a tenerlo nascosto. in questo modo puntando post- distribuzione sa che io lo pongo su una mano molto forte, oppure su una bolla d'aria. questo potrebbe spingermi a foldare la mano migliore (doppia coppia) oppure a chiamare con una coppietta che centro mancando il draw, e quindi a chiamare con la mano peggiore. inoltre ha sempre 8 outs per migliorare la propria mano e battere una possibile doppia coppia.

      posso fare una domanda comunque?
      dal modo in cui si parla dei tell fisici sembra quasi che essere capace di trovarli sia come barare. che ci crediate o no, riuscire a capire che l'avversario sta bluffando perchè si è grattato il pacco è un'abilità esattamente come (e anzi più difficile) riuscire a comprendere perfettamente i range di mani.
      mi spiego. oggi, con tutti i migliori software sul mercato, si riesce a mettere un avversario che si conosce sufficientemente bene su un range precisissimo di mani, in base al vp$ip e al pfr (e ad altri valori). io penso che capire la mano di un avversario in questo modo non sia particolarmente difficile. è molto più difficile capirlo (e quindi richiede più abilità e meno fortuna) tramite i tell fisici.
    • raisamaro
      raisamaro
      Basic
      Presente da: 04-25-2009 Contributi: 57
      Per darti consigli sul poker all'italiana non basterebbero due hard disk.
      L'unica cosa che posso dirti è che rispetto all'hold 'em è tutto un altro gioco.
      Se sai giocare bene l'hold 'em non è detto che tu sappia giocare bene il draw all'italiana e viceversa.
      Il poker a 5 carte, innanzitutto è un gioco micidiale che si presta unicamente al gioco cash (e live).
      La differenza fondamentale con il texas è che in esso non esistono nuts: puoi arrivare a cagarti addosso anche con un poker in mano, se le circostanze sono tali da farti ritenere che l'oppo abbia un punto superiore.

      L'altra differenza fondamentale è che, nel poker a 5 carte, sei tu a decidere se stare sul bottone o se parlare per primo (a buon intenditor poche parole). E' questa la vera cartina al tornasole che ti fa capire maggiormente se sei di fronte a un fish o a un bravo giocatore.

      A mio parere, nel poker, rispetto al texas, conta molto meno la conoscenza delle pot odds, delle probabilità di chiudere, mentre contano molto le implied odds nel gioco no limits.
      E' un gioco nel quale conta molto di più il fegato e che ti regga la pompa rispetto al texas, altrimenti ti sballonzolano come una bambola di pezza.Ne consegue, che, per chi cerca emozioni forti, non c'è di meglio.

      Chi dice che non è uno skill game, probabilmente non ha mai preso le 5 carte coperte in mano. Le skills contano e come, solo che si tratta di skills diverse rispetto a quelle che rilevano nel texas.
      concordo sul fatto che nel draw i tells contano di più che nel texas.
      Chi gioca bene a poker vince sempre, non soltanto a lungo termine, ma anche a medio e breve termine!

      L'unico problema di questo gioco bellissimo è che esso può essere giocato soltanto con amici o conoscenti, poiché esso, perlomeno a grandi livelli cash no limit, è oggetto di sistematiche infiltrazioni da parte di bari professionisti, i quali adoperano anche strumenti tecnologici molto sofisticati.

      Se vuoi farti un'idea di cosa sia questo gioco, ti consiglio vivamente di affittarti due film bellissimi di Pupi Avati, da vedersi rigorosamente nell'ordine:
      - Regalo di Natale;
      - La rivincita di Natale.
    • Di4bhal
      Di4bhal
      Bronzo
      Presente da: 03-08-2008 Contributi: 3.860
      L'originale di raisamaro
      Chi gioca bene a poker vince sempre, non soltanto a lungo termine, ma anche a medio e breve termine!
      Scusa se te lo dico, non voglio offenderti, ma questa è una emerita cagata :D
    • ErMandrakeAA
      ErMandrakeAA
      Bronzo
      Presente da: 12-05-2008 Contributi: 4.996
      L'originale di Di4bhal
      L'originale di raisamaro
      Chi gioca bene a poker vince sempre, non soltanto a lungo termine, ma anche a medio e breve termine!
      Scusa se te lo dico, non voglio offenderti, ma questa è una emerita cagata :D
      +1 :D
    • raisamaro
      raisamaro
      Basic
      Presente da: 04-25-2009 Contributi: 57
      Eh eh,
      "chi gioca bene a poker vince quasi sempre...
      Va meglio ora?
    • Teodomiro
      Teodomiro
      Globale
      Presente da: 06-05-2008 Contributi: 2.656
      L'originale di raisamaroEh eh,
      "chi gioca bene a poker vince quasi sempre...
      Va meglio ora?
      no imho
    • Ancalima
      Ancalima
      Bronzo
      Presente da: 05-12-2008 Contributi: 653
      chi gioca bene a poker xD ha + probabilità di vincere a lungo termine :P va bene cosi?:P
    • 1
    • 2