Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare su questo sito, accetterai i suddetti cookie. Per maggiori dettagli e per cambiare le tue impostazioni, guarda la nostra Policy sui Cookie e la Policy sulla Privacy. Chiudi

DL Dignità e divieto pubblicità gioco d'azzardo

    • nonsvizzero
      nonsvizzero
      Argento
      Presente da: 07-15-2018 Contributi: 1
      Buongiorno a tutti!

      Ieri é diventato legge il DL Dignità, che tra gli altri punti rende illegale pubblicità inerenti al gioco d'azzardo.
      Riporto alcuni frangenti, ma se interessati potete visionare il testo integrale qui (capo III, misure al contrasto al disturbo dal gioco d'azzardo, p. 55).
      [...] è vietata qualsiasi forma di pubblicità, anche indiretta, relativa a giochi o scommesse con vincite di denaro nonché al gioco d’azzardo, comunque effettuata e su qualunque mezzo, incluse le manifestazioni sportive, culturali o artistiche, le trasmissioni televisive o radiofoniche, la stampa quotidiana e periodica, le pubblicazioni in genere, le affissioni e i canali informatici, digitali e telematici, compresi i social media. [...] Sono esclusi dal divieto di cui al presente comma le lotterie nazionali a estrazione differita [...]
      l’inosservanza delle disposizioni di cui al comma 1, comporta a carico del committente, del proprietario del mezzo o del sito di diffusione o di destinazione e dell’organizzatore della manifestazione, evento o attività, ai sensi della legge 24 novembre 1981, n. 689, l’applicazione di una sanzione amministrativa pecuniaria di importo pari al 20 per cento del valore della sponsorizzazione o della pubblicità e in ogni caso non inferiore, per ogni violazione, a euro 50.000.
      Cosa ne pensate? Personalmente, schieramenti politici a parte, credo che la ludopatia sia un problema importante e questa legge può aiutare a prevenire, in parte, questa forma di dipendenza (anche se imo il vero problema rimangono slot e gratta e vinci, presenti ormai in ogni bar dove la grande accoppiata alcol + azzardo manda sul lastrico migliaia di persone).
      Sarà questo l'inizio del declino per le .it? Niente più fish che cliccano sulla pubblicità di PokerStars tra una partita e l'altra su Zynga?
  • 43 risposte
    • Lele310383
      Lele310383
      Bronzo
      Presente da: 08-16-2011 Contributi: 2.963
      Beh io penso che se non parte la liquidità condivisa il .it barcollerà un bel po'.
      Se fossero persone serie avrebbero compreso anche i Gratta e Perdi e le Lotterie Nazionali, ma casualmente uno può spendere anche 800 € di gratta e perdi al giorno e non interessa....chissà come mai.....
      (anche se imo il vero problema rimangono slot e gratta e vinci, presenti ormai in ogni bar dove la grande accoppiata alcol + azzardo manda sul lastrico migliaia di persone).
      Questo è vero perché lo vedo anche ogni volta che vado al bar che c'è gente che passa ore e ore tra slot, gratta e perdi e bere. Sono le persone da sole che si mandano sul lastrico ma se si è politici seri si fanno leggi anche per argomenti di questo tipo.
      Detto ciò non condivido sto DL e non sono schierato per nessun partito politico anche se la politica la seguo. Anzi, proprio perché la seguo non sono schierato per e con nessuno.
    • giorgio647
      giorgio647
      Bronzo
      Presente da: 01-26-2011 Contributi: 2.301
      L'originale di nonsvizzero

      Cosa ne pensate? Personalmente, schieramenti politici a parte, credo che la ludopatia sia un problema importante e questa legge può aiutare a prevenire, in parte, questa forma di dipendenza
      Penso che questa legge sia utile a prevenire la ludopatia così come le foto terrificanti sulle confezioni di sigarette hanno convinto milioni e milioni di fumatori a smettere di fumare!
    • Lemnon95
      Lemnon95
      Bronzo
      Presente da: 09-30-2017 Contributi: 517
      Evito di esprimere il mio parere sul movimento 5 stelle e su questo decreto, altrimenti vengo bannato. Incompetenti buffoni.
    • Lele310383
      Lele310383
      Bronzo
      Presente da: 08-16-2011 Contributi: 2.963
      Movimento 5 seghe :D
    • ElSamareno
      ElSamareno
      Bronzo
      Presente da: 01-03-2011 Contributi: 376
      Secondo me è una legge che non risolve il problema della ludopatia.
      Quindi perchè hanno fatto questo decreto poi convertito in legge? Qual è lo scopo? Quello di dire che hanno fatto ciò che promettevano in campagna elettorale? E' solo un primo passo per poi continuare con ulteriori divieti?
      Di sicuro non fa bene al movimento poker sempre più in crisi e senza condivisa è destinato a morire o a emigrare verso quello illegale.
    • anem804
      anem804
      Argento
      Presente da: 02-24-2017 Contributi: 1.772
      paradossalmente vorrei contraddirvi non sulla bontà del decreto che doveva servire a tutt'altro ma su un vantaggio che chi interpreta il nostro amato giochino in modo diverso da un azzardo, e basta. il divieto di pubblicità spinge i gestori a trovare metodi alternativi di promozione e il loro interesse si potrebbe riversare su blog e siti specifici portando magari nuova linfa a questa e altre scuole di poker e soprattutto rendersi più attrattivi con promozioni e offerte.
    • Lele310383
      Lele310383
      Bronzo
      Presente da: 08-16-2011 Contributi: 2.963
      Vero anem però io ne vedo di offerte e promozioni e non poche. Però vedo anche che tanti non sanno usufruirne al meglio oppure non ne conoscono le condizioni e i termini. Poi vedo cose inaudite. Tipo qualche giorno fa ho fatto un freeroll dove i primi 5 vincevano 50 € ticket e uno che l'ha vinto nemmeno ha giocato il torneo il giorno dopo. C'entra poco quello che ho detto, ma era solo per far capire l'attenzione che hanno alcuni verso appunto le promozioni e le offerte.
      Lunedì c'è un torneino alle 23 su 888 con un cent. di chi non posso dirlo, ma sono curioso di vedere quanta gente lo giocherà. Ci sono dei tornei che si parte in 900, 200 sono in sit-out, 200 donk, 200 dormono e poi dicono che il poker fa schifo questi qua.
      Poi per la pubblicità allora dovrebbero vietare anche gli alcolici, visto che migliaia di persone vanno all'ospedale e soprattutto creano incidenti esagerando col bere. Cioè praticamente metà pubblicità andrebbero eliminate.
      Di sicuro il mondo del poker se era in difficoltà adesso lo sarà ancora di più.
      Ho fatto un miscuglio di argomenti, chiedo venia :f_thumbsup:
    • D1r7y5p0ng3
      D1r7y5p0ng3
      Oro
      Presente da: 06-14-2008 Contributi: 3.258
      Dalle parti più alte, dai commendatori, dai signori e signorotti si parla comunque il vostro linguaggio....che non è proprio un dialetto.


      "Chi vince regna chi perde spiega"



      Per un paragone calcistico richiamiamolo, che lui aveva già detto tutto....da molto tempo. Forza



    • vuedra
      vuedra
      Bronzo
      Presente da: 03-31-2012 Contributi: 619
      Il problema non e il poker in se, ma l'insieme gioco d'azzardo che, purtroppo, rovina famiglie. Il governo vuole solo che meno persone si rovinino la vita (e le rispettive famiglie) con il gioco d'azzardo. Non mi stupirei se il governo facesse quittare il punto.it , togliendo definitamente il gioco d'azzardo online.

      E sarebbe solo un bene per l'intero paese.

      E per essere coerente dovrebbe togliere anche slot, lotterie, gratta e vinci ma non lo fara mai, la motivazione (detta da di maio) e che finirebbe tutto in mano alla malavita.

      Per cui siamo in un limbo, che e piu probabile che sparisca il .it che vengo accettata la liquidita condivisa.

      Tutto secondo me.
    • gorgo80
      gorgo80
      Bronzo
      Presente da: 08-21-2015 Contributi: 2.037
      ma il poker mica e' un gioco d'azzardo... e' un gioco di abilita'.
      o no?
      cmnq vengono vendute automobili e moto che sfiorano i 300 all'ora,dovrebbero gia darti 2-3 multe subito al momento dell'acquisto.

      Chi vuole rovinarsi il modo lo trova anche senza che gli venga consigliato:s_smile:
      :s_wink:
    • D1r7y5p0ng3
      D1r7y5p0ng3
      Oro
      Presente da: 06-14-2008 Contributi: 3.258
      L'originale di gorgo80
      ma il poker mica e' un gioco d'azzardo... e' un gioco di abilita'.
      o no?
      cmnq vengono vendute automobili e moto che sfiorano i 300 all'ora,dovrebbero gia darti 2-3 multe subito al momento dell'acquisto.

      Chi vuole rovinarsi il modo lo trova anche senza che gli venga consigliato:s_smile:
      :s_wink:

      Gorgo se si elimina la competizione muore tutto e come facciamo dai.

      Io alla J. voglio Bale, G. Bale.


      Capito? Te lo devo sillabare?
    • vuedra
      vuedra
      Bronzo
      Presente da: 03-31-2012 Contributi: 619
      L'originale di gorgo80
      ma il poker mica e' un gioco d'azzardo... e' un gioco di abilita'.
      o no?
      cmnq vengono vendute automobili e moto che sfiorano i 300 all'ora,dovrebbero gia darti 2-3 multe subito al momento dell'acquisto.

      Chi vuole rovinarsi il modo lo trova anche senza che gli venga consigliato:s_smile:
      :s_wink:

      Il poker e un gioco di abilita per alcune persone, per il resto delle persone e un gioco d'azzardo come un altro.

      Ce gente che ci sperpera enormi quantita di soldi, se non non si spiega come i top reg facciano 80/100 k L'anno. Senza togliere il reg medio che senza essere un fenomeno fa 20k facili l'anno.

      Cmq il governo non fa distinzione tra poker e gioco d'azzardo, come non la fa il 99% della popolazione. Se provi a dire a qualcuno che guadagni con il poker inizia a storcere il naso e ti prende per un malato ludopatico.

      Il problema che il gioco e una piaga sociale, sempre piu persone si rovinano, invece con le moto anche se fanno 300km/h la percentuale di persone che muore (per incidenti ad alta velocita) e bassa rispetto alla percentuale di persone che hanno la moto.

      Se per assurdo in un anno il 20% delle persone che ha una moto muore per incidente, il governo stai sereno che prendera proveddimenti anche su quello. Ma cosi non è...

      Pultroppo come dici tu "se uno si vuole rovinare si rovina", e proprio cosi (vedi le droghe), ma il fatto che il governo non puo stare con le mani in mano se un grossa percentuale della popolazione si sta rovinando.
    • labatuffola
      labatuffola
      Basic
      Presente da: 01-09-2017 Contributi: 238
      Vero GORGO se uno si vuole rovinare si rovina. Ed è anche vero che il governo non può starsene con le mani in mano. Ma una domanda mi viene spontanea : La ludopatia è una patologia grave ; ma un ludopatico ha bisogno della pubblicità per andare a giocare alle slot ? Naturalmente questa è una domanda che mi faccio per tutte le altre situazioni estreme che rovinano un individuo . Avete mai visto pubblicità sulla droga ? certo ci sono degli spot del ministero della sanità che dice che drogarsi fà male . Pero aimè , statistiche alla mano, c'è sempre più gente che si droga . Vero è anche il fatto che le "foto" sul pacchetto di sigarette hanno fatto si che parecchie persone smettessero di fumare . Ma una foto può decidere di farti smettere di fumare ? perchè prima che mettessero quelle foto il fumo non faceva male ? La verità è che in ITALIA la demagogia è di moda . Cioè il far credere di aver risolto un problema è di routine specialmente in politica . Già le sento le persone che dicono ".....si bravissimi ....hanno fatto bene a togliere le pubblicità del gioco dazzardo cosi non vanno più a rovinarsi !!!!!!" e sono tante queste persone . Un ' altra verità è che l ' ITALIA è un paese PROIBIZIONISTA ..............VIETATO,VIETATO,VIETATO . Però il tutto ,dopo, si risolve in una multa . MULTA,MULTA,MULTA . Ecco perchè VIETANO,VIETANO,VIETANO, per dare poi MULTE,MULTE,MULTE . Leggo che una multa su chi manda spot sul gioco dazzardo non può essere al di sotto dei 50.000 euro ? cioè fa niente se un ludopatico ha visto ancora questa pubblicità.....l' importante è che chi l' ha mandata la pubblicità paga 50.000 euro ? cioè se ti beccano fumare in un locale dove non si può fumare ti danno una MULTA senza preoccuparsi se vicino a te una persona che non fuma ha respirato 10 minuti del tuo fumo "passivo"? Ecco che le leggi proibizioniste servono solo per fare "CASSA". Quindi BASTA demagogia . I politici dovrebbero pensare a risolvere problemi ben più gravi: i poveri che restano sempre più poveri;il lavoro che non dà futuro(a chi ce l ' ha) cioè lavori 6 mesi e poi......BHO !!!!!!!! non a tirar fuori leggi solo per far CASSA ; COSI sono capace pure io di governare !!!!!! ( mi scuso per il post lunghissimo):f_drink:
    • D1r7y5p0ng3
      D1r7y5p0ng3
      Oro
      Presente da: 06-14-2008 Contributi: 3.258
      Porca puttana ha ragione!!!!


    • gorgo80
      gorgo80
      Bronzo
      Presente da: 08-21-2015 Contributi: 2.037
      L'originale di D1r7y5p0ng3
      Porca puttana ha ragione!!!!


      voglio Dirty come moderatore.
      lancio la proposta,la butto li dai....
      io la butto li...
    • ridodirado
      ridodirado
      Bronzo
      Presente da: 04-05-2011 Contributi: 677
      Partiamo pure dal presupposto che il poker (purtroppo per me) è un gioco di abilità.
      Per il resto, credo che la pubblicità giochi un ruolo importante in ogni ambito commerciale (in fondo si dice che "la pubblicità è l'anima del commercio") e quindi contrastare il "commercio" del gioco d'azzardo vietandone la pubblicità ha, secondo me, un senso.
      E che la pubblicità sia importante in questo come in altri campi credo sia ampiamente dimostrato dal fatto che i "venditori" investono in pubblicità. Se non ritenessero questa spesa vantaggiosa, la toglierebbero dal budget.
      Che il semplice divieto di pubblicizzare il gioco d'azzardo sia sufficiente, direi che è una pia illusione. Credo ci vogliano altre iniziative di regolamentazione che già parecchi comuni hanno avviato.
    • D1r7y5p0ng3
      D1r7y5p0ng3
      Oro
      Presente da: 06-14-2008 Contributi: 3.258
      L'originale di ridodirado
      Partiamo pure dal presupposto che il poker (purtroppo per me) è un gioco di abilità.
      Per il resto, credo che la pubblicità giochi un ruolo importante in ogni ambito commerciale (in fondo si dice che "la pubblicità è l'anima del commercio") e quindi contrastare il "commercio" del gioco d'azzardo vietandone la pubblicità ha, secondo me, un senso.
      E che la pubblicità sia importante in questo come in altri campi credo sia ampiamente dimostrato dal fatto che i "venditori" investono in pubblicità. Se non ritenessero questa spesa vantaggiosa, la toglierebbero dal budget.
      Che il semplice divieto di pubblicizzare il gioco d'azzardo sia sufficiente, direi che è una pia illusione. Credo ci vogliano altre iniziative di regolamentazione che già parecchi comuni hanno avviato.

      Che già hanno avviato ma in ritardo se mi posso permettere, quotando l'ultima frase.


      Avete capito o no che il poker, come il Whiskjey, mille altri giochi generici ed altri alcolici sono un azzardo in natura?


      Ovviamente già lo sapete altrimenti non creereste questi 3d....e dove, amici, dove ed in quanto, si constaterebbe la rivoluzione?


      :f_love:



    • giorgio647
      giorgio647
      Bronzo
      Presente da: 01-26-2011 Contributi: 2.301
      Gente, mi pare di notare uno strisciante disfattismo, ma guardiamo il lato positivo, non so se è capitato pure a voi, ma, a me, a leggere il decreto dignità e i vostri post, è venuta una smaniosa ed insana voglia di comprare gratta e vinci come non ci fosse un domani!
    • D1r7y5p0ng3
      D1r7y5p0ng3
      Oro
      Presente da: 06-14-2008 Contributi: 3.258
      1K significati, ok io velo ripetoo poi.... :-(




      [la frase giusta era: ve lo ripeto poi basta]