Come giocavamo prima? ritorno al passato

    • Danyx69
      Danyx69
      Bronzo
      Presente da: 03-27-2008 Contributi: 813
      Ciao io parlando cn ciskje mi chiedevo ma prima che conoscessimo pokerstrategy!!Come giocavamo?

      Io ad esempio non guardavo assolutamente la posizione... non sapevo manco cosa voleva dire utg... :f_biggrin:

      poi giocavo molto piu loose ( ma si facciamo call)...

      ultima cosa non sapevo dell'esistenza dalla mitica contibet.... meno male che esiste... un premio a chi l' ha inventata :s_frown:


      la mia domanda è: prima come giocavamo?? si calcalava matematicamente? si andava un po a culo? si giocava a muzzo?? tight? loose?? insomma come giocavate?? non ditemi che giocavate tutti bene perchè non ci credo..... lol
  • 26 risposte
    • AlexInside
      AlexInside
      Oro
      Presente da: 08-13-2007 Contributi: 7.092
      con any pair cercavo sempre l'all in preflop(anche con 22 :D ).
      l'asso per me era un punto!
      le odds, queste sconosciute.

      Fortunatamente ero abbastanza tight('sti cazzi adesso sono troppo lag a volte -.-) tendente al nit e questo nei freeroll pagava :D
    • navigator7709
      navigator7709
      Moderatore
      Moderatore
      Presente da: 06-16-2008 Contributi: 6.688
      L'originale di AlexInsidecon any pair cercavo sempre l'all in preflop(anche con 22 :D ).
      l'asso per me era un punto!
      le odds, queste sconosciute.

      Fortunatamente ero abbastanza tight('sti cazzi adesso sono troppo lag a volte -.-) tendente al nit e questo nei freeroll pagava :D
      Più o meno Idem!!! :D
    • fdaniele
      fdaniele
      Bronzo
      Presente da: 01-08-2009 Contributi: 774
      L'originale di Danyx69
      non ditemi che giocavate tutti bene perchè non ci credo..... lol
      Io nemmeno ora gioco bene :D . Comunque ho avuto sempre un approccio abbastanza tight... e comunque prima di conoscere pokerstrategy avevo già cominciato a leggere qualcosina sul poker (concetti matematici, posizione, etc.).

      Però non mi rendevo conto che ogni tipo di gioco ha bisogno di una sua strategia.
    • Danyx69
      Danyx69
      Bronzo
      Presente da: 03-27-2008 Contributi: 813
      cavolo sn le 12 e 40 e mi avete gia risposto in 4 MITICOOOOOOO
    • LMIG
      LMIG
      Moderatore
      Moderatore
      Presente da: 10-23-2008 Contributi: 10.832
      A muzzo.
    • magoderoz
      magoderoz
      Bronzo
      Presente da: 04-06-2008 Contributi: 2.841
      A ripensarci ora...prima di conoscere pokerstrategy facevo schifo!!Rispetto ai miei amici ero un po'più tight e riuscivo a capire che con un progetto di scala ad incastro non era obbligatorio fare call a tutte le puntate avversarie, quindi spesso li battevo comunque, ma per il resto...inguardabile!!!!
    • elfigus
      elfigus
      Black
      Presente da: 08-12-2008 Contributi: 7.206
      io nel mio approccio ai sng sostanzialmente non ho cambiato modo di giocare ( x i sixhanded non ho visto tabelle di apertura ecc quindi è tutta roba mia ^^), diciamo che tramite ps ho avuto conferme e altre piccole smentite, ma l'idea di base c'era già!

      + che altro dopo aver visto un miliardo di video fra youtube pokertube ecc qualcosina ho imparato ^^
    • frekks
      frekks
      Bronzo
      Presente da: 01-16-2009 Contributi: 3.335
      Io giocavo solo sng tra amici, (battendoli spesso) poichè avevo capito da solo che bisognava essere tight all'inizio e + aggressivi quando i bui salivano: infatti ero accusato di essere troppo pulcioso e con i bui alti foldano tutti i miei steal. Tuttavia il mio gioco era cmq scarso, la contibet se non legavo non la facevo, inoltre giocavo cmq troppo loose, mani come AJ e AQ nn le foldavo mai. Alla posizione inoltre non davo la giusta importanza.
      Per ciò che riguarda i draw li giocavo secondo gli odds lo stesso: ho imparato a memoria le probabilità di OESD, GUTSOT e FLUSHDRAW, ma ignoravo del tutto gli implide odds, quindi chiamavo solo se il piatto a se stante giustificava la chiamata; Le eventuali overcard x una TP non le consideravo out, e giocare il draw aggressivamente con un semibluff non sapvo neanche cosa fosse, anche se sinceramente vista la FE=0 postflop, con i miei amici il semibluff lo evito.
      Praticamente giocavo un poker da fish, prevedibile e scarso: per fortuna i miei amici sono mangime x pesci ;)

      Che dire... Grazie a PS!!!! :s_thumbsup:
    • sutty85
      sutty85
      Bronzo
      Presente da: 12-02-2008 Contributi: 1.578
      hahah io x mesi giocavo quasi tutte le mani da qualsiasi posizione e con qualsiasi odds post flop facevo call call call...

      e io... che non capivo xche continuavo a xdere soldi... :D :D :D

      Infatti ho cominciato a migliorare da qnd ho conosciuto PS e infatti (dopo 2 sett ca.) ho vinto il mio primo MTT.

      Ma mi sorge una domanda: dp 2 sett non conoscevo ancora x niente le regole, cioé un po meglio, ma facevo ancora molti errori, non conoscevo ICM ecc ecc... ma cm ho fatto a vincere il torneo? E come mai adex che conosco mille cs in + non vinco più? :D
    • tylerdurdenp
      tylerdurdenp
      Bronzo
      Presente da: 01-07-2008 Contributi: 1.047
      L'originale di elfigusio nel mio approccio ai sng sostanzialmente non ho cambiato modo di giocare ( x i sixhanded non ho visto tabelle di apertura ecc quindi è tutta roba mia ^^), diciamo che tramite ps ho avuto conferme e altre piccole smentite, ma l'idea di base c'era già!

      + che altro dopo aver visto un miliardo di video fra youtube pokertube ecc qualcosina ho imparato ^^
      io giocavo veramente tight...guarda arrivavo anche ITM a volte ma era una lotta alle ultime cheap...poi ho scoperto questo sito e adesso...adesso sono più bravo ma faccio sempre schifo LOL..

      Comunque ti va di parlare un pò di sixhanded visto che li gioco anche io e non c'è molto materiale su questi?
    • Danyx69
      Danyx69
      Bronzo
      Presente da: 03-27-2008 Contributi: 813
      la prima volta che ho giocato a poker è stato la disciplina italiana quella con 5 carte.... e diciamo che io li me la cavavo....ero piu facile spennare i miei amici perche difficile che ti sculavano.... giocavo sulle mie carte e basta... poi cn il texas e tutt'altra cosa.... Gli amicia desso li spenno lo stesso... lol
    • april4
      april4
      Bronzo
      Presente da: 09-13-2008 Contributi: 1.530
      All'hold'em mai giocato live, ma online prima di conoscere PS giocavo su betfair. Nel cash ero scandaloso, infatti c'ho perso un bel po'; per fortuna recuperavo nei SNG e negli MTT (!!!) dove giocavo per natura parecchio tight all'inizio, poi per forza di cose veniva naturale, soprattutto negli MTT, diventare più loose alla fine.
      Non avevo idea dell'importanza della posizione, anche se pure qui, in maniera inconscia, mi veniva da pensare se ero UTG che dopo di me doveva parlare tanta gente, ma pensavo meno al discorso della posizione al flop, al fatto di dover poi parlare per primo per esempio dai bui.
      La C-bet mi veniva spontaneo farla, purtroppo anche contro 5 oppi :P
      Odds e outs? Boh :D
    • noelga
      noelga
      Bronzo
      Presente da: 01-02-2009 Contributi: 7.063
      Io ero troppo umorale. Spesso mi facevo rapire dal tilt.
      Cmq non ero proprio stupido, avendo visto vari video in giro.
      Ero un po' più aggressivo, contavo molto sulla FE (che allora in verità non conoscevo), quindi PFR alta e anche molti bluff puntati pesantemente su tutte le street, un po' a cacchio a dire il vero, non riuscivo a fare molti read sugli avversari.

      Non andavo malissimo, davo però relativamente poca importanza alla posizione e sconoscevo la fase Push or Fold, facevo push in determinate situazioni più per FE che per altro, non riuscivo a fare differenza tra fase iniziale, intermedia e finale.

      Poi nei live ho iniziato a tener conto dei tells e nel capire il tipo di gioco degli altri, continuando a sconoscere le fasi, adattandomi però sin da subito alle debolezze degli altri, quindi raise ai tight anche dall'inizio e attendere con il puntone in mano il raise dell'aggressivo.
    • Ciskje
      Ciskje
      Bronzo
      Presente da: 04-14-2008 Contributi: 743
      tight tight tight... ma non conoscendo il significato di posizione giocavo AJ+ come se fossi nut. scarsissima interpretazione del board, nessuna conoscenza ICM.

      contibet quella sconosciuta, ma improbabili bluff su board connessi.. difendevo le coppie a spada tratta (fanculo a luca pagano lol). odds e outs? che cazzo sono? le implied odds poi, faccio fatica ancora adesso..

      tilt poi a strafottere: un 2° posto in beginner freeroll di titan al 2° MTT giocato mi ha fatto sentire un campione e da li in 2 mesi ho perso 200€ che ho recuperato solo un paio di mesi fa...

      qualcosina mi capitava di vincere e mi sentivo fortissimo senza rendermi conto del culo che avevo (quando lo avevo) e piangendo la sfiga che più spesso mi capitava...

      ora non mi sento più fortissimo, capisco la varianza.. ma cazzo è sempre più la sfiga che il culo. quanto minchia è lungo il lungo periodo?????????????
    • Traxxer
      Traxxer
      HeadAdmin
      HeadAdmin
      Presente da: 08-01-2008 Contributi: 7.856
      - Non contibettavo
      - Loose passive preflop
      - Col punto sempre check, senza protection
      - Se qualcuno puntava e avevo il nut reraise allin, anche in overbet
      - Draw aggressivi? Come? Quando?
      - Limpavo AA e KK sempre

      In pratica un idiota! Non perdevo tanto giusto perchè avevo un minimo di logico che mi portava ad evitare di seguire il piatto con un gutshot, tanto per intenderci. :D
    • zizzi
      zizzi
      Bronzo
      Presente da: 06-03-2008 Contributi: 1.273
      mah...preflop più o meno uguale...però

      1)se uno andava all in facevo sempre call con tutte le coppie, A J+ e K J+ senza badare alla posizione e ad eventuali call di altri giocatori
      2)c-bet ovviamente inesistente
      3)post flop passivissimo
      4)overbet spesso e volentieri anche con 2° pair
    • Cris70
      Cris70
      Bronzo
      Presente da: 05-22-2008 Contributi: 963
      allora, non ho cominciato a giocare a soldi se non dopo aver scoperto Pokerstrategy, quindi avevo già una certa infarinatura.
      Però la matematica era lontanissima (al limite qualche odds, ma pot e implied, ahahahahah) e il postflop era spesso imbarazzante (nel senso che ero spesso in imbarazzo per le mie giocate...!!!).

      Ma le lezioni di PS hanno fatto il loro effetto e ora conosco la teoria.
      Così posso dire che in un anno circa di gioco (molto altalenante, in realtà sono 5 mesi) ho versato 300€ e ho un BR di...400€ ARGHHHH, quindi direi male, considerando che è figlio soprattutto di un paio di MTT ok. Insomma,
      Mi considero un gran fishettone ancora oggi, ho diminuito gli errori, ma mi rendo conto che magari gioco una sessione bene, freddo, razionale per poi buttare tutto con una "vaccata" (e il cash SSS è stata la mia tomba varie volte...). Senza quel paio di MTT sarei sotto, quindi, sto ancora nuotando nel tentativo di nascondermi da voi squali.
      La svolta può venire solo dallo studio...si dice così, no???
      :)
    • Danyx69
      Danyx69
      Bronzo
      Presente da: 03-27-2008 Contributi: 813
      quante mani rilanciavate??
    • Cris70
      Cris70
      Bronzo
      Presente da: 05-22-2008 Contributi: 963
      rilanciavo, rilanciavo.
      Il mio problema era che avevo "timore" ad andare al flop a giocarmi la mano, nei casi di PP non premium. Quindi entravo in gioco sempre con un raise. I problemi nascevano quando l'oppo callava!!!!
      infatti poi mi sono messo a giocare al fixed su consiglio di PS...:)


      Una cosa che non facevo mai, per esempio, era il resteal (e anche ora non sono certo un mago!!).
    • 1
    • 2