qualcuno che si intende di carichi del solaio ? =D

    • skylost85
      skylost85
      Bronzo
      Presente da: 11-03-2009 Contributi: 7.737
      Salve a tutti, mi servirebbe qualcuno esperto del settore . Il problema è questo. Un abitazione civile quanti Kg regge al metro quadro!? più precisamente se volessi mettere una vasca di diametro 196 cm , 53 cm di altezza e 768 litri di capienza potrei farlo tranquillamente!? So che il carico minimo supportato è 250 Kg per metro quadro ma mi pare molto poco.
  • 48 risposte
    • setef
      setef
      Bronzo
      Presente da: 02-06-2008 Contributi: 984
      768kg/3m2=256kg/m2
      In Brasile usiamo 200k/m2 per uso residenciale, in Italia informati bene, in ogni caso stai veramente al limite. Di solito ci sono i margini di sicurezza, ma io non mi metterei 800kg sulla testa senza sapere chi e come ha costruito la tua casa.
    • skylost85
      skylost85
      Bronzo
      Presente da: 11-03-2009 Contributi: 7.737
      In italia sono 200-250 Kg per m2 nelle abitazioni a uso civile.

      768kg/3m2=256kg/m2


      Questo calcolo mi pare sbagliato!!Considerato il diametro di 2 metri per ogni metro quadro ci sono 190 Kg massimo quindi a norma con i parametri.

      Girando in internet tra le altre cose ho trovato questo :

      Vorrei farmi una vasca da 500 litri, abito al 2º piano, a che rischi vado incontro?

      I solai delle abitazioni moderne sono calcolati per reggere un sovraccarico cosiddetto "accidentale" (cioè quello dovuto a carichi di utilizzo portati dopo... la costruzione, per cui esclusi i pesi propri del solaio, del massetto, del pavimento, ecc.) pari a 200 kg/mq, ma UNIFORMEMENTE DISTRIBUITI IN TUTTA LA SUPERFICIE; questo equivale a ricoprire con 20 cm di acqua tutto il pavimento, e per una stanza ad es. di 5*5m corrisponde a 5000 kg; questo ovviamente non ha lo stesso effetto che mettere 200 kg totali sul mq centrale del pavimento! ma neanche a metterne 5000! bensì è una via di mezzo.
      A questo punto serve una piccola premessa:
      I solai in laterocemento utilizzati nelle abitazioni moderne sono generalmente costituiti da travetti larghi 12 cm e disposti paralleli ad un interasse di 50 cm, con interposte delle pignatte in laterizio (dei "mattoni") con funzione solo di riempimento, il tutto collegato ad una soletta continua in c.a. che ha la funzione di collegare tutti i travetti in modo da evitare che se ce n'è uno più caricato degli altri si infletta più degli adiacenti; in pratica in questo modo ogni travetto collabora con gli adiacenti, per cui se ne ho uno caricato sopra il limite e i due adiacenti scarichi, non ho un crollo dello stesso, ma il carico si ripartisce.Detto qs, risulta che ogni travetto è calcolato per 100 kg di carico per metro di lunghezza (in quanto i 200 kg su ogni m di larghezza vanno su due travetti), ma qs valore è relativo a tutti i travetti caricati allo stesso modo ma grazie alla soletta di ripartizione se il carico è concentrato solo su alcuni travetti la resistenza è maggiore.
      Inoltre, su ogni travetto il carico non è esteso a tutta la lunghezza, ma concentrato verso la mezzeria.
      Se consideriamo un carico concentrato in un punto a metà travetto, si ottiene che il carico concentrato equivalente ai 100 Kg/m distribuiti previsti dalla normativa è pari a 200 kg (225 kg se distribuiti su un'area larga 50 cm come un acquario).
      Considerando pertanto l'ipotesi più sfavorevole di un acquario messo in mezzeria e con lato più lungo disposto perpendicolare ai travetti, e ipotizzando una vasca media 150*50, abbiamo che il carico interessa tre travetti adiacenti, il cui carico max è perciò 225*3 kg, ma considerando che collaborino a pieno almeno i due travetti adiacenti, diventa 225*5=1125 kg. Questo è il carico max sopportabile da un solaio in laterocemento per un acquario messo a metà stanza, nell'ipotesi che il solaio non sia sovradimensionato per cui il carico di normativa sia esattamente pari alla resistenza effettiva (cosa che non è assolutamente detta, il solaio potrebbe avere una portata effettiva anche doppia!, dipende, ma in mancanza di dati precisi, ho ricavato i valori garantiti). Tenete conto che comunque questo è il carico di sicurezza, cioè il carico di rottura effettivo è almeno il 50% in più. Se la vasca inveceè messa sul bordo del solaio, cioè lungo una parete portante, il discorso è tutto diverso e il carico max è almeno pari a 1000 kg a travetto, per cui 3000 kg per acquari da 150 cm.
    • setef
      setef
      Bronzo
      Presente da: 02-06-2008 Contributi: 984
      L'area di un cerchio di 1.96 metri di diametro é di 3 metri quadrati circa (A=(pi*D^2)/4), sono 768 kg distribuiti su 3 metri quadrati quindi 768/3=256kg per 1 metro quadrato.
      Senza tanti fronzoli é lo stesso che ho detto io, margini di sicurezza etc.etc.
      In Brasile costruiamo i solai in maniera differente, ma il principio é lo stesso. È vero che il calcolo é fatto per un sovracarico di 200 kgf/m2 distribuiti su tutta la stanza quindi il solaio é calcolato per sopportare un carico totale di 200*area , peró dipende pure da come é usata la stanza, che altri carichi ci sono.
    • skylost85
      skylost85
      Bronzo
      Presente da: 11-03-2009 Contributi: 7.737
      Mi è venuto un altro dubbio . In pratica è un appartamento di un condominio di più o meno 100 m2. Se non dovessero esserci muri portanti in mezzo all appartamento , la stanza da considerare non sarebbe più il salone ma tutto l'appartamento giusto!?
    • Stockky
      Stockky
      Bronzo
      Presente da: 10-07-2008 Contributi: 9.921
      Sky, non vorrei essere quello che ti abita sotto!

      Se vuoi una piscina fatti una casa col giardino...

      :D
    • setef
      setef
      Bronzo
      Presente da: 02-06-2008 Contributi: 984
      L'originale di skylost85
      Mi è venuto un altro dubbio . In pratica è un appartamento di un condominio di più o meno 100 m2. Se non dovessero esserci muri portanti in mezzo all appartamento , la stanza da considerare non sarebbe più il salone ma tutto l'appartamento giusto!?
      Capisco che vuoi l'idro a tutti i costi, peró non credo che qualcuno costruisca un solaio di 100m2 appoggiandosi solamente sulle travi di perimetro. Un'altra cosa da prendere in considerazione é che , credo, che tu debba chiedere il permesso per montare un'idro dentro un appartamento in un condominio. Informati prima con l'amministratore e vedrai che nessuno vuole quasi una tonnellata di acqua sulla testa, anche se il solaio regge il carico.
    • lore89jimi
      lore89jimi
      Bronzo
      Presente da: 08-10-2010 Contributi: 41
      L'originale di skylost85
      Mi è venuto un altro dubbio . In pratica è un appartamento di un condominio di più o meno 100 m2. Se non dovessero esserci muri portanti in mezzo all appartamento , la stanza da considerare non sarebbe più il salone ma tutto l'appartamento giusto!?

      Dipende qual'è la tecnica strutturale usata, se è a pilastri o se è a muratura portante. Se è a muratura portante è difficile che non ci sia un muro portante che attraversa la casa.
    • skylost85
      skylost85
      Bronzo
      Presente da: 11-03-2009 Contributi: 7.737
      Il giardino c'è ma è condominiale quindi non posso farci praticamente nulla :f_frown: pur avendo tante idee ahah .

      Grazie per i contributi intanto :) . Ho provato a cercare tutte queste informazioni quali metodi di costruzione,materiali ecc ecc ma nel progetto della casa non c'è scritto praticamente niente.Almeno quelli che ho trovato io di terzo e secondo piano. C'è solo scritto che è catalogata come abitazione civile A/2 . Secondo voi a chi dovrei chiedere per avere progetti più dettagliati?


      p.s. certo che pensare o realizzare che 5 persone abbracciate possono sfondare un solaio ti fa sentire strano ahah :D .
    • emydel
      emydel
      Bronzo
      Presente da: 01-02-2009 Contributi: 1.139
      ciao sky
      io a maggio mi sono posto le stesse quetioni per installare una piscina fuoriterra sul mio terrazzo.

      Ho chiesto al costruttore e mi ha detto che il terrazzo di questo edificio ha una portata nominale di 500 Kg m2 proprio perchè i terrazzi sono stati fatti ad uso abitativo.

      quaindi considerando che l'acqua ha un peso di 100Kg ogni 10 cm di profondità considera che potevo mettere una vasca profonda al max 50 cm.

      ma...


      se posizioni la vasca in punti chiave dove ci sono colonne portanti o meglio incroci tra muri e tramezze.. vai trqnuillo anche se superi "leggermente" tale peso.

      Poi se vuoi fare una cosa bella prendi una PEDANA in legno da posizionare sotto la vasca, n mod da far si che il peso sia distribuito uniformemente.

      Alla fine ho montato una piscinetta della bestway diametro 3,50 posizionata proprio allìincorocio tra muro portante del corridoio e due tramezze delle stanze.

      La piscina è profonda poco piu di 60 cm e da maggio ad oggi non ci sono stati problemi di sorta...

      PArlando con il costruttore mi ha spegato che il peso divchiarato è in realtà molto al di sotto di quanto può reggere comunque il tetto.

      ciao
    • skylost85
      skylost85
      Bronzo
      Presente da: 11-03-2009 Contributi: 7.737
      Ciao emydel,

      che forma aveva la tua vasca e che dimensioni? Avevi in casa i progetti con indicati tutti i materiali e metodi di costruzione o li hai dovuti richiedere? e se si a chi? Questo edificio è stato costruito almeno 30 anni fa quindi non so se sia possibile chiedere al costruttore :) . Non esiste piano terra. Al piano terra ci sono parcheggi per le macchine senza muri.



      Questo dovrebbe far supporre che sono costruiti con la tecnica dei pilastri e non dei muri portanti oppure non c' entra nulla!? :)
    • Pokeratore
      Pokeratore
      Bronzo
      Presente da: 01-30-2009 Contributi: 1.752
      Sarà banale ma, se quella vasca è fatta per essere messa in casa, il carico massimo del pavimento suppongo sia stato preso in considerazione da chi l'ha progettata.. no?
    • skylost85
      skylost85
      Bronzo
      Presente da: 11-03-2009 Contributi: 7.737
      Nessuno l'ha progettata... è un elemento aggiuntivo. Mi sto informando se è totalmente impossibile metterla o meno. Se già qua mi si dice che è impossibile o molto complicato manco vado a chiedere e spendere soldi per farmi ripetere la stessa cosa :) .
    • onlypush
      onlypush
      Globale
      Presente da: 09-02-2011 Contributi: 118
      L'originale di skylost85
      Nessuno l'ha progettata... è un elemento aggiuntivo. Mi sto informando se è totalmente impossibile metterla o meno. Se già qua mi si dice che è impossibile o molto complicato manco vado a chiedere e spendere soldi per farmi ripetere la stessa cosa :) .
      Ciao skylost85 anche se "per il momento sono ancora di livello basic spero che ti possa dare un aiuto e che venga preso in considerazione".. parto dal presupposto che io sinceramente nn me ne intendo, ma un caro amico lo a fatto tranquillamente ma prima a dovuto chiedere dei permessi però poi tutto ok quindi ti consiglierei di informarti scusami se mi sn intromesso nella discussione
    • Stockky
      Stockky
      Bronzo
      Presente da: 10-07-2008 Contributi: 9.921
      Ciao onlypush,
      non ti devi scusare :)
      Qui chiunque voglia dare una mano è sempre benvenuto, a prescindere dal livello ;)
    • skylost85
      skylost85
      Bronzo
      Presente da: 11-03-2009 Contributi: 7.737
      L'originale di Stockky
      Ciao onlypush,
      non ti devi scusare :)
      Qui chiunque voglia dare una mano è sempre benvenuto, a prescindere dal livello ;)
      +1

      Ciao onlypush ho aperto il post proprio per ricevere pareri e consigli quindi mi fa piacere. E in ogni come dice stockky tutti possono scrivere liberamente. Ovviamente mi informerò perchè voglio evitare anche il minimo rischio ma credevo opportuno farlo prima in sedi non ufficiali per avere un idea di quello che mi aspetta :)

      A presto.
      Skylost85
    • 83MG83
      83MG83
      Bronzo
      Presente da: 01-23-2011 Contributi: 73
      Premesso che non è il mio settore (sono ing.Mecc.) posso fare qualche considerazione di carattere generale.

      Per semplificare la vita a quegli sfigati degli ingegneri, geometri ed architetti, per moltissime applicazioni di uso comune, esistono delle normative da seguire scrupolosamente in fase di progettazione per evitare spiacevoli inconvenienti. Delle volte ci sono parametri e situazioni che devono essere considerati, ma che apparentemente sembrano poco significativi.

      Per questo potresti perdere tempo a farti strani calcoli e congetture senza arrivare a nulla :)

      Poi se vuoi divertirti a fare due conti (a mo' di esercizietto di fisica del liceo), nel caso in questione io terrei in considerazione:

      1) capacità vasca --> peso acqua
      2) peso proprio della vasca
      3) possibilità che nella vasca ci entri qualcuno (altro peso aggiuntivo)
      4) numero e tipologia di macchine parcheggiate a piano terra (almeno ti fai un'idea dei risarcimenti in caso di crollo )


      Fossi in te, prima di tutto mi informerei se il tuo progetto è consentito dal regolamento condominiale, quindi cercherei di ottenere le informazioni dal tuo costruttore e poi mi rivolgerei al venditore (suppongo che possa usufruire di pareri tecnici e che per dirti se la vasca la puoi mettere o no, non si prenda un euro).

      oppure...
    • TomMuntzer
      TomMuntzer
      Bronzo
      Presente da: 01-15-2010 Contributi: 704
      Come qualche esimio collega ha detto prima di me per il calcolo dei solai (senza volerci addentrare nel casino della normativa vigente) per le abitazioni si tiene in considerazione "carico accidentale" di 200kg/mq.
      Come ti hanno già detto questo è un carico fittizio, uniformemente distribuito su tutti i solai, che serve a tener in considerazione l'uso che devi fare dell'abitazione quindi il peso dei mobili, delle persone, degli arredi fissi ecc.
      Il carico che tu vai a posizionare sul solaio è di tipo distribuito...ma non uniformemente, solo nella porzione dove installerai la vasca. Ai 256kg/mq devi comunque aggiungere uil peso propeio della vasca (si può soprassedere sul peso dell'occupante per il principio di impenetrabilità dei corpi ;) e per la poca influenza della differenza di peso specifico tra uomo e acqua :) )
      Come prima cosa è importante sapere se l'edificio è nuovo o vecchio. Se nuovo e fatto bene, a naso posso dirti che non ci sono problemi a mettere la vasca...i coefficienti di sicurezza sono talmente alti che è sicuramente ok, bisognerebbe vedere comunque dove è sistemata la vasca...se in prossimità di una trave è sicuramente meglio. Penso che non sia proprio necessario nessun intervento di rinforzo del solaio o per la creazione di un ripartitore del carico.
      Comunque per evitarti qualsiasi problema anche un senplice geometra può farti una relazione per metterti al riparo da ogni inconveniente di tipo "condominiale" e dare un'occhiata alle strutture.... andare al Genio Civile per ritirare il progetto strutturale dell'edificio per installare un avasca mi sembra un po' esagerato ;)
    • skylost85
      skylost85
      Bronzo
      Presente da: 11-03-2009 Contributi: 7.737
      Ciao tom,

      il problema è che io non ho progetti dettagliati. Ho chiesto anche a un altro abitante del condominio che conosco ma non aveva praticamente niente. Il geometra riesce a fare valutazioni senza progetti!? Non credo ma se ce la fà meglio :) .


      EDIT:

      Il condominimo in ogni caso a occhio e croce dovrebbe essere stato costruito negli anni 70-80 !
    • skylost85
      skylost85
      Bronzo
      Presente da: 11-03-2009 Contributi: 7.737
      La vasca non ha peso perchè è gonfiabile ahah non sarà fissa . Sarà usata una tantum ecco perchè volevo capire il livello di sbattimento per metterla. Deve essere proporzionale al tempo d'uso altrimenti non ne vale la pena :) .