Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare su questo sito, accetterai i suddetti cookie. Per maggiori dettagli e per cambiare le tue impostazioni, guarda la nostra Policy sui Cookie e la Policy sulla Privacy. Chiudi

"Il poker online mi ha tolto la vita" Articolo

  • 15 risposte
    • Lele310383
      Lele310383
      Bronzo
      Presente da: 08-16-2011 Contributi: 3.325
      Che non bisogna farsi "schiavizzare" dal gioco, assolutamente.
      Io ho passato e passo ancora tantissime ore a giocare, veramente tantissime, perché vivo di poker e scommesse ma attualmente decisamente più di scommesse che di poker, ma non perdo me stesso.
      Per la mia esperienza, sono sempre riuscito a gestire tutto bene e senza alcun problema come amici, amiche, azienda (quando ce l'avevo), passioni. Ad esempio posso giocare, come esempio, dal lunedì mattina fino al mercoledì notte e poi tenermi 4 giorni liberi completamente, oppure giocare dal venerdì alla domenica, non è che gioco tutti i giorni fissato, c'è una vita da vivere e va vissuta!
      Condivido molto quello che hai detto: "Se penso che un operaio passerà tutta la vita a pagarsi il mutuo dal suo umile stipendio di 1200 E e un top reg In un anno di grinding si puo comprare una casa, credo che il gioco possa valere la candela."
      Lui dice: "si dormiva veramente poco perché si giocava soprattutto di notte. Cliccare, cliccare, cliccare e se avevi guadagnato solo 5.000 euro era andata male!"
      Io dormo veramente poco, ma quando vinco 5.000, in un sito che non nominerò mai, festeggio 1 settimana intera. Da quando 5.000 € sono pochi? Chiaro che non ci si compra una Maserati, ma 2 e anche 3 mesi li si vive molto bene secondo il mio modesto parere.
    • Lemnon95
      Lemnon95
      Bronzo
      Presente da: 09-30-2017 Contributi: 538
      Penso che il ragazzo dell'articolo aveva problemi seri che esulano dal poker online. Poi i TG montano ad hoc questi servizi per dipingere "la rete" come un mostro dove la gente si perde, quando invece non conoscono nulla e non fanno altro che alimentare i luoghi comuni. Quindi, spazzatura di articolo e persona con problemi che forse non ha ancora risolto, dato che continua a dare la colpa a qualcosa di esterno invece che a se stesso.
      Se non riesci a dare valore ai soldi, se tralasci la tua vita per qualsiasi attività, il problema è dentro di te non fuori.
    • fr4nz1991
      fr4nz1991
      Bronzo
      Presente da: 01-31-2011 Contributi: 356
      L'originale di Lemnon95
      Penso che il ragazzo dell'articolo aveva problemi seri che esulano dal poker online. Poi i TG montano ad hoc questi servizi per dipingere "la rete" come un mostro dove la gente si perde, quando invece non conoscono nulla e non fanno altro che alimentare i luoghi comuni. Quindi, spazzatura di articolo e persona con problemi che forse non ha ancora risolto, dato che continua a dare la colpa a qualcosa di esterno invece che a se stesso.
      Se non riesci a dare valore ai soldi, se tralasci la tua vita per qualsiasi attività, il problema è dentro di te non fuori.
      +1
    • imperium6
      imperium6
      Bronzo
      Presente da: 07-24-2016 Contributi: 287
      L'originale di Lemnon95
      Penso che il ragazzo dell'articolo aveva problemi seri che esulano dal poker online. Poi i TG montano ad hoc questi servizi per dipingere "la rete" come un mostro dove la gente si perde, quando invece non conoscono nulla e non fanno altro che alimentare i luoghi comuni. Quindi, spazzatura di articolo e persona con problemi che forse non ha ancora risolto, dato che continua a dare la colpa a qualcosa di esterno invece che a se stesso.
      Se non riesci a dare valore ai soldi, se tralasci la tua vita per qualsiasi attività, il problema è dentro di te non fuori.
      Cumicon ci è riuscito. Con grande successo.
    • bhody
      bhody
      Bronzo
      Presente da: 11-29-2008 Contributi: 1.098
      ... Che poi anche il nostro mitico Dirty era solito usare il secchio per regolarizzare la naturale minzione durante folli sessioni di grinding su Party con rakeback 100% ma questa è la storia del forum e se ne avrà voglia ne parlerà il protagonista per darci come solitamente sa fare la giusta prospettiva in equlibrio tra sarcasmo, ironia e esperienza e consapevolezza :D :D :D
    • anem804
      anem804
      Oro
      Presente da: 02-24-2017 Contributi: 2.042
      vorrei essere esempio opposto al grinder che piscia in bottiglia. xD
      il poker online mi ha tirato fuori dalla ludopatia.
      non grinto gioco tutto il mio tempo libero e se mentre ho coppia d' assi mi chiama mia moglie per piegara le lenzuola lascio il tavolo e piego le lenzuola.
      scherzi apparte si cerca sempre di estremizare le cose e fino a quando non si entra nel fenomeno non si capisce di cosa si parla.
      il soggetto in questione di sicuro è il tipo che se faceva uno sport come il culturismo si sarebbe riempito di anabolizanti.
      il poker online è un fenomeno variegato dove di sicuro ci si può trovare di tutto dal grinder staccanovista che ritiene di fare 20 ore di sessioni al giorno al gambler lascia o radoppia che carica il 100 euro e lo gioca.
      io sò che con la passione del poker online ho lasciato le slot e ho iniziato ad afrontare il mondo del gioco di abilità con interesse sempre magiore e riducendo le perdite in senso economico.
      se dovrei presentare un grafico sul guadagno da quando gioco poker online sarebbe uno zigzag tra il +1/-1
      se metto le mancate perdite da quando ho lasciato le slot il mio grafico avrebbe un picco superiore ai grinter che pisciano nelle bottiglie.
    • nickdega
      nickdega
      Argento
      Presente da: 01-11-2014 Contributi: 2.691
      In tutte le cose della vita ci vuole equilibrio, si può essere schiavi di qualsiasi cosa basta renderla una mania.
    • vuedra
      vuedra
      Bronzo
      Presente da: 03-31-2012 Contributi: 718
      L'originale di Lemnon95
      Penso che il ragazzo dell'articolo aveva problemi seri che esulano dal poker online.
      io credo, però, che quando si ha a che fare con i soldi o con le donne nasca una pazzia in ognuno di noi. Lasciando stare le donne, penso che arrivato a guadagnare certe cifre si innesca un meccaniscmo " di volerne sempre di piu" (senno la gente non giocherrebbe high stake e sarebbe tutta al Nl 10 /25 x arrotondare lo stipendio) e questo automaticamente fa abbandonare la quotidianita,la normalita della vita e gradualmente il contatto con le persone per dedicarsi a pieno a questa attivita (poker online). Quando ai finito gli stimoli (1)non riesci + a guadagnare certe cifre 2)ne hai talmente tanti che ormai il denaro e indifferente) ti rendi conto che ai buttato del tempo prezioso. Ma il fatto di averlo fatto non e sicuramente tempo buttato se c'era un obbiettivo.
      Per concludere questo ragazzo non ha problemi seri, ma sta dicendo che la gallina non la vuole piu ma in tasca a gia l'uovo.
      Ripensadoci questo ragazzo dice di aver buttato 5 anni di vita (piu meno) per non so mettiamo 200k, allora un operaio che si alza alle 7 torna a casa alle 18 per 5 anni, anche lui dovrebbe dire la stessa cosa (buttar 5 anni di vita) x 60k.
      Perche come ce l'alienazione per il poker online c'è anche per chi sta 10 ore davanti a un computer a scrivere linguaggi di programmazione.

      Morale:

      Molti lavori portano ad alienazione basta dedicare ogni giorno almeno 4-5 ore a qualcosa/qualche persone di diverso dal principio dell'alienazione.
      Quindi BILANCIARE poker e (qualsiasialtracosa).
    • ConISoldiVeri
      ConISoldiVeri
      Bronzo
      Presente da: 02-14-2016 Contributi: 82
      L'originale di anem804

      il soggetto in questione di sicuro è il tipo che se faceva uno sport come il culturismo si sarebbe riempito di anabolizanti.

      il soggetto in questione è stato un ottimo giocatore,un ottimo coach e un ottimo staker. Detto questo, il culturismo non è uno sport e gli anabolizzanti fanno assolutamente parte del culturismo,se si vuole ottenere risultati di un certo tipo. Non è che assumere aas significa essere tossici,eh. Tutti gli sportivi li assumono a seconda delle necessità, quando i calciatori si infortunano,secondo te cosa prendono (meglio: cosa gli da il medico) per alleviare il dolore alle articolazioni che non li fa dormire la notte? L'aspirina o il deca durabolin?
    • peppinho89
      peppinho89
      Bronzo
      Presente da: 10-26-2009 Contributi: 434
      L'originale di ConISoldiVeri
      il soggetto in questione è stato un ottimo giocatore,un ottimo coach e un ottimo staker.
      Condivido. Ora però sarebbe interessante capire per quale motivo ha deciso di infangare un mondo che gli ha fatto fare un bel po' di soldini.

      Generalizzare, sputtanare e buttare merda su un contesto che prende attacchi quotidiani è davvero brutto. Soprattutto quando viene fatto da chi ci stava dentro.
    • Gnorri23
      Gnorri23
      Bronzo
      Presente da: 08-23-2011 Contributi: 1.069
      Io credo dipenda dalle prospettive future di ogni persona, il poker può essere un valido aiuto per studenti, per arrotondare anche quei 300€ al mese giocando 3 ore la sera e gg, il professionismo ha senso se si fanno 100K+ all'anno e dopo aver accumulato un pò di danaro lo si reinveste in altra attività in maniera oculata, il punto è che se hai 400K ma non hai mai imparato un lavoro, di qualsiasi genere, cosa puoi fare?
      un qualsiasi giovane laureato non può permettersi neppure un anno di buco nel curriculum nel periodo post laurea se ambisce a lavori con buone prospettive per questioni di età media, competitività esperienza etc Poi ovvio che il "pro" da 2K al mese che vive a casa nell'immediato sta meglio del consulente che fa 12 ore al giorno a Milano pagandosi l'affitto per 1400€ però alla lunga paga l'esperienza lavorativa non un gioco malvisto dai più...
    • anem804
      anem804
      Oro
      Presente da: 02-24-2017 Contributi: 2.042
      L'originale di ConISoldiVeri
      L'originale di anem804

      il soggetto in questione di sicuro è il tipo che se faceva uno sport come il culturismo si sarebbe riempito di anabolizanti.

      il soggetto in questione è stato un ottimo giocatore,un ottimo coach e un ottimo staker. Detto questo, il culturismo non è uno sport e gli anabolizzanti fanno assolutamente parte del culturismo,se si vuole ottenere risultati di un certo tipo. Non è che assumere aas significa essere tossici,eh. Tutti gli sportivi li assumono a seconda delle necessità, quando i calciatori si infortunano,secondo te cosa prendono (meglio: cosa gli da il medico) per alleviare il dolore alle articolazioni che non li fa dormire la notte? L'aspirina o il deca durabolin?
      il mio era un esempio per dire che chi vuole eccellere in una disciplina deve esagerare.
      condivido in pieno l'esempio fatto da vuedra su chi ha scelto di chi sceglie il poker come lavoro e lo fà con successo ricavandone lucrosi benefici e aggiungo non dimentichiamo che adesso di lavori sottopagati che ti impegnano lostesso decine di ore dietro un monitor ma per pochi euro.
      io non discuto le capacità pokeristiche sicuramente elevate solo che contesto la scelta di chi ha deciso di eccedere al punto da chiudere ogni rapporto sociale e di vita quotidiana per poi essere mezzo di chi bicottamente ritiene che il mondo del poker sia esempio negativo al punto che ci troviamo ad essere dei malati nell'immagginario colettivo. e il mio esempio di persona disposta a giocarsi mille euro in poche ore che adesso valuta se andare a vedere una puntata del valore di 0,12 centesimi.
      volevo solo ricordare che siamo bloccati sulla liquidità condivisa perchè c'è il rischio di riciclaggio così è stato considerato quindi noi siamo malavitosi ludopatici e grazie a dichiarazioni di questo tipo siamo anche asociali e quant'altro di certo chi gioca poker online non nutre di buona reputazione nell'immagginario collettivo se diamo spazio a queste dichiarazioni.
    • lothar10
      lothar10
      Bronzo
      Presente da: 03-25-2016 Contributi: 23
      Sinceramente, come ha detto giustamente un altro utente, il poker non ruba nulla a nessuno se ti sai gestire in maniera intelligente. Quando arrivi a toccare 10k al mese e senti che stai perdendo il valore dei soldi, vuol dire che c'è qualcosa che è sbagliato dentro di te.

      Io se arrivassi a guadagnare in un mese 10k netti, la prima cosa che penserei è che, con il mio attuale lavoro, ci metterei 6 mesi. E sinceramente ti puoi permettere anche di prenderti delle pause, non sei un impiegato che è costretto a timbrare alle 9 l'entrata e alle 17 l'uscita. Puoi gestirti come vuoi, sei artefice del tuo destino.

      Per quanto mi riguarda non mi spaventano per nulla le infinite ore passate davanti al monitor. Sto davanti al computer per lavoro, inoltre pure quando torno a casa (anche per grindare ovviamente). Ciò nonostante faccio attività fisica, ho amici e vita sociale.
      Credo che se riuscissi col poker a guadagnare quasi costantemente 3k al mese, penso che mollerei il mio lavoro. Anche a 30 anni suonati.

      L'unica cosa che mi spaventa di questo "lavoro" sono i potenziali momenti più o meno lunghi di varianza negativa. Ma, come avete detto quasi tutti, il gioco vale la candela eccome.
    • Pot74
      Pot74
      Bronzo
      Presente da: 11-11-2010 Contributi: 1.570
      lasciando la varianza, grafici alla mano e saperli interpretare (cosa non da poco)
      che il gioco possa valere la candela o no, questo dipende da molteplici fattori non meno quelli ambientali e temporali.

      Essere un ragazzo che frequentava' luniversita' nel periodo 2006-2009 ( che in un'ora acquisiva minimo 5-6 volte il materiale di studio in confronto a chi lavorava e tornava stanco la sera), messo a conoscenza di questo giochino e incontrate le persone giuste o forum, come e' successo a piu di una persona che poi sono diventati dei top players, dava un egde spropositato su piu del 95% del field di quel periodo fino anche al 2013 e se contiamo che spesso ne avevano di talento da vendere, non sorprende certo di aver visto grafici da 100k-200k € annuali e piu'.

      Ritornado in topic
      personalmente ritengo quello che si legge nell'articolo e' puro "scaxxo" che non sta ne in cielo ne in terra per chi come noi hanno un minimo di vissuto "serio" e conosciamo a grandi piccole linee il poker.
      probabilmente si cerca un momento di ribalta e si e' disposti ad amplificare determinati stati d'animo con sprologhi da bar dello sport per intenderci.
      il punto che puoi intortare chi ti pare con certe dichiarazioni, ma sbatti male contro chi conosce la materia di cui stai sparlando.

      obv ognuno di noi ha sensibilita' diverse e qui ci sarebbe un mondo da scoprire..pero' nello specifico' certi articoli sono buoni solo se te lo stampi in carta mordida e lo usi per pulirti le ciappette al bisogno.
    • gorgo80
      gorgo80
      Bronzo
      Presente da: 08-21-2015 Contributi: 2.153
      ti hanno risposto tutti i piss in bottiglia come te:f_cool:
      no?