[SH] Fronteggiare raise a cbet

    • Repton2
      Repton2
      Bronzo
      Presente da: 07-25-2015 Contributi: 48
      Poker Stars, $0.05/$0.10 No Limit Hold'em Cash, 6 Players
      Poker Tools Powered By Holdem Manager - The Ultimate Poker Software Suite.

      SB: $16.20 (162 bb)
      BB: $11.84 (118.4 bb)
      Hero (UTG): $20.04 (200.4 bb)
      MP: $12.83 (128.3 bb)
      CO: $19.63 (196.3 bb)
      BTN: $10 (100 bb)

      Preflop: Hero is UTG with A Q
      Hero raises to $0.30, 2 folds, BTN calls $0.30, 2 folds

      Flop: ($0.75) 6 T 2 (2 players)
      Hero bets $0.35, BTN raises to $1.15, Hero calls $0.80

      Turn: ($3.05) 5 (2 players)
      Hero checks, BTN checks

      River: ($3.05) 9 (2 players)
      Hero checks, BTN bets $2.40, Hero folds

      Results:
      $3.05 pot ($0.16 rake)
      Final Board: 6 T 2 5 9
      Hero mucked A Q and lost (-$1.45 net)
      BTN mucked and won $2.89 ($1.44 net)


      Ciao,spero di aver postato in modo corretto la mano.

      Oppo e' reg stats 25 20 3bet 7
      La size di cbet e' troppo piccola? quando il flop e' cosi dry faccio sempre mezzo pot (a meno di letture particolari).
      Come dovrei interpretare il suo raise e come sarebbe giusto reagire in queste situazioni?
      Il board e' dry perche' dovrebbe rilanciarmi un set? faccio call perche' al turn ho molte carte favorevoli per possibili scale e colori,oltre alle 2 overcard.
      Al turn lui fa check dietro e a questo punto credo non abbia un punto forte,difatti al river volevo pusharlo ma alla fine ho preferito un fold conservativo.

      Cosa ne pensate?

      grazie
  • 9 risposte
    • Baracchinghi
      Baracchinghi
      Bronzo
      Presente da: 01-10-2011 Contributi: 4.107
      La mano è molto interessante e poni tante domande giuste.

      1) La size: abbiamo motivi validi sia per 1/2 che per una huge size. Da un punto di vista è vero che possiamo bettare 1/2 dove la nostra betting frequency è elevata e close to pot (o robe così) quando lo spot è tale per cui, sia in bluff che con value, la nostra betting frequency è bassa. Da un altro punto di vista però dobbiamo capire quanto siamo polarizzati. In questo caso ad esempio apri da UTG, quindi è lecito pensare che quando betti flop tu sia estremamente polarizzato (non avresti motivo di bettare, per esempio, mani come T9s/JTs, 99, 88 etc.. Quando siamo polarizzati "bigger is better", per definizione, perché più larga è la bet e più bluff possiamo inserire rispetto alle combo di value. Semplificando: se betti 1/2 hai una befe del 33% (che NON va confusa con l'indifferenza rispetto al check, ma giusto per farti capire), stai offrendo quindi odds del 25% e questa è la frequenza di bluff "corretta" nel tuo betting range. Se betti pot hai una befe del 50%, offri odds del 33% e 8% di bluff in più è TANTA TANTA TANTA roba. Che poi è il motivo per cui, quando betto polarizzato, preferisco size molto grandi (non sono comunque exploitabile - a meno che non sbagli le frequenze chiaramente eh - ma posso bluffare più spesso e quindi vincere più spesso lo stesso spot). Ricorda che l'obiettivo non è il flop, ma il river. Quando betti polarizzato l'obiettivo è vincere il river (quindi i soldi immessi nel pot fino al turn compreso) con la più alta frequenza possibile, non vincere "i soldi in più al river".

      2) Raise: hai semi-ragione. Pensando alla "popolazione" qua ti raisano quasi solo air, proprio perché il board è dry, ma non funge proprio così. Io raiserei comunque il flop, se ho TUTTE le combo con cui aggredire. In questo caso avrei sia TT che 66 che 22 che ATs, mancherebbero però le combo di doppia. Raisare queste combo mi permette di aggiungere una % decente di bluff unexploitable. Diciamo quindi che sui board dry su cui sono compatibili anche le doppie preferisco raisare molto più spesso sia per value che in bluff (bluff composto da robe tipo backdoor straight+backdoor flush, backdoor flush+OCs, eccetera).
      Nel caso specifico limitandoci ai set di TT, 66, 22 e alle 2 combo di ATs (che escludiamo perché oppi medi non la raisano in ogni caso) abbiamo 9 combo vere, a cui possiamo aggiungere circa 18 combo false (27 combo rappresentano un 2.30% del range totale, se supponiamo oppo calli con un 10% rappresentano comunque un 23% di raise, che oltre ad essere un ottimo valore "numerico" capace di farti preoccupare non mostra "leaks".

      Prova ad inserire tutta questa roba in una tua analisi della mano con equilab. Considera che per evitare che oppo ti possa raisare atc metà del tuo range di bet non puoi foldarlo (fai i conti se non ti torna :) ). Quindi la risposta con AQs poi diventa ovvia: oppo ha un raising range come lo abbiamo strutturato? Devi callare ottimale. Oppo bluffa di più (mantenendo la stessa size ovviamente)? Non puoi foldare i tuoi bluffcatcher. Bluffa di meno? Li foldi sempre. Passi cioè da una strategia mista ad una pura.

      Spero di essere stato esaustivo.
    • Repton2
      Repton2
      Bronzo
      Presente da: 07-25-2015 Contributi: 48
      Esaustivo?dovro' ritirarmi su un eremo a meditare per un paio di mesi per assimilare questa risposta.
      Grazie comincio a rendermi conto di molte cose...
    • Brightblade18
      Brightblade18
      Bronzo
      Presente da: 06-24-2011 Contributi: 457
      L'originale di Baracchinghi
      La mano è molto interessante e poni tante domande giuste.

      1) La size: abbiamo motivi validi sia per 1/2 che per una huge size. Da un punto di vista è vero che possiamo bettare 1/2 dove la nostra betting frequency è elevata e close to pot (o robe così) quando lo spot è tale per cui, sia in bluff che con value, la nostra betting frequency è bassa. Da un altro punto di vista però dobbiamo capire quanto siamo polarizzati. In questo caso ad esempio apri da UTG, quindi è lecito pensare che quando betti flop tu sia estremamente polarizzato (non avresti motivo di bettare, per esempio, mani come T9s/JTs, 99, 88 etc.. Quando siamo polarizzati "bigger is better", per definizione, perché più larga è la bet e più bluff possiamo inserire rispetto alle combo di value. Semplificando: se betti 1/2 hai una befe del 33% (che NON va confusa con l'indifferenza rispetto al check, ma giusto per farti capire), stai offrendo quindi odds del 25% e questa è la frequenza di bluff "corretta" nel tuo betting range. Se betti pot hai una befe del 50%, offri odds del 33% e 8% di bluff in più è TANTA TANTA TANTA roba. Che poi è il motivo per cui, quando betto polarizzato, preferisco size molto grandi (non sono comunque exploitabile - a meno che non sbagli le frequenze chiaramente eh - ma posso bluffare più spesso e quindi vincere più spesso lo stesso spot). Ricorda che l'obiettivo non è il flop, ma il river. Quando betti polarizzato l'obiettivo è vincere il river (quindi i soldi immessi nel pot fino al turn compreso) con la più alta frequenza possibile, non vincere "i soldi in più al river".

      2) Raise: hai semi-ragione. Pensando alla "popolazione" qua ti raisano quasi solo air, proprio perché il board è dry, ma non funge proprio così. Io raiserei comunque il flop, se ho TUTTE le combo con cui aggredire. In questo caso avrei sia TT che 66 che 22 che ATs, mancherebbero però le combo di doppia. Raisare queste combo mi permette di aggiungere una % decente di bluff unexploitable. Diciamo quindi che sui board dry su cui sono compatibili anche le doppie preferisco raisare molto più spesso sia per value che in bluff (bluff composto da robe tipo backdoor straight+backdoor flush, backdoor flush+OCs, eccetera).
      Nel caso specifico limitandoci ai set di TT, 66, 22 e alle 2 combo di ATs (che escludiamo perché oppi medi non la raisano in ogni caso) abbiamo 9 combo vere, a cui possiamo aggiungere circa 18 combo false (27 combo rappresentano un 2.30% del range totale, se supponiamo oppo calli con un 10% rappresentano comunque un 23% di raise, che oltre ad essere un ottimo valore "numerico" capace di farti preoccupare non mostra "leaks".

      Prova ad inserire tutta questa roba in una tua analisi della mano con equilab. Considera che per evitare che oppo ti possa raisare atc metà del tuo range di bet non puoi foldarlo (fai i conti se non ti torna :) ). Quindi la risposta con AQs poi diventa ovvia: oppo ha un raising range come lo abbiamo strutturato? Devi callare ottimale. Oppo bluffa di più (mantenendo la stessa size ovviamente)? Non puoi foldare i tuoi bluffcatcher. Bluffa di meno? Li foldi sempre. Passi cioè da una strategia mista ad una pura.

      Spero di essere stato esaustivo.
    • Post rimosso

    • KickboxerX
      KickboxerX
      Bronzo
      Presente da: 12-04-2009 Contributi: 88
      L'originale di Baracchinghi
      La mano è molto interessante e poni tante domande giuste.

      1) La size: abbiamo motivi validi sia per 1/2 che per una huge size. Da un punto di vista è vero che possiamo bettare 1/2 dove la nostra betting frequency è elevata e close to pot (o robe così) quando lo spot è tale per cui, sia in bluff che con value, la nostra betting frequency è bassa. Da un altro punto di vista però dobbiamo capire quanto siamo polarizzati. In questo caso ad esempio apri da UTG, quindi è lecito pensare che quando betti flop tu sia estremamente polarizzato (non avresti motivo di bettare, per esempio, mani come T9s/JTs, 99, 88 etc.. Quando siamo polarizzati "bigger is better", per definizione, perché più larga è la bet e più bluff possiamo inserire rispetto alle combo di value. Semplificando: se betti 1/2 hai una befe del 33% (che NON va confusa con l'indifferenza rispetto al check, ma giusto per farti capire), stai offrendo quindi odds del 25% e questa è la frequenza di bluff "corretta" nel tuo betting range. Se betti pot hai una befe del 50%, offri odds del 33% e 8% di bluff in più è TANTA TANTA TANTA roba. Che poi è il motivo per cui, quando betto polarizzato, preferisco size molto grandi (non sono comunque exploitabile - a meno che non sbagli le frequenze chiaramente eh - ma posso bluffare più spesso e quindi vincere più spesso lo stesso spot). Ricorda che l'obiettivo non è il flop, ma il river. Quando betti polarizzato l'obiettivo è vincere il river (quindi i soldi immessi nel pot fino al turn compreso) con la più alta frequenza possibile, non vincere "i soldi in più al river".

      2) Raise: hai semi-ragione. Pensando alla "popolazione" qua ti raisano quasi solo air, proprio perché il board è dry, ma non funge proprio così. Io raiserei comunque il flop, se ho TUTTE le combo con cui aggredire. In questo caso avrei sia TT che 66 che 22 che ATs, mancherebbero però le combo di doppia. Raisare queste combo mi permette di aggiungere una % decente di bluff unexploitable. Diciamo quindi che sui board dry su cui sono compatibili anche le doppie preferisco raisare molto più spesso sia per value che in bluff (bluff composto da robe tipo backdoor straight+backdoor flush, backdoor flush+OCs, eccetera).
      Nel caso specifico limitandoci ai set di TT, 66, 22 e alle 2 combo di ATs (che escludiamo perché oppi medi non la raisano in ogni caso) abbiamo 9 combo vere, a cui possiamo aggiungere circa 18 combo false (27 combo rappresentano un 2.30% del range totale, se supponiamo oppo calli con un 10% rappresentano comunque un 23% di raise, che oltre ad essere un ottimo valore "numerico" capace di farti preoccupare non mostra "leaks".

      Prova ad inserire tutta questa roba in una tua analisi della mano con equilab. Considera che per evitare che oppo ti possa raisare atc metà del tuo range di bet non puoi foldarlo (fai i conti se non ti torna :) ). Quindi la risposta con AQs poi diventa ovvia: oppo ha un raising range come lo abbiamo strutturato? Devi callare ottimale. Oppo bluffa di più (mantenendo la stessa size ovviamente)? Non puoi foldare i tuoi bluffcatcher. Bluffa di meno? Li foldi sempre. Passi cioè da una strategia mista ad una pura.

      Spero di essere stato esaustivo.
      se non faccio una domanda troppo banale posso chiederti perchè nel raise dici di voler avere 9 combo vere e 18 di bluff? cioè nn siamo sbilanciati? o è un modo per exploitare l'avversario fino a quando nn si adatta?
    • Post rimosso

    • AAntonyo
      AAntonyo
      Bronzo
      Presente da: 04-02-2012 Contributi: 29
      Fuori posizione, flop missato, giusta la cbet, ma avrei foldato alla 3 bet al flop. Sono un donk?
    • Gnorri23
      Gnorri23
      Bronzo
      Presente da: 08-23-2011 Contributi: 1.068
      Oppo è reg? quante mani hai? che percentuale di raise alla cBet ha? e quanto folda alla cBet? Perchè si è vero che in teoria dovrebbe rilanciarti tipo 2:1(bluff:value) ma è comunque una considerazione teorica cioè in linea teorica il rapporto 2:1 è ottimale ed è uno spunto per te ma oppo non è snowie e non so se sappia ciò.
      Quindi mi aspetto più spesso abbia fold to cBet > 50 % o raise cBet = 8% e di conseguenza la mano è un easy fold flop, se ha raise cBet 20% è un altro paio di maniche ma una volta che chiamo al flop callo anche river in fondo il 5 è brutto (ma al massimo calla 4 combo di 3 4 s pre) e il 9 non cambia gran chè.
    • apachenl
      apachenl
      Bronzo
      Presente da: 02-17-2011 Contributi: 41
      L'originale di Repton2
      Esaustivo?dovro' ritirarmi su un eremo a meditare per un paio di mesi per assimilare questa risposta.
      Grazie comincio a rendermi conto di molte cose...
      😂😂😂😂😂😂😂😂
      Funziona?