Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare su questo sito, accetterai i suddetti cookie. Per maggiori dettagli e per cambiare le tue impostazioni, guarda la nostra Policy sui Cookie e la Policy sulla Privacy. Chiudi

UNA CASA SI COSTRUISCE MATTONE PER MATTONE

    • andrewmaik
      andrewmaik
      Argento
      Presente da: 03-09-2018 Contributi: 12
      Ciao a tutti, vi racconto una "breve" storia: mi sono iscritto su pokerstrategy qualche mese fa deciso a migliorare il mio gioco. Qualche sera dopo l'ennesimo tilt e ho perso tutto il bankroll, da lì la decisione di chiudere con questo gioco. Poi si sa come va la vita, smetti di fumare per un mese poi trovi la ragazza che fuma e torni nel tunnel. Fortunatamente non è sempre un male tornare nel "tunnel" (nel caso del fumare forse sì:D ), magari torni nel tunnel con una testa diversa e questo è quello che è successo a me. Ultimamente sto facendo un corso per lavoro e questo corso probabilmente mi sta cambiando la vita. Principalmente per due motivi: il primo è che sto iniziando a fare cose che fino un mese fa non mi sarei mai immaginato e che nel mio campo in pochi sanno fare e secondo che non ce n'è, se vuoi eccellere in qualcosa devi lavorare sodo.
      Ma perché prima ho fatto quello stupido paragone del "smetti di fumare per un mese poi trovi la ragazza che fuma e torni nel tunnel"? perché una sera tornando a casa a trovare i miei genitori vedo mio fratello giocare su stars (cosa mai fatta prima d'ora, ho scoperto che qualche mese fa si era interessato a questo giochino ed aveva iniziato a studiare, ma a giocare solo recentemente). Solo questo per "tornare a fumare"? Assolutamente no. Giorno dopo, fresco fresco di questa notizia, il mio trainer o "coach" come si fa chiamare lui, mi racconta del mentalismo (cosa a me ignota fin quel momento) e mi fa vedere qualche trucchetto. mi son chiesto "ma come c**** fa?". Lui mi spiega che il mentalismo non è altro che metà statistica e metà psicologia, al che mi son detto "ma anche il poker non è mica metà statistica e metà psciologia?" Da qui la svolta e il ritorno nel "tunnel", con una testa diversa però! Se è metà statistica devi saper cosa sono concetti base come combo e quant'altro, se è metà psicologia devi saper riconoscere un tilt per riuscire a non tiltare! Questi sono solo due stupidi esempi su milioni, ma dove voglio arrivare? Ho aperto questa community cercando del materiale per migliorare il mio gioco e ho iniziato con le review del corso cash game 2017 tenuto da pokerchallenge (sei fantastico :D ) e parallelamente sto leggendo un libro su tilt e aspetto mentale del poker.
      Ho caricato qualche spicciolo su una nuova room per potermi allenare sul campo e salire di status su strategy in modo da aver accesso ad altri contenuti che i membri base non possono avere.
      Detto questo, concludo questa storia dicendo che scriverò questo blog per pormi degli obiettivi a breve termine, dato che a lungo termine non so dove potrò arrivare (mai fare un passo più lungo della gamba) e spero di riuscire a realizzare ogni obiettivo step by step.
      1 STEP : ENTRO 30 GIUGNO 2018
      - portarmi alla pari con il corso cash game tenuto da pokerchallenge magari riuscendo a partecipare live alla lezione del 26 giugno
      - allenarsi a giocare 4x
      - saper riconoscere i segnali di tilt dal momento preciso di inizio e con buona continuità
      - acquisire strategy points per essere membro oro a luglio
      Non ho obiettivi di bankroll perché non mi interessa, posso investire soldi miei per avere un bankroll ottimale quando mi sentirò pronto a giocare al NL 10 con l'obiettivo di fare level up, per adesso non faro altro che testare i vari livelli dal NL2 al NL10.
      Vi aggiornerò a Luglio sperando di aver completato tutti gli obiettivi ed ora a lavorare sodo!!!
      ciao a tutti :tongue:
  • 2 risposte