Che cosa leggono gli Strategisti?

    • 92Niko
      92Niko
      Coach
      Coach
      Presente da: 10-13-2011 Contributi: 3.570
      Ciao :sfishg:

      Credo sia la prima volta che apro un 3D in OT e spero di riuscire a far saltare fuori qualcosa di interessante in un 3D che dovrebbe essere flame-proof (o meglio, se riuscite a flammare qui mi inchino perchè siete troppo forti :mdr: )

      Che cosa leggono gli strategisti? Penso siano in molti (chi più e chi meno) che dedicano un po' di tempo a leggere, quindi penso non sarebbe male se ognuno condividesse le sue letture preferite o proponesse agli altri di leggere qualcosa che gli è piaciuto particolarmente e magari riassumerlo in poche righe scrivendo perchè è un libro che va letto (ovviamente niente spoiler xD )

      Spero che ne uscirà un bel 3D, scrivete numerosi :f_drink: :f_drink: :f_drink:
  • 11 risposte
    • 92Niko
      92Niko
      Coach
      Coach
      Presente da: 10-13-2011 Contributi: 3.570
      Dato che i nuovi 3D non volano da soli in homepage... Comincio io :D

      Io leggevo tantissimo da ragazzino, poi causa scuola e tutto ho perso l'abitudine. Nell'ultimo anno e mezzo mi sono imposto di cercare di leggere anche solo un 15/20 minuti al giorno e sono riuscito a leggere diverse cose, alcune più interessanti alcune meno.

      Il libro più interessante è "Pensieri lenti e veloci" di Daniel Kahneman (titolo originale "Thinking fast and slow"). Ho più volte sentito parlare di questo libro in tv, su internet ed è stato nominato non troppo tempo fa anche qui sul forum, quindi ho deciso di comprarlo.

      Il libro è sostanzialmente un trattato di psicologia che si concentra sulla dualità della mente umana nel pensiero razionale (il pensiero lento) contro quello intuitivo (il pensiero veloce). Le implicazioni di questa dualità vengono poi applicate a diversi ambiti della vita umana: processo decisionale, capacità di comprendere il passato, capacità di prevedere il futuro, capacità di pianificare e altri temi interessantissimi quali riflessioni su come il nostro cervello quantifica piacere e dolore (per fare due esempi significativi) nel corso della nostra vita. Tutto ciò andando a minare le basi di altre materie ritenute solide quali l'economia e la statistica (o perlomeno il modo in cui vengono studiate).

      Anche se si tratta di un saggio scientifico, la lettura è piacevole e capita molto spesso di rimanere stupiti e sconvolti dai risultati degli esperimenti condotti, soprattutto perchè spesso descrivono comportamenti irrazionali di cui noi siamo inconsciamente autori quotidianamente. Ci sono importanti considerazioni sulla società umana, sulla civiltà, sull'evoluzione e su come i governi potrebbero agire per migliorare il benessere delle persone.

      Con gli studi riassunti nel libro (riassunti per modo di dire dato che sono 400 pagine) Kahneman ha ricevuto il premio Nobel per l'economia (uno dei rari casi di vincitori del Nobel per l'economia che ha veramente portato uno sviluppo positivo).

      In generale è una lettura che consiglio vivamente a tutti. Da modo di avere una diversa prospettiva sull'intelligenza umana e sui comportamenti delle persone, senza mai scadere in quelle conclusioni psicologiche in stile "terapia" che molti non apprezzano (io per primo).
    • Indilson
      Indilson
      Bronzo
      Presente da: 06-27-2010 Contributi: 711
      Bel thread, ho appena inserito Pensieri lenti e veloci nella lista dei libri da leggere.

      Attualmente sto leggendo L'economia in una lezione di Henry Hazlitt che era un economista esponente della scuola austriaca.
      Il libro espone vari temi economici che tuttora vengono trattati dal mondo politico, esponendo con argomentazioni non troppo complesse (almeno credo, studio economia e ho una certa familiarità con alcuni concetti) quali sono gli errori comuni del pensare politico.

      Il libro nella parte che ho letto, ha parlato di formazione dei prezzi, piena occupazione, smilitarizzazione, tasse ha trattato l'argomento ricorrente del lavorare meno lavorare tutti, insomma tutte cose che ogni tanto saltano fuori nei dibattiti politici.
      Devo ammettere che alcuni ragionamenti sono a dir poco geniali nella loro semplicità.

      Insomma è un libro che consiglio a chi vuole cercare di capire se i comportamenti dei nostri politici siano giusti o sbagliati.
    • Indilson
      Indilson
      Bronzo
      Presente da: 06-27-2010 Contributi: 711
      Oltre ai "mattoni" mi piace leggere robe più rilassanti, i miei autori preferiti sono;
      • Wilbur Smith, in particolare i libri che trattano la saga dei Courteney
      • Stephen King, anche se alcuni suoi libri li ho trovati bruttini
      • Isabelle Allende
      • Grazia Deledda


      Ho letto anche qualcosa di più commerciale, tipo Clive Cussler e non ripeterò più l'esperienza!
    • LMIG
      LMIG
      Moderatore
      Moderatore
      Presente da: 10-23-2008 Contributi: 10.829
      Bel thread. Ho sempre letto tonnellate di quotidiani, riviste e fumetti.

      Per quanto riguarda i libri ho gusti particolari, mai letta in vita mia un'opera di fantasia, compro e leggo volentieri magari un libro su Giustiniano, un tomo su De Chirico, il catalogo di un museo, oltre alle opere specialistiche di architettura e archeologia.

      Per dire, un libro che mi ha colpito molto ultimamente e che consiglierei a tutti è Tra la perduta gente di U. Zanotti Bianco, opera di quasi 60 anni fa utile ancora oggi, che fa capire bene come sono fatti gli scenari di guerra e le miserie umane
    • t1gr0tt0
      t1gr0tt0
      Moderatore
      Moderatore
      Presente da: 08-25-2009 Contributi: 9.974
      in generale seguo fumetti marvel (uomo ragno) e leggo molto stephen king...:)
    • robbb1972
      robbb1972
      Bronzo
      Presente da: 11-14-2012 Contributi: 115
      Ultimo libro letto,bello, che consiglio,il teppista trent'anni maledetti a Milano di Giorgio Specchia.Narra la storia del capo ultras dell'Inter
    • Bertol1
      Bertol1
      Bronzo
      Presente da: 06-11-2007 Contributi: 4.598
      Oltre a Napo incomincio ad amare anche Niko, devo preoccuparmi? :f_love:

      Bell'idea. Io leggo da sempre, ma per me la lettura è evasione, anche se nel tempo mi sono avvicinato alla filosofia. Ho iniziato con Salgari e l'isola del tesoro, per passare alla fantascienza e poi a Stephen King e soprattutto Ken Follett, di cui credo di aver letto tutto, per quanto possibile di uno che scrive molto come lui o King, però a mio parere ha raggiunto l'apice con I Pilastri della Terra, dopo è calato. Di lui consiglio "Un letto di leoni" sull'Afganistan durante l'invasione sovietica.

      L'ultimo che ho letto e consiglio è "La donna e la scimmia" di Peter Hoeg, quello del Senso di Smilla per la neve.
    • Ciulak
      Ciulak
      Bronzo
      Presente da: 03-11-2011 Contributi: 509
      anche io ho letto i pilastri della terra berto bellissimo....
    • soydurga
      soydurga
      Argento
      Presente da: 05-15-2010 Contributi: 553
      Bellissimo thread.

      Da pischello leggevo tonnellate di manga, l'unica serie che ancora leggo è Bastard!! ,un capolavoro della narrazione giappo, il primo volumetto risale al 1988 ed ancora non accenna a finire.
      Qualche volta mi capita di leggere Dylan Dog,come lettura da cesso :D
      Non sono mai stato un divoratore di libri, ma una volta laureatomi ho riscoperto il piacere della lettura per il mio puro piacere personale. Una bellissima lettura è stata "Ballando nudi nei campi della mente", libro del surfista,psiconauta,biochimico premio nobel Kary Mullis, inventore della PCR (Polymerase chain reaction, detta terra terra una tecnica che consente di fotocopiare il DNA, usatissima dai biologi) , una delle menti più eccentriche del mondo scientifico odierno che racconta la sua storia ed il suo modo di vedere: Bellissimo. Lo consiglio anche a chi non mastica tanta chimica/biologia.
      Ultimamente leggo soprattutto di poker,dopo the tournament formula 1 e 2 ho letto the moorman's book of poker ed attualmente sto letteralmente studiando the mental game of poker, davvero illuminante.
    • Traxxer
      Traxxer
      HeadAdmin
      HeadAdmin
      Presente da: 08-01-2008 Contributi: 7.846
      Ultimo libro... un testo di management di uno che si chiama Fredmund. Sto diventando una brutta persona.:rage:

    • mScevola77
      mScevola77
      Bronzo
      Presente da: 01-08-2011 Contributi: 1.733
      L'originale di Indilson
      Oltre ai "mattoni" mi piace leggere robe più rilassanti, i miei autori preferiti sono;
      • Wilbur Smith, in particolare i libri che trattano la saga dei Courteney
        ........


      Monsone è meraviglioso.

      Oltre a Smith e qualche romanzo di Follet già citati da altri, leggo e rileggo volentieri i racconti onirici di H.P. Lovecraft. Ce ne sono tanti belli tra i miei preferiti ci sono: Il colore venuto dallo spazio, l'orrore sotto il tumulo, il boia elettrico.