generare errori

    • Bornstuborn
      Bornstuborn
      Bronzo
      Presente da: 10-05-2007 Contributi: 221
      Salve a tutti
      rilfettevo su una cosa quindi la condivido con voi.
      L'obiettivo che ha un giocatore di poker è far commettere errori al proprio avversario.
      Ora.....ipotizziamo un cash game....arriva il flop e ho un set. ma ci sono 2 carte a colore a tavola.
      se il mio avversario è in flush draw cosa fare?
      potrei andare allin overbettando. il mio opponent folda non ha commesso errori.
      punto il doppio del piatto, il mio avversario chiama e ha sbagliato.
      Però cosi gli sto dando la possibilità di prendere il suo colore.
      a questo punto genero errori e potrei perdere. Voi direte "si ma alla lunga vinci" e proprio perchè sono d'accordo rispondo "ma allora non bisogna mai andare allin se ho uno stack piu grande del 2-3 volte il piatto?"
  • 9 risposte
    • IamPoZ
      IamPoZ
      Bronzo
      Presente da: 05-19-2007 Contributi: 10.747
      punti il piatto o 2/3 piatto..se lui chiama e gli entra il colore pace, hai sempre 10 out x il full o poker...se overbetti e lui se ne va nn vinci nulla + da lui...al contrario se chiama vinci da lui due volte su 3 certe, nel restante caso una volta su 4
    • Bornstuborn
      Bornstuborn
      Bronzo
      Presente da: 10-05-2007 Contributi: 221
      in conclusione sei d'accordo con me.
      quando sei certo di stare sopra punta il piatto e non andare allin.
      quindi nel cash allin solo se devo chiamare e mai per primo?
      lo so che non ci sono regole generali ma cosi per sviscerare teoricamente il concetto.....
    • IamPoZ
      IamPoZ
      Bronzo
      Presente da: 05-19-2007 Contributi: 10.747
      allora in generale piano piano si impara a proprie spese che, nel cash, chiamare un allin "solo" con top pair è cosa molto pericolosa in assenza di read sull'avversario (parlo di fullstack).

      i push all in si effettuano anche, chiaramente con mani forti..molto dipende dall'azione...di certo fare una bet direttamente all in overbettando palesemente il piatto non ha senso..ma se io ho un set al flop e qualcuno mi fa un raise posso anche pensare di andare direttamente all in se nn voglio che un board minaccioso danneggi la mia mano...

      dipende dall'azione..

      se vai nella sezione mani d'esempio, ci sono giusto giusto 2/3 mani mie al cash shorthanded con un po' di allin...facci sapere il tuo commento :D
    • Bornstuborn
      Bornstuborn
      Bronzo
      Presente da: 10-05-2007 Contributi: 221
      e se fai allin e lui folda gli hai tolto tutto quello che si poteva o era meglio fare un rise pot e fargli sbagliare un call?
    • IamPoZ
      IamPoZ
      Bronzo
      Presente da: 05-19-2007 Contributi: 10.747
      dipende dall'avversario e dalla situazione...
    • Zucchero79
      Zucchero79
      Bronzo
      Presente da: 08-24-2006 Contributi: 10.787
      "ma allora non bisogna mai andare allin se ho uno stack piu grande del 2-3 volte il piatto?"


      Se un giocatore risponde "No" a questa domanda non capisce nulla di poker... ;)

      Il No Limit Hold'em è una questione di stack avversari e propri. Prendi le scelte in base agli stack che si hanno a disposzione. Devi pianificare la tua mano sin dal pre-flop. Ad esempio, hai KK con 50 BB. Tutti prima di te passano e tu sei al cut-off. Quello che ti dovrebbe passare per la testa è pressoppoco la cosa seguente: "Ho una mano fortissima con la quale vorrei giocarmi il mio stack se mi viene data l'occasione. Come faccio a raggiungere il mio scopo? Se rilancio fino a 3BB ricevo almeno 1 call da parte dell'avversario nel BB. Nel piatto ci sarebbero 7 BB. Il rapporto tra il mio stack restante e il piatto è di 7 circa. Mi dovrei considerare pot committed se non esce l'asso al flop (la situazione più probabile)? Dipende dall'avversario. Se si tratta di un avversario loose non avrei problemi a mettere a repentaglio il mio stack intero. Se invece si tratta di un rock oppure un giocatore tight mi mostrerà spesso la mano migliore allo showdown se siamo all-in. Se poi ricevo due caller un "piano di committment" diventa più difficile.. Cosa succede se rilancio fino a 4 BB? Ora se il BB vede nel piato ci sono 9 BB. Sembra un'inezia, ma non lo è affatto. Infatti, ora il rapporto tra il tuo stack e il piatto è di 5,5:1. Con un rapporto di questo tipo sarei "pot-committed" se non esce l'asso al flop contro molti più giocatori, anche dei giocatori più tight."

      Una volta che ho ho elaborato il mio piano mentale di andare all-in con la mia overpair devo giocare la mano in modo tale da mettere il mio intero stack in mezzo. Ciò non significa andare all-in al flop, ma giocare in modo tale da legarti indissolubilmente al piatto con le tue puntate. Questo approccio ti rende la vita molto più facile.. Infatti, il tuo avversario non potrà più bluffarti. Se invce nell'esempio dei due KK hai 200 BB, il discorso cambia... Il No Limit è una questione di stack! Comunque, approfondiremo questi argomenti col tempo... ;)

      Quanto alla tua altra questione sulle puntate con i set: è vero che il tuo avversario in determinati casi non commette errori facendo call con dei progetti di colore per via dei pot odds e implied odds, ma TU commetteresti un errore nel concedergli una freecard. Il poker è un gioco di errori, ma non solo quelli del tuo avversario, anche i tuoi...
    • Bornstuborn
      Bornstuborn
      Bronzo
      Presente da: 10-05-2007 Contributi: 221
      il mio discorso era generale, se vuoi elmentare ,riassumibile in:

      per far commettere piu errori agli opponent mi conviene mandarli sempre fuori odds piuttosto che overbettare (e rischiare di farli foldare) anche se sono sicuro di stare avanti?

      se li faccio chiamare li faccio sbagliare se li faccio foldare e loro sono dietro gli suggerisco la mossa giusta.

      chiaro poi che nello specifico giocare full stack vs short o il contrario o full stack vs full stack cambia il gioco in modo totale.

      (il tutto è teorico perchè do per scontato di conoscere entrambe le mani cosa che la mia reading skill non permette :D )
    • Zucchero79
      Zucchero79
      Bronzo
      Presente da: 08-24-2006 Contributi: 10.787
      per far commettere piu errori agli opponent mi conviene mandarli sempre fuori odds piuttosto che overbettare (e rischiare di farli foldare) anche se sono sicuro di stare avanti?


      Se, come dici, conosci le carte non devi nemmeno considerare gli implied odds, ma solo i pot odds (dal momento che se completa il suo progetto puoi passare - a meno che tu non riceva gli odds al river). E per non fargli avere i pot odds non devifare una overbet.. Basta metà piatto se ha un progetto di colore - ovviamente se pensi che vdrà di più punta di più..
    • Bornstuborn
      Bornstuborn
      Bronzo
      Presente da: 10-05-2007 Contributi: 221
      gia....era quello che volevo sentire :D

      anche se la cosa scritta sotto era il campanello che mi suonava.
      in pratica: "non bisogna solo mandare l'opponent fuori odds ma bisogna puntare il massimo che lui è disposto a chiamare" .......e qui è dura veramente!!!!