siamo alle solite...

    • Bertol1
      Bertol1
      Bronzo
      Presente da: 06-11-2007 Contributi: 4.598
      Un articolo su TorinoCronaca tratta dei blitz della Polizia in due circoli di Torino, copio alcuni passaggi significativi.

      Iniziamo con la testata, un GIOCO D'AZZARDO scritto in rosso a caratteri cubitali, poi il titolo, Scala reale della polizia alla partita del secolo nella bisca clandestina (la foto a fianco dell'articolo mostra l'entrata del circolo con tanto di insegna, solo per dire quanto era "clandestina"), sottotitolo, sigilli a due locali, sequestrate 100mila fiches (e allora?).

      Ma veniamo all'articolo...

      BLITZ
      Il "tredici" porta sfortuna. Soprattutto se si è giocatori incalliti di poker texano, si è stati invitati alla partita del secolo e, dopo 13 ore di tris, doppie coppie e full, si è costretti ad interrompere la sfida senza conoscere il nome del vincitore. Lo sanno bene i nove biscazzieri che, sorpresi nel circolo "Il Capitello", sono stati indagati per gioco d'azzardo...

      MALATI DI GIOCO
      Il blitz presso "Il Capitello" è scattato all'ora di pranzo. Attorno a mezzogiorno, tredici ore dopo l'inizio della sfida incominciata alle 23 del giorno precedente. Seduti attorno al tavolo verde, nove "malati d'azzardo" che hanno provato a giustificarsi con le solite scuse. E' la prima volta, ha detto qualcuno, non giocavamo a soldi, ha provato a sostenere un altro. Una scusa inverosimile se si considera che all'interno del locale sono state trovate migliaia di fiches...


      Come potete vedere, ogni volta che si parla di Hold'em sui giornali, i termini "azzardo" "bisca" e "malato" si sprecano. Ora, da una parte gente che gioca dalle 11 della sera prima a mezzogiorno, tanto sana non è (anche se 8/9 ore le ho fatte anche io, in casa) dall'altra mi dà fastidio dover passare per un "poco di buono" solo perchè mi piace un gioco.
      Incredibile poi l'assunto chips=soldi, perchè? Se giocavano con i fagioli era differente? O si dovrebbero denunciare anche quelli che giocano a Monopoli?

      Chissà, forse il giornalista che ha scritto l'articolo, soddisfatto della sua opera, rientrando a casa è entrato in tabaccheria a comprarsi un gratta e vinci.
  • 4 risposte
    • pusulit
      pusulit
      Bronzo
      Presente da: 08-10-2007 Contributi: 2.288
      Bel post Bertol. Sono d'accordissimo con i tuoi commenti.

      Poi la situazione per noi piemontesi è veramente ridicola...
    • fradrunk
      fradrunk
      Bronzo
      Presente da: 03-29-2008 Contributi: 4.302
      io non commento neanche e non mi voglio esprimere sul giornalista che ha scritto questo articolo che è una cosa penso vergognosa per il modo in cui è scritto. cioè per prima cosa da quel poco che so di giornalismo gli articoli non dovrebbero essere oggettivi?? e qui dov'è l'oggettivita' che dovrebbe avere un giornalista serio? per me quello che l'ha scritto ha avuto problemi di gioco d'azzardo in famiglia e adesso ce l'ha su col poker... ma come giornalista è veramente una M!!!!!

      PS. è solo un'opinione non se la prenda male nessuno ;)
    • manusaiz
      manusaiz
      Bronzo
      Presente da: 12-08-2007 Contributi: 1.442
      Denunciamo la SNAI, truffa e adescamento !!
    • bellavec
      bellavec
      Bronzo
      Presente da: 01-29-2008 Contributi: 7.815
      L'originale di Bertol1..
      Chissà, forse il giornalista che ha scritto l'articolo, soddisfatto della sua opera, rientrando a casa è entrato in tabaccheria a comprarsi un gratta e vinci.
      fantastico bertol :)